08
Ott
UDC Stampa E-mail
Scritto da Roberto Pizzorno   

COMUNICATO STAMPA

Nell’intento di operare in modo sistematico con la gente, interpretando anche il pensiero del nostro Leader nazionale Pier Ferdinando Casini, questo coordinamento ha predisposto un questionario conoscitivo da consegnare ai cittadini di Savona attraverso un gazebo posizionato in via Paleocapa angolo Corso Italia nei giorni di sabato 9 e domenica 10 otto9brfe dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. Il questionario....
Leggi tutto...
 
07
Ott
Battaglia di Lepanto Stampa E-mail
Scritto da Giovanni DAMELE, Giancarlo BERTOLAZZI, Aldo GIORCELLI   

7 Ottobre 1571 – 7 Ottobre 2010:

Anniversario della battaglia navale di LEPANTO

Leggi tutto...
 
07
Ott
PD Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   

DI TULLIO, IL VERO CANDIDATO SINDACO DEL PD

Il vero candidato sindaco del PD sarà Di tullio con Berruti che prenderà la strada per Roma.

Ne sono convinti molti iscritti e alcuni dirigenti vicino al segretario.

E’ per questo che Di tullio ha fatto l'intervista sabato…leggi… ha messo le mani avanti, poi dirà che gli eventi hanno cambiato le carte in tavola.... un po come aveva fatto Ruggeri quando era stato chiamato in Regione

 
Celle Ligure Stampa E-mail
Giovedì 07 Ottobre 2010 14:10

Celle Ligure, Piazza Servettaz-  Il primo lotto del nuovo parcheggio avrebbe dovuto aprire a luglio, ma no, è diventato una vasca per il contenimento delle pioggie, sicuramente non avremo problemi di consumi idrici e di siccità  i prossimi anni......infatti la bellissima scatola di cemento è sprovvista di scarichi per l'acqua piovana.

 
06
Ott
Noli Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   

Noli, la giunta Repetto “perde” un assessore

Giusto lascia per “impegni di lavoro”e arriva Alberto Peluffo

 Noli - Dimissioni nella giunta del sindaco Ambrogio Repetto. L’assessore Diego Giusto, geometra, albergatore e contitolare dell’albergo Triestina, ha deciso di lasciare per “motivi di lavoro”.

La notizia è arrivata martedì sera durante una riunione di commercianti e mercoledì mattina tra le bancarelle del lungomare. Non è noto, invece, se la decisione sia già stata comunicata ufficialmente al primo cittadino o l’annuncio sia imminente. Diego Giusto aveva già fatto parte come consigliere della prima amministrazione Repetto , poi promosso ad assessore, con la delega del Turismo, informatizzazione, sito internet (una novità nel panorama savonese) e gemellaggi. Tutto sommato nulla di gravoso, a prima vista. C’è da aggiungere che Giusto pur avendo mantenuto buoni rapporti con il collega geometra ed “assessore di peso” Piero Penner (Rifondazione Comunista) viene dato in quota simpatizzante Pdl berlusconiano, pur non facendo parte del “partito dell’amore”.

C’è chi intravede nelle dimissioni i primi segni di scricchiolio e logoramento che nonostante le bufere (frane, appalti, inchieste, avvisi di reato, operazioni edilizie chiacchierate) ha fino ad oggi fatto di Noli tra i “governi” più solidi della provincia. Una maggioranza di centro sinistra che ha fatto quadrato (a differenza, ad esempio, della confinante Spotorno), favorita del resto da una minoranza che sembra andare a braccetto, in sintonia, lungo la strada del “sano sviluppo urbano” e delle “grandi opere”.

Diego Giusto potrebbe essere sostituito dal primo dei non eletti, il prof. Alberto Peluffo, ex vice sindaco nella precedente legislatura, vice direttore de Il Sole, trimestrale di informazione, cultura e politica del comprensorio di Spotorno, Noli e Bergeggi.

