Piattaforma. Per le opere accessorie siamo ancora alla cabina di regia

C’erano tutti i vertici istituzionali coinvolti nelle opere accessorie della piattaforma a Villa Gropallo, ma a quanto sembra hanno partorito un topolino

Più di un mese per convocare la cabina di regia che per ora neanche esiste
Un crono programma a poche settimane dall’entrata in attività della piattaforma.

Quando inizieranno i lavori non si sa, ma per fortuna l’incontro si è concluso in modo soddisfacente

Il presidente del Porto, Signorini, spiega le opere nel dettaglio: “Il cronoprogramma si svilupperà nei prossimi due, tre anni, nella cabina di regia che apriremo a novembre suggelleremo il piano in modo ufficiale. Nella prima fase, entro il 2023, sistemeremo la viabilità di via Trieste e renderemo operativa la strada di scorrimento veloce che collega il casello di Savona con la piattaforma. Nei tre anni successivi (quindi 2026 ndr), dovremo realizzare il casello di Bossarino e individuare almeno due aree polmone per fare fronte al possibile congestionamento veicolare. Nel frattempo sarà avviato il nuovo parco ferroviario”.

 

Condividi:
0

Lascia un commento