Consiglio comunale di Quiliano Il no del Sindaco al biodigestore ricco di contraddizioni

 Il consiglio comunale di Quiliano si è svolto in una sala stracolma di cittadini non solo di Quiliano

Il consigliere Nicola Isetta del gruppo” Progetto Comune” ha incalzato di domande sul biodigestore  il Sindaco Ferrando, mettendolo più volte in difficoltà.

Il primo cittadino prima di dichiararsi contro la costruzione di un biodigestore nelle aree dell’ex Tirreno Power ha premesso che la sua assenza in Provincia durante la votazione sulla modifica del piano dei rifiuti era dovuta a gravi problemi familiari e non permette si facciano illazioni sulla sua assenza.

A parte la sua assenza ampiamente giustificata, appare strano che dal 2 agosto (giorno della votazione in Provincia) fino ad oggi lui e la sua Giunta non siano stati in grado di divulgare un comunicato stampa per prendere le distanze dal PD che, come dimostra la votazione in provincia, è favorevole al biodigestore.

Sono passati sopra la nostra testa ha dichiarato, eppure lui in Provincia ha la delega alla gestione della area di crisi complessa e sarebbe veramente inammissibile non lo avessero informato.

Oltre alle contraddittorie dichiarazioni non ha voluto rispondere nemmeno sulla situazione della bonifica della Tirreno Power.

Molti i cittadini presenti non sono rimasti soddisfatti delle sue risposte e  il suo No al biodogestore non ha convinto del tutto.

Lascia un commento