Amministrazione poco trasparente?

Vado Ligure – Notiamo che sul sito istituzionale del Comune di Vado Ligure nella sezione “Ordini del giorno” (VAI) è sparito l’elenco degli ordini del giorno dell’anno 2020. Nell’ultimo ordine del giorno era inoltre previsto un punto che riguarda la gestione del ciclo dei rifiuti tramite la partecipata SAT (LEGGI).

Sarà un normale aggiornamento del sito del comune, oppure sarà una scelta di rendere meno trasparente l’attività amministrativa della giunta guidata dalla sindaco Monica Giuliano (eletta con i voti del PD e passata alla destra Toti)?

Ricordiamo che in questi giorni le due discariche di Boscaccio (Ecosavona) e di Bossarino site nel comune di Vado Ligure sono oggetto di alcuni sequestri nell’ambito di una indagine per presunto disastro ambientale colposo.

Ecosavona è una partecipata del Comune di Vado Ligure che detiene il 25% delle azioni, il 5% è detenuto dal Comune di Savona, mentre il 70% delle azioni fa capo ad una società anonima del Lussemburgo. Ramificazioni azionarie che necessiterebbero di maggiore trasparenza come evidenziato nell’articolo La salute dei savonesi richiede chiarezza (LEGGI), soprattutto quando è potenzialmente messa in gioco la salute della popolazione.

In questo momento delicato fintanto che non saranno chiariti tutti gli aspetti di questa vicenda giudiziaria, la massima trasparenza, in primo luogo, è richiesta all’amministrazione del Comune di Vado Ligure.

Leggi anche

Discariche – Inchieste archiviate o dimenticate?

La salute dei savonesi richiede chiarezza

SAT – ATA Cosa ne pensa Marco Russo?

Vado Ligure – Il comune cede quote della S.A.T.

Il patto della rumènta

Vado Ligure – L’ingratitudine della sindaco Giuliano

Vado Ligure – Una nuova occupazione per Lunardon?

Elezioni – Tra i due litiganti, PD e Giuliano, a non godere è Sansa

Aree Ex Ferrero – Bombardier prossima apertura Esselunga?

Aree Ex Ferrero – Bombardier e le giravolte della Giuliano

Lascia un commento