La Savona dei misteri

Era il 23 ottobre del 2018 quando un incendio distrusse in poche ore la nuova sede dell’Autorità portuale savonese

L’edificio, completamente ignifugo, era stato inaugurato da poco più di un anno, nel giugno 2017, ed era costato quasi 9 milioni di euro.

La magistratura savonese aprì immediatamente un fascicolo per incendio colposo a carico di ignoti e, sentite le testimonianze, si parlò di un mozzicone di sigaretta lasciato acceso su un terrazzino. La magistratura dispose una simulazione con la ricostruzione del muro esterno e il montaggio dei pannelli ignifughi sulla facciata.

Sappiamo che le indagini sono lunghe e difficoltose e ci vorrà del tempo, ma in attesa di conoscere i responsabili della sciagura per fortuna senza vittime, dopo 16 mesi di silenzio sarebbe almeno opportuno avere alcune notizie dall’Autorità portuale:

Cosa ne è stato dell’archivio storico dell’Autorità Portuale?

Si è salvato o è stato distrutto nell’incendio?

Nella vecchia sede c’erano esposte parecchie opere d’arte di valore. Erano state trasferite nella nuova sede? E se sì, si sono salvate?

Condividi:
0

Lascia un commento