Marciapiedi

  QUALCOSA DI NUOVO
Mancavo da Savona da alcuni mesi e, tornato, credevo che nel frattempo avessero pensato a quei cittadini e turisti che dalla Darsena Vecchia vanno a piedi al Priamar o al Prolungamento e viceversa. In effetti qualcosa è stato fatto…
Partendo dal Prolungamento il pedone, arrivato alla fine della passeggiata, se vuole proseguire per la Torretta è sempre costretto a scendere dal marciapiedi ed entrare nella rotatoria, ma per ritrovare il marciapiedi non deve più attraversare senza alcun passaggio pedonale due accessi ai parcheggi auto e una strada: ora una nuova strada s’infila in galleria per finire al porto e le strade da attraversare sono diventate due. Una volta tornato sul pedonale, giunto alla fine della discesa gli resterà il dubbio su cosa fare per raggiungere la nuova passeggiata (quella con in mezzo palme e lampioni) al di là del distributore di carburante: ma lì il traffico è scarso e anche in assenza di passaggio zebrato può cavarsela benissimo. Se si eccettua questo problemino, per chi dalla Torretta vuole andare al Priamar la cosa va un po’ meglio, perché seguendo un articolato tracciato alla fine si ritrova sul marciapiede opposto e per arrivare alla fortezza dovrà semplicemente riattraversare l’Aurelia dopo la rotonda, sulle strisce. Si dirà che potrebbe seguire lo stesso tracciato, in senso inverso, anche chi viene dal Prolungamento, solo che niente e nessuno glielo indica o consiglia. Magari in futuro avremo amministratori che vanno anche a piedi e forse …. chissà.
Condividi:
0

Lascia un commento