Vado Ligure, l’antifascismo di facciata

Con una serie di foto la Consigliera di minoranza Elisa Spingardi su Fb ha messo in evidenza lo stato di degrado del fortino di Porto Vado dove venne trucidata Clelia Corradini, la partigiana “Ivanca”, Medaglia d’Argento al Valor Militare.

Fa rabbia vedere l’incuria dell’attuale Giunta per il luogo dove una vadese fu trucidata dai fascisti. Eppure la resistenza e l’antifascismo sono sempre sulla bocca della Sindaco ad ogni passerella elettorale, ad esempio nel discorso che ha fatto all’inaugurazione della piattaforma.

Condividi:
0

Lascia un commento