Sempre sulla trasmissione di Rai 3

La vita è bella
Dove è bella la vita: a Savona, chi potrebbe dichiarare il contrario dopo aver visto ed ascoltato la trasmissione di domenica 11 c.m. alle 20,05 su Rai 1 “Fuori Roma”? Ci hanno presentato una città modello con uno spot turistico che purtroppo nasconde una vera realtà di una città depressa. Personalmente mi sono messo sull’attenti quando ho visto il bel viso dell’ing. Rino Canavese che sprizzava rassicurazione ed emanava credibilità in modo che tutto va bene a Savona, anche se i residenti qualche hanno fa erano c.a 80.000 mentre da quel di siamo fermi a 60.000 in diminuzione.
Sicuramente con l’entrata in funzione della piattaforma Maersk

finita la discarica, la demografia riprenderà in positivo per l’assunzione diretta di c.a.650 addetti, se l’A.S.P Genova – Savona è d’accordo , tra l’altro bisogna risalire la china poiché nel 2008 il movimento TEU era di 252.837 mentre nel 2016 erano 54.594  Ciò non è un problema infatti siccome, la vita a Savona è bella,e come qualcuno ha dichiarato che “non vi sono ostacoli sulla tabella di marcia”nella realizzazione della Piattaforma con i dovuti consensi da parte della Sindaca di Vado Ligure e Presidente della Provincia di Savona tutti gli accordi di programma siglati fra gli addetti responsabili si sono praticamente cestinati . Siccome a Savona la vita è bella c’erano accordi che avrebbero migliorato ancor di più la vivibilità come il trasporto Teu per ferrovia, il casello di Bossarino per limitare la circolazione su gomma chissà per l’elettrificazione delle banchine, l’uso di mezzi meccanici elettrici, rimane ancora di sapere dove sarà localizzato il deposito bitume, mentre sappiamo che il lavaggio dei contenitori liquidi sarà a ridosso delle civili abitazioni a Vado Ligure.

Avevo non molto tempo fa scritto un articolo dettagliato chiedendo “Di chi è la Torretta a Savona” avente in facciata lo stemma di Genova ma in trasmissione si evidenziava soltanto l’interramento del porto di Savona in tempi primitivi.

In campo navale Savona aveva raggiunto una nomea molto positiva poiché in P.zza Cavallotti c’era la sede dell’Istituto Nautico Leon Pancaldo dove si sfornava fior di CLC e CDM che andavano a ruba fra le varie compagnie marittime ed oggi invece si sfornano solo dei Periti in Trasporti marittimi che non riescono più a trovare una imbarcazione per iniziare una carriera marittima E pensare che avevo a suo tempo proposto di spostare l’Istituto nella nuova sede dell’Autorità Portuale a Savona perché più consona essendoci molto spazio e dopo l’inglobamento da parte di Genova.

Mi rendo conto di aver tolto un po’ di ’immondizia da sotto il tappeto e ovviamente a Savona la vita è bella malgrado la pipi dei cani.   

Ciccione Riccardo 

Condividi:
0

Lascia un commento