 
06
Ott
Prossime elezioni a Savona Stampa E-mail
Scritto da falco savonese   
La targa della prossima finta opposizione
Sei mesi alle elezioni per il rinnovo del Consiglio Comunale di Savona, assistiamo ai primi scuotimenti nel coma profondo  del sistema politico cittadino. Che succederà? Berruti sembra in pole position per la riconferma PD-L + accessori, ma il plenipotenziario papabile candidato Marson del PD+L + accessori in questo caso resterà fuori dal combattimento e il centrodestra metterà in pista la solita carne da macello, magari accettando Filippo Marino per poi ululare contro i finiani per la sconfitta. Se Marson dovesse portare Savona al centrodestra per qualche accordo prematrimoniale, con Berruti spedito a sostituire Zunino a Roma, allora sicuramente la carne da macello avrà targa di centrosinistra che assumerà danzando il ruolo di finta opposizione.

Il resto del panorama politico di casa nostra è una barzelletta: la sinistra di Vendola e i fantasmi di Rifondazione e Comunisti Italiani pregano perchè il Potere Unito opti per Berruti, l’UDC può permettersi di restare in attesa del sicuro vincente per la Santa Alleanza, ma le sue sale gronderanno sangue per un posto di assessore.

Ci sarà lotta a coltello fra Casalinuovo, Pizzorno e magari un nuovo entrato con buon serbatoio di voti (attualmente in attesa sulla porta d’ingresso) mentre ¾ di partito sono in confusione totale. L’IDV a Savona è un massacro continuato e la Lega, commissariata a Savona e in provincia, non batte colpo in attesa di ordini dei potenti alleati. Mentre gli altri cespugli delle due coalizioni “avversarie” iniziano lo sbattimento con il cappello in mano per raccattare qualche briciola. Certo il ridimensionamento del Consiglio e la cancellazione delle Circoscrizioni porteranno qualche affamato in più, ma sicuramente in qualche modo PD+PDL riusciranno a soddisfare i più necessari alla bisogna. Il solo partito che non c’entra nulla con la melassa bipartisan, il PCL di Ferrando e Anselmo, non possiede entrature mediatiche e pur affannandosi con ammirevole tenacia può solo sperare che non gli affossino le firme un’altra volta… Il problema vero è che a Savona non esistono leader politici ma solo usufruttuari dei vari simboli. La Berlusconeide che da vent’anni strazia il modello democratico come lo conoscevamo ha prodotto soldatini di carta gestiti da poteri forti, sbattendo fuori dall’agone politico nazionale e locale tutte le voci dissenzienti e cancellando mediaticamente chi osava opporsi. Quanti politici savonesi dissolti nel nulla per essersi affrancati dalla logica servil-acchiappatoria, per rispetto dei cittadini e di se’ stessi...

Ma il problema non sono chi queste situazioni cavalca, ma chi continua indeFESSAmente a portare contributi di voti a due schieramenti che hanno ingoiato tutto l’ingoiabile. Quindi non illudiamoci, liste civiche e PCL non cambieranno nessun equilibrio: nelle Segrete Stanze verrà decisa la direzione da dare alla prossima tornata elettorale in ragione di “misteriose” ragioni che per noi poveracci resteranno per sempre inavvicinabili…

