VADO LIGURE DELIRIUM TREMENS PROSSIMO VENTURO

Chiunque abbia pensato di costruire una impattante piattaforma portuale vicino a Bergeggi é insano di mente e odia la Liguria

da Pilotina blog

Più passa il tempo più rifletto sconcertato sullo stato disastrato dell’ultimo miglio porto-città ed in ambito retroportuale, del valico ferroviario savonese SV-TO, per non parlare del ritardo del nodo di Genova. Il tutto condito da strade inadeguate e dalla mancanza di un casello autostradale ancora per molti anni. Pensiamo solo al volume di merce che viaggerà via camion ad impattare la Riviera di Ponente e ci rendiamo conto che siamo di fronte ad una operazione mal programmata. Ma oramai in questo clima decadente ci siamo abituati alla sconvolgente realtà che qui in Liguria si fa campagna elettorale con le inefficienze strutturali raccontate a rovescio, con affabulazioni che oltrepassano persino il confine invalicabile della peggior “mussa” che sia immaginabile raccontare. E questa gente ha anche un seguito, e si pavoneggia con leaders mediocri che non renderanno mai conto a nessuno del loro operato. E lo dico con grande rammarico, perchè credo che la crescita dello shipping ligure sia una strada importante per riportare benessere e occupazione in una terra oramai impoveritasi, ridotta a spartirsi le macerie di periodi di ben altro spessore e ricchezza. Non ho più speranza che si cambi il ruolino di marcia con gli attori attuali, il nuovo ha clamorosamente fallito.

Enrico Vigo

Guarda caro Vigo che la ciliegina sulla torta o tortone del terminal di Vado l’ha messa proprio l’ex governatore prima di questo che c’è, se ci avesse pensato bene o avesse desistito e si fosse fermato invece di fare una colossale bel….., le cose sarebbero andate diversamente. Anche per la Culmv che avrà problemi seri come anche il porto di Voltri. Un bel casino ha combinato, e in cambio di cosa??? Nessuna ricaduta surplus sul territorio, un bel regalo a Maersk e cinesi.

E il bello deve ancora venire! questo per dirti che ce n’è per l’asino e per chi lo mena!

Walter

NUOVA PIATTAFORMA PORTUALE DI VADO LIGURE

Chiunque abbia pensato di costruire una impattante piattaforma portuale vicino a Bergeggi é insano di mente e odia la Liguria, quindi la radice del male è lontana e qui concordo con “walter”. Ma il fatto di ritrovarci oggi lo scempio oramai in avanzato stato di realizzazione, a infrastrutture del comprensorio invariate, aumenta a dismisura l’insanità mentale e l’odio.

Vado Ligure sarà invasa in modo intollerabile da una caterva di camion in movimento e parcheggiati in ogni spazio casuale o anfratto che il fragile centro urbano metterà a disposizione. Già oggi nel weekend il casello autostradale di Savona in tutti i suoi raccordi, persino sfacciatamente e pericolosamente in curva, è un bivacco inspiegabilmente tollerato dalla Polizia Stradale, fino a quando non ci scapperà il morto, ed allora vorrò vedere come la Magistratura si orienterà a vagliarne le cause e a comminare condanne ai responsabili diretti e indiretti che da anni tollerano un diffuso sfacelo incivile.

Tra pochi mesi leggeremo le cronache di un disagio annunciato e programmato, monteranno le proteste e le indignazioni, e ci ritroveremo la solita schiera di affabulatori a raccontarci le solite incredibili musse, nei prossimi 5 anni bisognerà convivere con disagi inenarrabili, nella speranza che qualcuno si svegli dal torpore e si rimbocchi le maniche a recuperare il tempo perso, anche se una cosa è certa, il ritardo accumulato è un guaio inevitabile per alcuni inestinguibile e nessuno anche volendo possiede la bacchetta magica.

Enrico Vigo

Condividi:
0

Lascia un commento