Il cittadino Luigi Sessarego. Vorrei chiarire la mia posizione su Luigi Bertoldi.

Luigi Sessarego

Luigi Bertoldi mi cita su questa testata citando affermazioni non vere o distorte, evidentemente, non avendo partecipato alla discussione sulla pagina “Mugugni di Celle Ligure”, forse non avendo un “profilo FB”, gli sono state riferite male.

Premetto che l’impegno di Luigi Bertoldi sulla questione urbanistica del comune di Celle Ligure mi trova pienamente concorde e, anzi, dalle sue “osservazioni” ho solo avuto modo di imparare. Siamo stati concordi su Bergamasche ai tempi del (finto) dibattito pubblico. Prima ancora la battaglia sua e di Futuro Oggi “prima edizione” sulle Milanesi. Solo su Olmo, forse, abbiamo idee differenti.

Ma vengo al punto. Futuro Oggi “second edition” si è presentata alle elezioni del 2014 a tempo quasi scaduto andando ad erodere possibili voti a Celle in Movimento determinando la sicura sconfitta rispetto alla “corazzata” di Renato Zunino. Ci siamo trovati entrambe in minoranza.

Nella compagine di Bertoldi compariva Marco Beltrame come candidato Sindaco, ed Arecco come persona di spicco, Anna Corso come persona molto conosciuta e stimata ed altri.

Marco Beltrame, con il quale dissento politicamente su quasi tutto, è stato presente portando avanti le sue idee. Anna Corso ha seguito Marco Beltrame e quando si è ampiamente capito, grazie a CiM, che non avrebbe potuto più partecipare alla vita del CC e politica del Paese ha dato le dimissioni aprendo ad altre persone di FO le porte del CC. Il vuoto pneumatico. All’epoca, FB, persone in lista affermavano che FO non esisteva più o che loro se ne erano tirate fuori e cose amene. Bertoldi aveva occasione di entrare in CC, quindi portare le sue idee e le sue battaglie, ma nulla.

Piccola nota, io personalmente, nella lista mi sono occupato principalmente di rifiuti, ricordando che è la prima voce di spesa di un’Amministrazione giusto per dare idea dell’importanza del tema, e l’ho fatto facendo parte dell’Osservatorio Regionale come persona del coordinamento Ligure sulla Corretta Gestione dei Rifiuti (GCR). Una delle prime attività di FO sul tema è stato quello di “offrire” la consulenza di Arecco (esperto di combustibili per le cementiere) a Renato Zunino per approntare il nuovo sistema di Raccolta Differenziata del Comune. Ovviamente nessuno ha pensato di coinvolgere anche la seconda minoranza, ed è uscito un sistema che “premia” i cementifici con a produzione di CSS a scapito del vero motivo per cui si deve fare la RD, cioè il recupero e riciclo delle materie prime seconde … ma questo è altro tema.

Durante tutto il mandato non si può dire che FO ci abbia supportato sulle varie istanze da noi portate in CC. Sempre sui rifiuti, p.e., la tariffa puntale che premierebbe i cittadini virtuosi, piuttosto che la rimodulazione del progetto di RD.

Ma il punto vero della questione è altro. Luigi Bertoldi alla riunione, da lui citata, di un mese fa con noi del gruppo, ci ha chiesto di aiutarlo a presentare istane contro le operazioni edilizie di Colonie Bergamasche ed ex albergo Pescetto che, a dir suo, hanno gravi irregolarità. Lui è persona esperta di Amministrazione e sa benissimo che nulla si può fare ed ottenere nel concreto a due mesi dal voto. Lui, inoltre, farebbe parte di altra lista che ha due Consiglieri in CC ma viene da noi. Il motivo? Comunque, dopo una chiara e convincente sua esposizione sulle possibili negligenze in fase autorizzativa, gli chiediamo come mai solo ora, a due/tre mesi dalla fine del mandato ci viene a chiedere supporto. La risposta descrive tutta la politica Cellese: voglio vedere se succede qualcosa a livello di popolazione davanti a gravi inadempienze dell’attuale Amministrazione …  se c’è reazione provo a mettermi in gioco per le elezioni altrimenti … (non uso il virgolettato perché non ho registrato il dialogo, ma il concetto è esattamente questo). Ricordo che si era preventivamente sincerato con Cappa che noi non ci saremmo presentati, altrimenti non ci avrebbe coinvolti pena un “successo” nostro e non suo. Tristezza mi prende solo che a scriverlo.

Ovviamente, noi, dopo un confronto interno, ci siamo detti non disponibili.

Io credo che Celle in Movimento sia stata una possibile vera alternativa alle precedenti Amministrazioni, tutti hanno avuto tempo e modo di confrontarsi con noi già nel 2012/13 durante le “scuola di altra amministrazione” che abbiamo organizzato e comunque da Novembre del 2013 momento in cui ci siamo presentati come forza politica producendo e distribuendo a tutta la popolazione il nostro “manifesto” (nota due a margine, aspetiamo ancora le scuse da Siri della Civetta per quanto scritto all’epoca), nessuno lo ha fatto.

Aria nuova o aria fritta Celle è già in padella.

Condividi:
0

Lascia un commento