Vado Ligure – Zingaretti in visita alla Bombardier

Zingaretti e Berlinguer

La riconferma alle elezioni amministrative dello scorso 26 maggio di Monica Giuliano (esponente PD), a sindaco di Vado Ligure, con una percentuale del 69,32% aveva spinto alcune testate giornalistiche a definire quella vittoria come plebiscitaria o a paragonarla ai fasti dell’epoca del compianto Roberto Peluffo.

Nell’articolo “Sarà tutto oro quello che luccica?” non ci sfuggiva di fare notare che parlare di voto plebiscitario sembrasse più che altro un’iperbole propagandistica, vista la differenza di  oltre 1500 voti, per oltre un 20% di consenso, che distaccano la migliore prestazione elettorale della lista di centrosinistra della Giuliano nel 2019 da quella di centrosinistra di Peluffo nel 1995. Inoltre ci domandavamo se la differenza di quei 1500 voti sia forse riferibile alle classi operaie o comunque salariate a cui il centrosinistra non è più in grado di parlare, o meglio che ha letteralmente bastonato in questi ultimi anni.

Forse qualche esponente del PD vadese deve aver pensato che un tempo Vado Ligure era una delle Stalingrado d’Italia e per riportare un po’ di consenso al martoriato partito di centrosinistra, la visita del Segretario nazionale del PD alla Bombardier, la storica fabbrica di materiale rotabile in “crisi” e storica roccaforte del PCI, possa fare riavvicinare il partito a quelle classi che per lungo tempo sono state il serbatoio inesauribile di voti dei partiti della sinistra a partire dal PCI, poi declinato in PD.

Effettivamente, a Vado Ligure, alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 i 5 Stelle si attestarono a primo partito con circa il 34% (Camera), poi scalzati alle europee 2019 dalla Lega di Salvini con il 31,44%, un bello smacco per il PD in una delle sue storiche roccaforti.

Ai lavoratori di Bombardier più che strette di mano o passerelle elettorali dopo tre anni di parole inconcludenti da parte di politica e sindacati metalmeccanici savonesi, abili a distribuire bromuro meno a risolvere le crisi, dal segretario del PD Nicola Zingaretti, la cui visita alla Bombardier è stata annunciata per lunedì 8 luglio, si aspetterebbero dei fatti, ma purtroppo il PD non è al governo.

Condividi:
0

Lascia un commento