Inizio lavori Piattaforma a Giugno?

LE  ULTIME PAROLE FAMOSE….
Come un pugile suonato che si accorge di stare subendo un clamoroso k.o. e per questo ostenta di “essere ancora in piedi”
 per confortare i suoi fans, così il past President del porto ci annuncia l’inizio dei lavori nella rada di Porto Vado per il mese di giugno (di quale anno?), aggiungendo però che “manca solo il decreto di Tremonti”…leggi… in questo piccolo dettaglio vi e’ tutto il futuro del progetto ed, al contempo, il tentativo del Presidente di scaricare su altri, l’affondamento di un’opera inutile e giudicata da molti un ingiusticabile spreco di risorse

Ultimo, il Presidente dei terminalisti genovesi, Giovanni Cerruti, la cui relazione e’ alle mani del ministro del tesoro,il quale, avendo già bocciato la riforma dei porti, non dubitiamo negherà la sua firma ad un progetto che sarebbe difficile giustificare a fronte di tante opere pubbliche che rimarranno al palo, causa lapesantezza della crisi. Quindi se e’ vero che i benefici della piattaforma non valgono i costi economici ed ambientali perchè mai la finanza pubblica dovrebbe farsene carico, nel momento in cui si chiedono pesanti sacrifici alle tasche del cittadino? Un bel tema, questo, da sottoporre al giornalista (in pensione) che  funge da apprezzato collaboratore dell’ufficio stampa del porto ed al quale non mancano gli argomenti a sostegno del fronte (sempre più sottile) dei fautori del progetto!!!!

Condividi:
0

Lascia un commento