Millesimo paese dei record. Nella raccolta differenziata o nel numero di cassonetti?

A dire di chi amministra, Millesimo è un comune tra i migliori in Provincia di Savona in fatto di spazzatura. Piero Pizzorno attuale sindaco ne è ovviamente orgoglioso. Soddisfatta è anche la ditta gestrice SAT. Tra Cengio e Millesimo SAT si gioca l’immagine aziendale in Valbormida. Non a caso ha fatto una scelta di campo elettorale parteggiando e riponendo fiducia elettorale per il candidato PD Andrea Manconi. (vedi aperitivo nel point elettorale)

Lo spauracchio di un ATO Valbormida in rifiuti, preoccupa i vertici dell’azienda, se accadesse, per SAT sarebbe un bel problema.

Torniamo a ciò che si vede per le vie di Millesimo, uno dei borghi più belli d’Italia, centinaia di cassonetti della misura maggiore (1200 litri di capacità) predisposti in centri di raccolta stradali (sembrano discariche organizzate), negli incroci stradale, in piazze e nella frazione, tutti senza chiave, quindi usabili da chiunque passi da quelle parti. Un pugno al decoro di paese e una anomalia da Guinness dei primati. La domanda è spontanea, come è possibile con quel sistema di raccolta, con il volume di quei cassoni e con la loro quantità sparsa per il paese raggiungere l’80% di raccolta differenziata? Dove è il vero record? Siamo sicuri che si tratti di un record?

Agli elettori l’ardua sentenza.

(Estratto dal sito della Regione Liguria – settore Ambiente) Tra questi sono 19 i comuni che superano addirittura l’80% di raccolta differenziata: Follo (leader con l’83,66%), Garlenda, Rialto, Carro, Cairo Montenotte, Giustenice, Millesimo, Quiliano, Erli, Leivi, Lerici, Albisola Superiore, Moconesi, Carrodano, Altare, Balestrino, Ortovero, Pignone, Cosseria.

Condividi:
0

Lascia un commento