Vado ligure - La passeggiata del tapullo

Commenti (1)
Chi ha colpa del suo mal pianga se stesso!
1 Mercoledì 27 Dicembre 2017 13:34
antonio gianetto
Cari Vadesi se Vi trovate in queste condizioni non pensate di esservelo meritato con le Vostre scelte politiche?
Cominciamo a riflettere su come era stato presentato il progetto, non esisteva la piattaforma protetta da una nuova diga foranea?
A rigor di logica ed elementare buon senso, la prima cosa da farsi sarebbe stato l' intervento sulla nuova diga foranea per mettere in sicurezza la nuova struttura ed, almeno, una parte del litorale, come mai non è stato fatto? Se lo domanda da Genova anche il dott. Giorgio Carozzi, conduttore del sito: http://www.themeditelegraph.it/it/blogs/pilotina , sito internet seguito da personalità molto preparate che parlando di Vado, nel Suo ultimo intervento dice: mentre Genova arranca tra qualche figuraccia, contemporaneamente tutti i lavori a Savona e Vado procedono spediti, si approvano varianti azzardate (come la sostituzione delle palificazioni con i cassoni), si cambiano in corsa i progetti, si dimentica casualmente che a Vado servirebbe anche una diga.................
A Vado tutto questo non lo avevate notato? il terminal era pure nato con un ormeggio petroliere in testata, che grazie al mio intervento, è stato spostato. Nell' agosto 2006 era entrata in esercizio la più grande portacontainer del mondo la Emma Maersk, aveva un pescaggio massimo di 15,50 metri, ma la stampa, anche locale, fino al 2011 annunciava che a Vado avrebbero dovuto ormeggiarci navi con pescaggi da 18 a 22 metri. Quando segnalavo che le portacontainers con quei pescaggi non esistevano, e che c' erano pure limiti di pescaggio, per il transito nel canale di Suez, essendo genovese, venivo accusato di remare per Genova. Però nessuno a Savona si era preoccupato di fare una seria indagine, i posti di lavoro promessi avevano entusiasmato tutti, nessuno aveva preso in considerazione in danno che avrebbe subito il territorio? Le infrastrutture che avrebbero dovuto fare arrivare i container della piattaforma fino alla Baviera, sembrano non servire a niente, vista l' attuale movimentazione di contaivers precipitata, nonostante la Maersk, ai minimi termini: 227.197 ( 2006 ) - 242.720 ( 2007 ) - 252.837 ( 2008 ) - 196.317 ( 2009 )- 196.434 ( 2010 ) - 170.427 ( 2011 ) - 75.282 ( 2012 )- 77.859 ( 2013 ) - 85.311 ( 2014 ) - 98.033 ( 2015 ) - 54.954 ( 2016 ) per il 2017, non ci resta che attendere, ma, visto come stanno andando le cose a Genova, non mi farei tante illusioni.
 











Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner
   

visite dal 13 - 01 - 2003
Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi e delle opinioni in essi contenuti
Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato e non viene aggiornato con cadenze fisse.
Copyright © 2010 uominiliberi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information