Nuove ombre su Ata

Un altro fatto grave che riguarda Ata. Lo riporta il SecoloXIX di oggi.

L’attuale dirigenza ha denunciato all’autorità giudiziaria la scomparsa di alcuni fascicoli:

  • le cartelle dei due lavoratori, Gigi Cavaliere e Dario Lavagna, licenziati per giusta causa dalla vecchia dirigenza e successivamente reintegrati dal nuovo consiglio di amministrazione;
  • il fascicolo  dell’ex direttore generale Luca Pesce;
  • la documentazione sul pedinamento nei confronti di alcuni lavoratori, voluto sempre dall’ex cda e costato all’azienda 21milaeuro.

A scoprire che fine hanno fatto i documenti (sarà un caso che siano spariti proprio quelli?) ci penserà la giustizia, ma il fatto dimostra che le cose poco chiare avvenute in azienda in quegli anni, denunciate dai 2 sindacalisti, avevano un fondamento, come è stato dimostrato successivamente.

La scomparsa dei documenti è stata scoperta solo in questi giorni perché Gigi Cavaliere, appena assolto dalla Corte d’appello di Genova, ha fatto richiesta di avere i  suoi documenti.

Peccato che prima di questa richiesta questo CdA non si sia accorto della scomparsa di questi importanti documenti, avrebbero potuto aiutare ulteriormente i 2 sindacalisti licenziati ingiustamente e avrebbero favorito ad accelerare la scoperta della verità sulle ombre che continuano a nascondersi in Ata.

Condividi:
0

Lascia un commento