SPOTORNO – DAL VANGELO SECONDO MATTIA

Oggi, come promesso, raccontiamo le gesta miracolose di due degli Apostoli del Messia perché sembra che, col passare del tempo, molti sudditi se ne siano dimenticati…

Gli Apostoli all’inizio erano 8, poi due tradirono e uno, dopo il miracolo di cui andremo a parlare, entrò in meditazione.

Ecco un giorno l’Apostolo n.2, il Vice Messia, volendo emulare chi venne prima di lui, tentò la moltiplicazione dei pani e pesci, ma mentre i suoi negozi e mezzi di locomozione si moltiplicavano, i denari dei suoi sudditi sparivano alla medesima velocità.

Purtroppo riprovò a invertire il miracolo ma non ci riuscì. Da quel momento lasciò la Corte del Messia e entrò in meditazione come accennato sopra. Si dice che fu il primo a coniare il motto ora molto diffuso: #iorestoacasa.

Un altro Apostolo prese il posto del precedente e diventò il n. 2 Vice Messia, perché si era distinta nella comunità per la sua simpatia e la sua cortesia. Anche Lei compì un miracolo: si trovò un pezzo di casa costruita a sua insaputa! L’unico che prima di Lei aveva compiuto un miracolo simile era stato un Ministro del Governo!

PS: dopo questa narrazione mi prenderò una pausa, per permettervi di riflettere su questi eventi miracolosi.

Davide Delbono da FB

Condividi:
0

1 thought on “SPOTORNO – DAL VANGELO SECONDO MATTIA

  1. Sante parole! E come non citare anche le parabole del Buon David, il profeta dell’amore assoluto, che sulla pubblica plaza virtuale elogia tutti, ama il suo prossimo, che sia fimmina o che sia omo, che sia foresto o cittadino! Colui che parte per un viaggio sul lato sinistro della strada e si ritrova presto a destra (che si sa, per l’omo occidentale è il lato più sicuro), che trasforma l’amici in nemici e i nemici in santi, e con la protezione dei santi trasforma le seggiole in poltrone!

Lascia un commento