•  

22
Mar
Il sindaco Caprioglio insulta una giornalista. Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
Il sindaco Caprioglio insulta una giornalista.
Questa mattina si è tenuta a Palazzo Nervi una riunione dei Sindaci della Provincia a cui erano presenti anche i giornalisti
La Sindaco Caprioglio, ad un certo punto, si è avvicinata ad una giornalista della carta stampata chiedendo spiegazioni su un suo articolo in cui veniva definita nervosa.
La giornalista, stupita, rispondeva che si trattava solo di critiche politiche vista la situazione litigiosa della sua Giunta.
A questo punto la Sindaca impettita, in maniera poco elegante che mal si addice ad un personaggio pubblico, davanti a tutti i presenti, la apostrofa con un... VAI A CAGARE.
 
22
Mar
ATA - Venerdì incontro Giunta - Rsu Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
 
ATA - Venerdì incontro Giunta - Rsu
Dopo il caso di Fg Riciclaggi, ieri è stata la volta di Ecosavona che, dopo aver minacciato l’apertura limitata della discarica ai camion di Ata, ha fissato un ultimatum: ancora un paio di giorni, poi ci sarà la definitiva chiusura definitiva dei cancelli del Boscaccio ad Ata....LEGGI
Intanto oggi si è insediato il nuovo commissario, Giampaolo Provaggi, e venerdì incontro della Giunta di Savona con le Rsu, dove si spera di sapere quali saranno le evoluzioni future per ATA
 
22
Mar
CGIL, basta dialoghi privilegiati col PD? Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
CGIL, basta dialoghi privilegiati col PD?
Il nuovo segretario generale della Camera del Lavoro di Savona Andrea Pasa  abbatte un “dogma” antico, anche se mai scritto, secondo il quale il primo interlocutore del sindacato sarebbe il Pd.
In una recente dichiarazione in vista della sua nomina a segretario della CGIL di Savona, Pasa aveva anche dichiarato "Non esiste più una linea di trasmissione tra partito e sindacato. Una volta si andava dal PCI e si trovavano esponenti che sapevano dare consigli su come muoversi. Oggi i partiti si sono allontanati dalla popolazione."

Se i partiti si sono allontanati dalla popolazione, il partito da lui non sembra essersi troppo allontanato...

Isabella Sorgini: Buon lavoro! Elisa Di Padova: Buon lavoro Andrea! Paolo Veirana: Buon "Lavoro" Andrea. Raffaella Paita: Auguri. Antonino Nino Miceli: Buon lavoro ad Andrea e buon “riposo” a Giulia. Lino Alonzo: Auguri Andrea il compito non sarà leggero ma hai qualità è un buon gruppo.  Barbara Pasquali:  Congratulazioni! Buon lavoro.  Gianluigi Granero Congratulazioni e buon lavoro!!

 
22
Mar
I segreti dal Palazzo di Città 3 Stampa E-mail
Scritto da Allodola Bronzea   
I segreti dal Palazzo di Città
 inviati  dalla statua bronzea di Renata Cuneo Allodola collocata nell'atrio del Palazzo 
 
MATTEO DE BENEDETTI, AMMINISTRATORE DELEGATO DI ATA
E IL CASO DELLE MUTANDE E DEL PIGIAMA IN UNA NOTTE D’ESTATE!

Com’è noto Matteo De Benedetti, 44 anni compiuti, passa per un manager, ma è stato anche incentivato dalla Politica (nulla di male) anche per la sua particolare disponibilità ad adattarsi sinuosamente ai vincitori, ad essere assai mobile  a salire sui carri giusti senza troppo interrogarsi su coerenze e valori che pur dovrebbero guidare la vita e l’impegno politico.

Leggi tutto...
 
22
Mar
Chi l’ha detto che a Carcare ha vinto il PD di Renzi? Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
 

Chi l’ha detto che a Carcare ha vinto il PD di Renzi?

Le redazioni dei giornali lavorano a tempo pieno per offrire al lettore dati e numeri precisi e, così è. I dati sono arrivati precisi ma, perché scritti in tabelle con tutti i Comuni componenti i collegi di Camera e Senato, basta veramente poco a interpretarli come si vuole per cantare vittoria, soprattutto quando vittoria non è. Così è accaduto in Valbormida dove ci vogliono far credere ci sia, in un Comune, un dato diverso da quello nazionale. Molto semplice, strumentalizzazione dei dati per farseli venire utili, pratica per altro abbastanza diffusa se a breve si svolgeranno le amministrative. A Carcare è andata diversamente da come il PD di Renzi ci vuole fare credere. Questa è la tabella con i risultati di Camera e Senato. A buon intenditore poche parole.
 
22
Mar
Libera a Savona Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   

 Savona. La giornata della memoria in ricordo delle vittime di mafia

Inutile illudersi che ci sia almeno un po' di sensibilità.
Nessuno presente della maggioranza

 
21
Mar
PORTI Stampa E-mail
Scritto da ANTONIO GIANETTO   
 
Questi soldi li spendono è perché sono convinti che Vado è fuori dal mercato di 40 Km?
 Perche' si sono resi conto che portacontainer con pescaggi da 18 a 22 metri non se ne potranno fare per oggi e neppure per futuro?
Siamo sicuri che, la nuova diga foranea di Vado, proteggerà le navi in entrata con cattivo tempo?
 
