L’uscita della Lega dal Governo non frena gli obiettivi della segretaria Maione

Il cambio al Governo  tra Lega e Pd avrà molte ricadute anche in Liguria. A Toti sta scompaginando la nascita del suo movimento e a Savona si aprono nuovi scenari.

A Savona, nella Lega, la segretaria Maria Maione (nella foto con Rixi) sta lavorando da tempo per le prossime elezioni regionali e comunali. Non solo ha l’intenzione di trovare un suo candidato sindaco (pare che nella scelta non si faccia problemi a pescare tra i professionisti che hanno lavorato con la Giunta Berruti), ma addirittura pensa di non candidare nessuno dei consiglieri uscenti salvo Emiliano Martino e Fiorenzo Ghiso. (Chissà se Ripamonti, Rixi ed Arecco lo sanno?)

La Maione, naturalmente, ambisce ad una poltrona in Regione, Ardenti, Mai, Giusto, Legario ecc, ecc. permettendo, ma la svolta del governo nazionale mette in forse le ambizioni di molti leghisti.

Anche il Pd, ringalluzzito  dall’inaspettata entrata nel Governo, pare dia qualche segno di vitalità. In vista delle prossime elezioni regionali e delle successive elezioni comunali di Savona ha deciso di avviare una serie di incontri con le forze del mondo sociale, politico ed economico per affrontare i problemi del territorio.

Nei prossimi mesi ne vedremo delle belle in casa di tutti i partiti.

Condividi:
0

Lascia un commento