 
06
Ott
Futuro e Libertà Stampa E-mail
Scritto da Mauro Greco   
Comunicato Stampa Generazione Italia
Martedì 5 ottobre si è costituito a Loano il circolo di Generazione Italia, primo passo verso la prossima e nuova aggregazione di Futuro e Libertà per l’Italia. Alla riunione erano presenti il coordinatore regionale del nuovo schieramento finiano Enrico Nan e quello provinciale Filippo Marino, che hanno spiegato le ragioni della loro adesione ad un progetto di partecipazione politica trasparente e democratico.
Sono intervenuti anche Giampaolo Stradella, per più di dieci anni presidente del circolo di A.N. di Loano, che ha evidenziato come il termine “futuristi” adoperato per definire gli aderenti al movimento finiano piaccia, e non poco, perché sa di avanguardia e di aria pulita, e Mauro Greco, già coordinatore provinciale di Azione Giovani. È stato da tutti sottolineato che oggi occorre sapersi misurare sui problemi e riempire di contenuto, senza retorica, parole come patria, giustizia, famiglia, diritti, libertà, merito.
Il circolo di Loano nasce per dare spazio a chi vuole un cambiamento; si apre a volti nuovi: a chi non ha mai fatto politica o proviene da altre esperienze; aperto al confronto, pronto a dare spazio ai migliori, in vista di quelle elezioni comunali di primavera che, con il contributo di tanti, anche di coloro che non hanno mai votato il centrodestra, potranno segnare una svolta nella politica loanese.
 Mauro Greco Addetto stampa circolo loanese GI
 
Nuove disposizioni provinciali Stampa E-mail
Mercoledì 06 Ottobre 2010 13:55

Smaltimento a carico della Comunità

Ha un senso che il legname che arriva in spiaggia dopo una mareggiata venga considerato Rifiuto Indifferenziato da conferire in discarica ad alto costo quando si potrebbe, come un tempo, bruciarlo sul posto?...LEGGI

 
05
Ott
Roberta Gasco diventerà mamma Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
E Roberta Gasco diventerà mamma
Da due mesi non compare in pubblico 
Loano – Robertina Gasco Mastella è in dolce attesa? Pare proprio di sì, diventerà mamma per la gioia di tutte le persone care. Dopo il grandioso evento nuziale del 3 luglio scorsa che l’aveva proiettata sulla scena nazionale, con il suo affabile consorte, Elio Mastella; dopo gli impegni estivi in consiglio regionale e le ultime apparizioni sulle cronache locali, è seguito un periodo di vacanze, poi il perdurante silenzio. Nessuno l’ha più vista, nessuno ha più letto un suo intervento, anche nell’importante ruolo di “leader” del Pdl provinciale, designata nell’alto incarico da Claudio Scajola.
Inevitabile la ridda di voci dei tipo”non abbiamo più visto Roberta, che succede?”. Non sta bene? E’ lontano da Loano? Ha preso casa a Genova come aveva lei stessa fatto sapere? Il 24 settembre ha festeggiato nell’intimità famigliare 34 anni.
Fonti attendibili, si suole dire, parlano di Roberta che nei panni di novella sposa ha iniziato il lungo conto alla rovescia del lieto evento. Una “gestazione” che però ha indotto i medici a consigliare, in questi primi mesi, assoluto riposo. Meglio se a letto. Accade del resto per le cosiddette “gravidanze a rischio”. Nulla di allarmante comunque. Semmai doverosa prudenza. Come dimostra la cortina di riservatezza e di rispetto che gli stessi amici Pdl stanno mettendo in pratica.    
 
05
Ott
Il carcere e la Rambaudi Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
IL CARCERE E LA FATINA!!!!
Cara fatina dal bronzeo faccino, abbiamo…letto… con grande disappunto le tue dichiarazioni su Passeggi, il carcere di Santagostino, i ritardi della P.A. e ti confessiamo che ad "amministratori" della tua specie si dovrebbe proibire ogni tipo di esternazione sull'argomento! Questo perché forse non rammenti che, nella tua ormai troppo lunga esperienza politica, hai ricoperto tutti i ruoli nei quali potevi incidere e non lo hai mai fatto! Sei stata collega di giunta con un Sindaco, tale Ruggeri, che a tutto pensava tranne che a risolvere l'annoso problema del penitenziario. Infatti, invece di impegnarsi per trovare un'area attendibile e fattibile, tirò fuori la località Passeggi, sperando non se facesse niente.
Un altro tuo collega di Giunta, tale avvocato Aglietto, quando si accorse della possibilità concreta di scegliere come sede un comune della Valbormida, insorse con il suo ordine professionale ed i magistrati, dicendo che non era possibile realizzare una struttura che fosse così scomoda per i legali! E tu, cara fatina, di fronte a tanta ipocrisia e tanta malafede, cosa facevi?
Te ne stavi zitta, zitta, a lucrare le prebende pubbliche, in attesa degli altri incarichi che ricopri, con qualche comparsata che ha lasciato le cose come stavano! Quindi, abbi almeno il pudore di non comparire: hai fatto e continui a fare delle pessime figure, con il tuo partito, così sensibile, sulla carta, ai problemi sociali e che si accinge dopo 20 anni e più a chiedere il voto ai savonesi, presentando come opere qualificanti la torre Orsero ed il Crescent, così paradigmatiche di un sodalizio politico che non sa da dove viene ne' dove intende andare!!!!
 