Rotterdam punta al traffico della Germania del Sud Ovest
 Quello che prevediamo raggiungere da Vado con la piattaforma? 
 
 
Automazione spinta al nuovo terminal container di Vado Ligure
in pochi giorni siamo passati dal 2° al 3° trimestre 2019?....e fra le particolarità avrà quella di essere il primo in Italia a godere di un'automazione spinta...
I posti di lavoro saranno sempre gli stessi? 
 
 
 Nel corso degli anni Vado Ligure ha raggiunto la leadership mediterranea per i traffici di frutta, mentre il traffico container è cresciuto (movimentati: 44.057 teus), spingendo l’Autorità Portuale a progettare un nuovo terminal, i cui lavori sono stati avviati nel giugno 2012: la struttura, operativa a fine 2017, sarà gestito da APM Terminals. ...LEGGI
 
 
 
LE ALTRE NOTIZIE SUI PORTI
Leggi tutto...
 
21
Mar
I segreti dal Palazzo di Città 2 Stampa E-mail
Scritto da Allodola Bronzea   
I segreti dal Palazzo di Città
 inviati  dalla statua bronzea di Renata Cuneo Allodola collocata nell'atrio del Palazzo" 

CRISTIANO BOSCO VOLA A ROMA E ADESSO COME FARA’ LA CAPRIOGLIO?

E’ noto che l’addetto stampa del Sindaco Ilaria Caprioglio, il giornalista free lance Cristiano Bosco da Albenga, uomo factotum della Ilaria (per comunicazione, veline, interlocuzioni), confidente e simpatico amico ha deciso di lasciare lo staff del Sindaco e seguire a Roma i nuovi senatori leghisti Ripamonti e Bruzzone.

E’, altrettanto noto, nonostante le smentite di facciata e un video dei due socializzato il giorno della Madonna della Misericordia e della fiera post elettorale “firma e pesta” che non ha convinto neppure i bambini dell’asilo infantile Regina Margherita, che la separazione non è stata “consensuale”, ma assai litigiosa sino a far tremare le pareti dell’ufficio del Sindaco; dicono i bene informati che sembrava il replay del terremoto ligure del 1887.

Bene, ormai Cristiano – come cantava Iannacci – in Ohè sun kì “Lalala Lalala Laralà Eh! Lalala Lalala Laralà cum'è in giostra mi ho vist vulà via Cristiano”!

E adesso? E adesso è un casino! C’è addirittura Chi sostiene che la bella Sindaca rischia di restare all’asciutto senza neppure un addetto stampa; e perché mai se l’ex Sindaco Berruti ne aveva almeno tre? Perché –dicono – Cristiano Bosco era stato assunto prima che si dichiarasse il pre dissesto e prima che venisse formalizzato il piano decennale di rientro; e pare che – nella situazione attuale – il Comune di Savona non può assumere neppure un Pappagallo! Un bel servizietto di Silvano Montaldo, già deus ex machina dei conti del potente ex Ministro Claudio Scaiola. 

 
21
Mar
I segreti dal Palazzo di Città 1 Stampa E-mail
Scritto da Allodola Bronzea   
I segreti dal Palazzo di Città
Inviati dalla statua bronzea di Renata Cuneo Allodola collocata nell'atrio del Palazzo" 

ALDA DALLAGLIO, VENGO ANCH’IO, NO TU NO

Povera Alda Dallaglio, ex Capogruppo della Lega in Consiglio Comunale di Savona, dimessasi il 12 marzo scorso dalla sua funzione con un durissimo attacco alla Lega e agli Assessori Leghisti (Massimo Arecco, Maria Zunato, Paolo Ripamonti) rei di non avere relazioni continue con il Gruppo consigliare e di agire in piena autoreferenziale autonomia.

In verità le cose stanno diversamente da come le racconta Alda e di politico hanno assai poco, ma investono l’onestà e la trasparenza fiscale di un Consigliere Comunale della Lega, appunto Alda Dallaglio! E’ noto, infatti, come riportato da vari organi di Stampa che “negli ultimi giorni dello scorso dicembre, a seguito di una serie di controlli sulla riscossione dei tributi, è emerso un debito della Dallaglio verso le casse di Palazzo Sisto di quasi 14mila euro, in qualità di amministratore unico dell’impresa El.ge; si tratterebbe del mancato pagamento del conguaglio, dovuto alle spese per l’assegnazione di un’area del Comune, in zona Paip a Legino (dove sorge l’azienda), in diritto di superficie. 

Prima delle elezioni, la Lega provinciale e il Commissario Comunale avevano deciso – per ragioni di opportunità politica – di non forzare la mano e di demandare agli organi deputati, all’interno del partito, qualsiasi valutazione monitorando l’evoluzione della situazione.

Bene, sembrerebbe che la Lega abbia deciso e che la partita non si metta per niente bene per Alda, mentre si attende il provvedimento della Lega!

