Piaggio e le incognite del Governo giallo verde

La vertenza di Piaggio continua a risentire degli umori del Governo verde giallo, dove i due azionisti della maggioranza do governo Matteo Salvinie Luigi Di Maio su molti temi fondamentali dell’agenda di governo hanno posizioni contrastanti a causa dei diversi interessi, spesso agli antipodi, della propria base elettorale o dei gruppi di interesse di riferimento.

Anche il tema della difesa e delle rispettive spese sembra rientrare in questa contesa.

Riportiamo di seguito il passo dell’articolo “Gli investimenti per la Difesa dopo lo sblocco dei 7,2 miliardi del MiSE” datato 25 giugno 2019 della rivista Analisi Difesa in cui vengono illustrati i programmi che dovrebbero consentire il salvataggio ed il possibile rilancio di Piaggio.

“Non meno complicato l’abbandono del programma di acquisto degli APR (Aeromobili a Pilotaggio Remoto) Piaggio P2HH, presentato in Parlamento nelle ultime fasi del governo Gentiloni che prevedeva l’acquisto dei droni che avrebbero dovuto venire gestiti dall’Aeronautica (che non li voleva) per 776 milioni di euro.

Al suo posto è stato varato un piano da 716 milioni, teso comunque a salvare l’azienda ligure ma basato sull’acquisto di altri 9 velivoli leggeri da trasporto P180, il retrofit di 19 aerei di quel tipo già in servizio, attività di manutenzione ai motori e l’acquisto di un singolo sistema APR del tipo P1HH.”

In conclusione all’ampia trattazione presente sull’articolo viene posta l’attenzione sul fatto che il comparto della difesa resta in attesa di un nuovo documento programmatico, con la constatazione che nell’ultimo anno non è stato presentato e dibattuto in Parlamento un solo nuovo programma di ammodernamento e rinnovamento delle Forze Armate.

Leggi l’articolo integrale (VAI)

Ci si domanda, se con queste premesse, l’incontro previsto per mercoledì 3 luglio nella sede dell’Unione industriali di Savona potrà dare reali indicazioni sul programma di rientro dei lavoratori attualmente in cassa integrazione, o se in mancanza di programmazione da parte del Governo verde-giallo, l’utilizzo degli ammortizzatori sociali potrà subire un incremento nelle prossime settimane/mesi.

Condividi:
0

Lascia un commento