La cittadella

 

“La cittadella” delle fandonie!!!
Continua,  a spron battuto, la politica dell’annuncio preelettorale della giunta Berruti, la quale con l’ausilio dei soliti giornalisti compiacenti, cerca di convincere la pubblica opinione che, dopo il 2011, farà per i suoi cittadini cose  “sagge e meravigliose” a cominciare dalla famosa cittadella dello sport e della ricerca, nelle stesse aree oggi occupare dal campus e dal “Bacigalupo” dove, per la verità, trattandosi di aree sondabili ,la prima azione da fare e’ investire per metterle  a norma….

Della “cittadella” dell’arte e della cultura, il nostro ed i suoi  assessori si guardano bene dal fare cenno, anche perché sono argomenti sui quali la campana a morto della Campanassa e degli altri organismi che formano la consulta (mai interpellata per lo scempio del vecchio porto) e’ suonata da tempo come condanna inappellabile di una gestione fallimentare e autolesionistica. Abbiamo visto che tutti gli edifici degni di recupero  sono nello stato di degrado del vecchio San Paolo, di Palazzo Santa Chiara, ecc. ma il culmine della rovina e dell’incuria e’ senza dubbio il convento di San Giacomo, sul quale, 2 anni or sono, veniva pubblicata questa scheda, a futura memoria per i gestori della cosa pubblica…leggi…e’ cambiato qualcosa da allora? Certo, nel 2002 ,nella seconda sindacatura, il  prof. Ruggeri ci assicurava che era tra i monumenti su cui intervenire e  si trattava della parola di un “uomo d’onore”. Oggi, a 10 anni dall’annuncio, il complesso francescano risulta in questo stato (vedi foto) che grida vendetta e che andrebbe risarcito con le finanze private degli amministratori che si sono succeduti da quella data in poi. Una semplice legge che preveda la responsabilità civile di sindaco  ed assessori può sembrare una enormità a tutto danno della casta. In realtà, di fronte a sindaci che hanno permesso, con la loro incuria, che venissero distrutti musei e monumenti, come accaduto in Savona, a partire dalla gestione Ruggeri sino all’attuale, sembrerebbe un provvedimento di alta moralizzazione.

sgsg

Condividi:
0

Lascia un commento