05
Ott
Rosa Barbiero Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
Rosa Barbiero in Vivalda, Rosanna del Mulino, eroina della lotta contro
l’ACNA e per la Rinascita della valle Bormida,
è deceduta il 4 ottobre 2010 all’Ospedale di Cuneo.
Leggi tutto...
 
Crescent Stampa E-mail
Martedì 05 Ottobre 2010 16:05

A Savona il tempo si è fermato

L’articolo sull’inaugurazione del Crescent sul... Il Secolo XIX... di domenica 3 ottobre è scritto stile propaganda del ventennio! Il panegirico della piazza nuova donata alla città è commovente, specie se si pensa che lì c’era una fabbrica… se proprio volevano farci un dono potevano metterci una fabbrica e la piazza farla un po’ più in là. 
Un invito a Uominiliberi: non cominciate il tormentone del candidato sindaco, tanto sappiamo già come andrà a finire: se queste mostruosità le avesse fatte una giunta di centrodestra, sabato saremmo andati tutti a protestare col lutto al braccio e le bandiere a lutto per la fabbrica “uccisa” per far posto alle case dei ricchi. Visto che di mostruosità ce ne sono da realizzare ancora, centrosinistra stai tranquillo che da destra non verrai disturbato, avversari politici sì, fessi no, non siamo a Pisa, ma ormai tutto il mondo è paese!
 
05
Ott
Savona verso le elezioni Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   

ELEZIONI COMUNALI A SAVONA - CENTRODESTRA COMBATTUTO TRA MARSON, MARINO E LIVIO BRACCO

Quando a Paolo Marson gli era stato proposto l’assessorato in Provincia, Scajola gli aveva promesso in cambio la candidatura a Sindaco nel 2011 e addirittura, in caso di sconfitta, un posto in parlamento.
 
Oggi però, dopo le disavventure dell’ ex Ministro, in casa PDL nulla è più sicuro.
A circa sei mesi dalle elezioni, nel centro destra tutto è ancora in alto mare, solo i finiani pare abbiamo fatto la loro scelta puntando su Filippo Marino, mentre nel PDL Marson appare titubante sapendo anche che il senatore Orsi non vede di buon occhio una sua candidatura.
Infatti Franco Orsi appare sempre più deciso a boicottare la candidatura Marson puntando a candidare uno dei suoi.
I più maligni pensano a suo fratello Fabio, ma le vere intenzioni del senatore sembrano quelle di puntare su un suo fedelissimo, l’assessore provinciale Livio Bracco che a Savona ha un ampio consenso.
Se gli riuscisse la candidatura di Livio Bracco il senatore raccoglierebbe una doppia vittoria, accontenterebbe le ambizioni di un suo fedelissimo e aprirebbe le porte ad un'altra vittoria del centro sinistra.
 
<< Inizio < Prec. 1191 1192 1193 1194 1195 1196 1197 1198 1199 1200 Succ. > Fine >>

Pagina 1191 di 1266
 











Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Newsletter

Per essere informato sugli aggiornamenti del sito iscriviti alla Newsletter
Banner
   

visite dal 13 - 01 - 2003
Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi e delle opinioni in essi contenuti
Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato e non viene aggiornato con cadenze fisse.
Copyright © 2010 uominiliberi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information