Savona, elezioni comunali 2021. PSI: Alleanza Riformista per Savona 2021

Elezioni comunali 2021.  

PSI: “la capacità istituzionale dei riformisti per i comuni che vanno al voto in emergenza pandemica”. Alleanza Riformista per Savona 2021  

Il Psi sarà presente alle elezioni per i rinnovi dei consigli comunali liguri previsti per la primavera prossima.  “In un paese evoluto i Comuni – proprio in crisi pandemica- sono e restano i pilastri del sistema democratico. Devono essere sostenuti con serietà politica, responsabilità e capacità istituzionale. Perciò i socialisti riformisti parteciperanno con le loro esperienze e capacità istituzionale. Questa è la sintesi del vertice svoltosi tra i dirigenti del PSI Savonese e il Segretario Regionale Ligure sulle elezioni comunali a Savona.

Corrado Oppedisano assieme al Segretario Provinciale Savona, Giuseppe (Franco) Ferrando e il responsabile Nazionale per gli EE.LL Fabio Natta, hanno rilanciato l’importanza per Savona 2021 dell’alleanza riformista, lanciata alle recenti elezioni regionali, attraverso una triangolazione locale, regionale e nazionale che tiene alta la capacità politica del PSI e dei quadri riformisti di riferimento.

Un work in progress aperto a più alleati e per il rilancio di una politica a sostegno delle “persone”, delle attività produttive, dei giovani, degli anziani, con particolare attenzione alla fase pandemica che impone protezione sociale e sanitaria in un delicato equilibrio di risorse economiche mai come oggi prioritarie.

Questa è la prima mossa dei socialisti per le prossime elezioni comunali. In testa all’idea riformatrice c’è proprio il Comune di Savona dove alle regionali ultime, PSI, + Europa, Italia Viva e Civici, hanno ottenuto (in città) un buon risultato. “Questa alleanza deve crescere ed essere interlocutore affidabile”. Il primo messaggio è recapitato agli amici di Azione di Carlo Calenda, affinché rompano gli indugi elettorali su Savona e scendano con noi in campo per togliere –insieme- più terreno possibile a sovranisti, populisti e disfattisti di ogni ora. Stesso post inviato ai compagni Radicali con i quali condividiamo da sempre l’azione riformatrice di tutta la comunità savonese.

I socialisti si preparano per le elezioni di Savona aprendo un serrato confronto su ogni buona potenzialità politica che rafforzi la politica per la società. Non se ne può più di improvvisazioni, impreparazione e il ben che minimo senso delle istituzioni. Basta! la politica deve ritornare in tribuna e ripartire nel rispetto del più alto concetto europeista e riformista che conosciamo, ovvero la difesa e rafforzamento dello stato sociale, “le persone davanti” contro l’indifferenza per la difesa dei diritti individuali e collettivi attraverso il più alto senso civico per la propria comunità.

 E’ indubbio che tra i Consigli Comunali da rinnovare Savona sarà la sfida più importante non solo per popolazione ma per strategia socio economica nel contesto regionale. Poi ci sono importanti Comuni al di sopra dei 5000 abitanti come Bogliasco, Casarza Ligure, Diano Marina, Santo Stefano di Magra, Loano, Varazze, (e altri piccoli Comuni) dove i socialisti saranno presenti con il simbolo nazionale e importanti alleanze nel solco tracciato dall’alleanza regionale.  Anche il piccolo comune di “Pertini” – Stella – ben governato dalla compagna Marina Lombardi,  andrà al voto.

Il segretario Corrado Oppedisano e l’ex Consigliere Comunale e candidato in Regione Carlo Frumento

“E’ proprio il delicato momento di pandemia che ci ha fatto comprendere l’importanza di dover contare su amministratori capaci e competenti posti a difesa delle istituzioni e della popolazione afflitta da tanto dolore, incertezza e da un disagio socio economico e psicologico diffuso.  La politica in questa “nuova guerra” è richiamata ad assumere importanti responsabilità, decisioni, a volte dolorose, per non rinunciare a programmare il futuro dei territori del nostro paese, all’interno di una nuova e coesa Unione Europea. Per questa nuova sfida contro i molteplici danni pandemici, PSI apre ai giovani e agli anziani di cultura europeista socialista democratica, laica, radicale e liberale. Un sentito invito alla collaborazione attiva ai riformisti presenti nei movimenti civici che rappresentano appieno la storia solidale nella migliore capacità istituzionale e di governo. E in fondo – ma non per importanza- PSI sollecita un contributo al mondo della solidarietà attiva: il terzo settore, dove batte il cuore di una parte di società viva e operante che ben conosciamo  di cui andare fortemente fieri e orgogliosi”.

PSI oggi significa non solo un ritrovarsi ma progettare insieme il futuro. L’elezione del Presidente Americano Biden ha dimostrato che la coesione delle forze da Berni Sanders,  al socialismo americano, sono riuscite a riconquistato il voto operaio, il voto delle donne e dei giovani a favore di un grande progetto democratico di rilancio degli States, nel dialogo con l’Europa e per una proficua distensione delle politiche internazionali.

Un impegno diretto quindi di tutti i socialisti Liguri e dei dirigenti nazionali per le elezioni comunali a Savona, dove è già operativo un Team che si occuperà di organizzare l’appuntamento elettorale con un’unica strategia, quella riformista per battere la nuova destra.

Subito all’opera la Task force voluta dal Segretario Regionale Oppedisano, con il Segretario Provinciale di Savona Giuseppe (Franco) Ferrando, il responsabile nazionale EELL Fabio Natta e Sara Badano (già capolista alle elezioni regionali – collegio Savona).

La prima fase prevede il disegno in bozza di un programma generale per Savona 2021, attraverso il coinvolgimento di varie expertise istituzionali come amministratori pubblici e privati, lavoratori, parti sociali, sindacato, studenti e terzo settore. Ed ecco richiamata in causa l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite una guida declinata al bene della comunità tra ecologia, benessere istruzione e inclusione attiva e difesa dei più deboli. Una soluzione multitasking a sostegno di un programma elettorale per il rilancio sociale ed economico di tutta la comunità  savonese.  A Savona andranno al voto circa 60.000 cittadini. Ed è proprio a Savona che dovrà consolidarsi e ampliarsi l’esperienza riformista.

Il PSI opererà affinché si rafforzi il laboratorio riformista di governo per la città. A tal fine organizzerà incontri (webinar)  su questioni locali e interdipendenze, anche su proposte pervenute dall’esterno del perimetro dei Partiti. Le forze politiche, le associazioni, gli amministratori pubblici, varie expertise, rappresentanti di categoria, parti sociali,  sindacati, cittadini e studenti sono invitati a partecipare anche seguendo le pagine social dedicate a  #riformistiSavona2021.

La Segreteria regionale e Provinciale del PSI.

Lascia un commento