IDV di Savona

                                    SERVITORI DI 2 PADRONI?
Come giudicare una forza politica che, a livello regionale ha sponsorizzato la piattaforma Maersk sino al punto di organizzare… un convegno… unico esempio di spudoratezza sulla piazza, mentre i suoi dirigenti provinciali hanno intasato il nostro sito di bellicosi comunicati contro il progetto?…

…parliamo di un partito che  nel comune di Savona occupa incarichi importanti, compreso un assessore che, avendo prenotato un appartamento nel “Crescent”,  ha dichiarato il suo imbarazzo di trovarsi domiciliato in “piazza rossa”, denominazione ambigua per chi non sappia che  si riferisce a “Guido Rossa” operaio ucciso dai brigatisti genovesi.

Un altro eminente personaggio, gia’ socialista negli anni d’oro del rampantismo, si e’ prontamente sistemato nel CDA delle opere sociali, rinverdendo la prossimità con  l’ente dal quale ilPSI degli anni ’70 aveva affittato locali a prezzo  popolare.

Queste 2 perle non scalfiscono di certo la buona fede di quanti, consiglieri provinciali e comunali, hanno preso posizione contro la colata di cemento propiziata da Canavese e soci: ma i dirigenti genovesi di IDV la pensano diversamente, e  per questo hanno strombazzato il loro favore alla piattaforma, puntando sulla “rinfusa” dei cervelli degli elettori e creando una confusione che, ne siamo sicuri, non giova ne’ alla loro credibilità nè a quella del loro indiscusso leader maximo!!!

 

Lascia un commento