Aree Ex Ferrero – Bombardier prossima apertura Esselunga?

Vado Ligure – Con il passaggio della sindaco di Vado Ligure, Monica Giuliano allo schieramento della destra, nel precedente articolo del 15 agosto (LEGGI) abbiamo riportato  che sembra essere cambiato anche l’approccio verso la questione delle aree delle ex Officine Ferrero, confinanti con lo stabilimento della Bombardier, su cui la proprietà, la AZ Arreda, vorrebbe realizzare tre grandi complessi commerciali.

Le aree ex Ferrero sono oggetto di un contenzioso tra la Regione Liguria, a maggioranza centrodestra, competente per il rilascio delle licenze commerciali, che ha dichiarato ammissibile una nuova struttura di vendita, mentre il comune di Vado Ligure, di centrosinistra, competente sull’assetto urbanistico, avanzerebbe delle riserve sotto quest’ultimo punto di vista (LEGGI).

Su questo progetto è stato presentato un ricorso al Consiglio di Stato promosso dalla stessa amministrazione comunale di Vado Ligure, di cui non si avrebbe notizia dell’esito.

In giallo le aree ex Ferrero attigue allo stabilimento Bombardier

La Giuliano sulle pagine della Stampa minimizza la portata dell’intervento infatti, se il giornalista non ha errato a riportare la dichiarazione, la sindaco di Vado Ligure parla di due medie strutture commerciali.

«Si tratta di un’area fortemente degradata e in stato di abbandono in una zona altamente urbanizzata che conta 500 residenti almeno. Una frazione che ci chiede da anni interventi mirati che comportino un maggior numero di aree verdi disponibili e di parcheggi e servizi. Credo che questo progetto possa andare nella direzione auspicata dai cittadini. Le due medie strutture commerciali dovrebbero creare indotto e occupazione» è quanto affermato dalla Giuliano.

In realtà come si può riscontrare dall’ordine del giorno del Consiglio comunale che si terrà il 19 agosto trattasi di tre grandi strutture commerciali.

Tre grandi strutture di vendita al dettaglio a meno di duecento metri dalle vie commerciali del centro di Vado quali impatti potrebbero avere sugli esercizi di vicinato che animano le vie della cittadina?

Inoltre il nuovo grande centro commerciale sorgerebbe a ridosso della Bombardier la fabbrica di materiale rotabile che a fatica, dopo l’acquisizione di alcune corpose commesse legate all’alta velocità, sta uscendo dallo stato di “crisi” occupazionale, ma non di profitti, perdurante dal 2016.

Sarebbe il caso che la cittadinanza si interrogasse del motivo per cui di questo discusso progetto si torni a parlare in pieno Ferragosto quando la maggioranza della popolazione pensa ad altro.

Con il cambio di casacca della Giuliano è possibile che tra le tre grandi aree commerciali in progetto nelle aree ex Ferrero possa trovare posto un supermercato magari a marchio Esselunga.

Articoli correlati

Aree Ex Ferrero – Bombardier e le giravolte della Giuliano

Vado Ligure – Bombardier cede il passo ad un centro commerciale?

Vado Ligure – Chi troverà casa?

 

Lascia un commento