Tirreno Power, un ritardo inscusabile

Domani si “festeggeranno” i sei mesi di ritardo sulla conclusione dell’abbattimento della ciminiera di levante

Come si evince dalla foto la ciminiera è ora alta come quella azzurra del turbo gas, 80 metri, quindi oltre che in ritardo siamo ben lontani dalla conclusione dei lavori. Non del tutto chiari i motivi. 

Le date presenti sul cartello dei lavori sono incontrovertibili

Intanto ci si continua a chiedere:

In quale discarica finiscono i detriti?

C’è o meno amianto nel materiale con cui è stata costruita?

La seconda ciminiera quando verrà abbattuta?

E’ di ieri la notizia dell’ipotesi di collocare nell’area un biodigestore, ma certamente la seconda ciminiera non può essere utilizzabile per il biodigestore e nemmeno per un inceneritore, troppo vetusta, quindi non si comprende motivo del perché non si abbatte. 

Sul sito verranno insediate nuove attività industriali. Prima si bonifica prima si creano nuovi posti di lavori. La piana di Valleggia è molto ambita perché a pochi metri dal mare

A Porto Tolle hanno creato un enorme villaggio turistico.

Condividi:
0

Lascia un commento