Il Consigliere Martino. TANTO RUMORE PER NULLA

Abbiamo appreso con stupore che, secondo il gruppo consiliare dei 5 stelle in Comune a Savona la Planet Consulting, il cui Amministratore Unico è il Consigliere Comunale Emiliano Martino avrebbe  ricevuto dal  Comando  della Polizia  Municipale  di Savona  un  incarico di svolgere attività formativa.

E’ utile spiegare ai Consiglieri dei 5 stelle, che evidentemente sono poco avvezzi alla conoscenza della  vita  dell’imprenditoria  oltre che  quella  degli enti  pubblici,  che  la  Planet Consulting,  come qualunque  altra  società che  tramite  il MEPA,  lavori  con le  Pubbliche Amministrazioni, mette in vetrina i propri “prodotti”, il MEPA (www.acquistinretepa.it), è una piazza virtuale dove le offerte delle imprese, che devono soddisfare parametri molto severi per iscriversi, incontrano le richieste delle pubbliche amministrazioni.

In totale autonomia, e nel pieno dei propri diritti e facoltà quindi, il Comando di Polizia Municipale di Savona (si guardino bene i 5 stelle ad affermare il contrario), si era adoperato per ricercare  ed eventualmente  scegliere  l’offerta proposta  dalla  Planet Consulting,  in  quanto pienamente aderente ai propri fabbisogni formativi: detta offerta peraltro può essere richiesta da  qualunque Comando  di  Polizia Municipale  della  Provincia di  Savona,  inoltre la  Planet Consulting ha al suo attivo numerose esperienze di formazione di polizie locali in Liguria.

Il funzionamento operativo del MEPA fa sì che la società selezionata, venga a conoscenza della richiesta della Pubblica Amministrazione interessata solo una volta che, fatte le eventuali valutazioni, la stessa PA effettua l’acquisto vero e proprio del servizio secondo la procedura standard  che  comporta un’ulteriore  valutazione  dei requisiti  di  legge in  capo  alla società proponente.

Se il Comando della Polizia Municipale di Savona, al pari di qualsiasi altro Comando delle Polizie locali avesse “acquistato” (ma non lo ha mai fatto) l’offerta della Planet Consulting, e qualora anche i controlli del MEPA avessero dato riscontro positivo, la stessa ne sarebbe venuta a conoscenza e immediatamente avrebbe rinunciato al conferimento dell’incarico per ovvia incompatibilità.

I consiglieri dei 5 stelle hanno quindi sollevato una questione di per sé inesistente, e che non avrebbe mai potuto realizzarsi e prendere vita.

Se i Consiglieri dei 5 stelle, nella loro smania inquisitrice, sono in grado di dimostrare che Emiliano  Martino  e/o la  Planet  Consulting versino  in  una qualsiasi  situazione  di incompatibilità  devono dimostrarlo,  altrimenti  ogni ulteriore  parola  sulla vicenda  vedrà Emiliano Martino e/o la Planet Consulting ricorrere ad ogni sede compresa quella giudiziaria per difendere le proprie ragioni.

Emiliano Martino

Condividi:
0

Lascia un commento