Il vizietto dei partiti per le liste civiche. “L’ingenuità” di Enrico Caprioglio

Enrico Caprioglio

Ad ogni tornata di elezioni amministrative i partiti tradizionali spariscono e si mascherano dietro a fittizie liste civiche.

Vado, Quiliano, Albisola, Celle… e in tutti gli altri Comuni in cui si vota, il Pd e il centro destra non appaiono. Se qualcuno li accusa di nascondersi dietro a qualche fantomatica lista civica si irritano e negano anche l’evidenza.

In molti Comuni, ormai praticamente tutti, centro destra e Pd, addirittura,  si mettono insieme dietro ad una sola lista civica.

Il metodo è ormai collaudato, cercano una persona di bello aspetto che si presenta bene agli elettori, in genere al di fuori della politica, lo candidano sindaco e i soliti politicanti gestiscono tutto dietro di lui.

Per questo ci ha fatto sorridere le dichiarazioni di oggi  del neo candidato Sindaco di Varazze, Enrico Caprioglio…

….Non cerco e non voglio l’appoggio dei partiti, il sostegno dall’alto prima o dopo si presenta come un conto da pagare….

Vorremmo avvisare l’architetto che chi ha architettato la sua lista sono politici di FI, Giovanni Delfino, Andrea Valle, Gianantonio Cerruti e anche due di sinistra, Paola Busso e Davide Petrini. Stia bene attento che se vince prima o poi il conto lo dovrà pagare

 

Condividi:
0

2 thoughts on “Il vizietto dei partiti per le liste civiche. “L’ingenuità” di Enrico Caprioglio

  1. Sono d’accordo nel domandarmi con voi cosa dovrà pagare Caprioglio a destra e sinistra cioè Valle, Delfino, Petrini, ecc…A questo punto però sarei curioso di sapere cosa Bozzano (molto abile nel promettere e non mantenere) pensa di vendere, o abbia già venduto, di Varazze a Toti, Olcese, Vedeo, Vaccarezza e Giacobbe…meditate gente meditate.

Lascia un commento