Riunione degli studenti per decidere una serie di proposte sull’orario ridotto della biblioteca

Ma la cultura e lo studio non dovrebbero essere un diritto?

Comunicare tramite un foglio di carta affisso sul portone della Biblioteca i nuovi orari, o non orari, esattamente due giorni prima dell’entrata in vigore e senza alcun preavviso è stato un atto insensibile e provocatorio

Ancora una volta l’assessore Rodino ha dimostrato tutta la sua inadeguatezza e insensibilità sul ruolo che dovrebbe ricoprire.

Alla riunione di oggi, dove si decidevano le proposte per cercare di risolvere il problema, gli studenti si aspettavano di incontrarla (ha chiamato perfino il prorettore dell’università)…LEGGI

L’assessore avrebbe fatto bene a presentarsi per provare almeno a placare gli animi invece ha preferito rimanere rintanata nelle mura comunali e ascolterà gli studenti solo la prossima settimana.

D’accordo che da milanese non conosce la città ma se continua a non provarci, inizia a diventare un bel problema.

L’assessore deve sapere che i giovani davanti all’ennesimo ribaltone non ci stanno, non si arrenderanno tanto facilmente sono decisi ad andare fino in fondo.

Uominiliberi la prende con ironia e un po di satira

Condividi:
0

Lascia un commento