Ed è cosi che vedo la povera Alda girare e rigirare nell’atrio del Palazzo mentre mi impedisce la visione di Chi entra e Chi esce; mi dicono che bussa alla porta di tutti i Gruppi e in particolare verso il nuovo Gruppo ““Uniti per Savona – Lista civica 2.0” chiedendo ospitalità e disponibilità ad accasarsi con la formula del costruttore Caltagirone, sia pur rovesciata come richiesta che ripeteva “ A Frà che te Serve”?

 

E’ noto che la frase “a Fra’, che te serve” è diventata dagli anni Ottanta in poi, un modo di dire per indicare il sistema di potere e corruzione della Prima Repubblica e poi di Tangentopoli. La frase era attribuita, come già detto, al costruttore Gaetano Caltagirone che, si dice, la ripetesse ogni volta che riceveva una telefonata da Franco Evangelisti, dirigente sportivo ma soprattutto politico della Democrazia Cristiana molto vicino a Giulio Andreotti.

Alda sembrerebbe che dica “vengo con Voi, ma vorrei sapere cosa mi date in cambio”; oh Alda, ma sei peggio di Martino, una questuante senza se e senza ma! Ma cosa vuoi che ti diano che non c’è trippa per gatti e non c’è una lira manco per piangere. E allora? E allora sembra che al toc toc di Alda “Co sta pioggia e co  sto vento, chi è che bussa al mio convento”? nei vari Gruppi, le rispondono “Vengo anch'io? No tu no, ma perche`? Perche` no”

 
21
Mar
Giorni amari di rientro al lavoro Stampa E-mail
Scritto da Bruno Spagnoletti   
 GIORNI AMARI DI RIENTRO AL LAVORO
scritto da Bruno Spagnoletti

Venerdi 23 inizia la nuova legislatura e si insedieranno i nuovi Parlamentari eletti il 4 marzo alla Camera e dal Senato; Sono in tanti gli ex Parlamentari del PD della Liguria non rieletti che guarderanno dalla TV la cerimonia dell’insediamento e l’avvio delle votazioni per l’elezione dei nuovi Presidenti di Camera e senato.

E, tanti i nuovi Parlamentari che partiranno per Roma, tra cui i Pentastellati riconfermati e nuovi, i leghisti savonesi vincitori Paolo Ripamonti e Sara Foscolo e il riconfermato (ma perdente e isolato super fortunato) Franco Vazio del Pd.

Non ce l’ha fatta Anna Giacobbe, orlandiana, già Segretaria Generale della C.d.L di Savona, della Cgil Liguria e dello SPI-Cgil Liguria (Pensionati), che pur ha saputo mantenere in questi ultimi cinque anni rapporti e relazioni di interlocuzione con le forze sindacali e imprenditoriali e si è impegnata su Savona area di crisi complessa e sulle problematiche attinenti il lavoro e la previdenza.

 

Chi conosce bene Anna, sa che non resterà un minuto con le mani in mano e tantomeno in ferie forzate o in distacco sabbatico.

Statene certi, Venerdi mattina alle 7 in punto salirà sulla sua utilitaria e partirà per Genova verso via San Giovanni D’Acri 6, dove insiste la ex Palazzina Italsider, oggi Sede della Cgil genovese e ligure.

Dopo aver salito a piedi le scale che portano al Primo piano e attraversato il lungo corridoio (non più quello dei passi perduti), arrivata alla parte occupata dallo SPI CGIL dirà ai nuovi Dirigenti dell’oggi “ Eccomi qua, una scrivania prego che voglio ricominciare a lavorare”

 
20
Mar
Celle Ligure - Che succede all’interno del gruppo “Futuro Oggi”? Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
Che succede all’interno del gruppo “Futuro Oggi”?
Ormai, nonostante le smentite, ogni riunione si trasforma in una rissa, l’ultima è stata ancora peggio della precedente. 
In Consiglio sarebbe dovuto entrare Luigi Bertoldi al posto della dimissionaria Anna Corso ma ha rifiutato.
Per Bertoldi accettare la poltrona di consigliere a pochi mesi dalle elezioni sarebbe stato come avallare le scelte scellerate di Beltrame.
 
20
Mar
Albissola Marina Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   

Scuola di Albissola Marina

Oggi pomeriggio è crollato il cornicione
Che senso ha il cartello messo dalla polizia municipale?

 
20
Mar
Alle Fornaci sono sparite le palme Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
È un insulto che alle Fornaci non ci sia quasi più una palma!
Come mai che a Savona abbiamo tagliato, praticamente, tutte le palme perché erano malate incurabili e a Vado, a pochi chilometri, sono in ottima salute?
Forse la Giuliano possiede un fluido particolare, oppure a Vado le hanno curate e  hanno fatto il trattamento contro il punteruolo rosso?
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 1239
 











Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Newsletter

Per essere informato sugli aggiornamenti del sito iscriviti alla Newsletter
Banner
   

visite dal 13 - 01 - 2003
Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi e delle opinioni in essi contenuti
Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato e non viene aggiornato con cadenze fisse.
Copyright © 2010 uominiliberi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information