•    

31
Mar
Piattaforma Maersk Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
TI FACCIO CONVESSO!!!!
Mentre per la piattaforma di Vado Ligure, l' A.D. di Maersk, alla presenza della "triplice", degli industriali, di Canavese and company, dei PD di Vado Ligure, promette addirittura 600 posti di lavoro al 2014, suscitando ironie negli stessi partecipanti alla riunione, in quel di Genova, lo stesso marchio procede con l'operazione "streamline", che significa in gergo, "ti arrotondo" e, riferito al personale, vale "ti faccio dimagrire ed infatti  i sindacati  della Lanterna hanno emesso questo comunicato col quale si chiedono se, con il suo doppio binario, la multinazionale danese ci voglia fare fessi tutti quanti!...leggi.

Tranquilli, triplicisti genovesi, la situazione e' sotto controllo! A queste promesse da marinaio, qui da noi, non crede nessuno, neppure quei personaggi che si sono spesi sino in fondo e rischieranno presto di perdere la faccia! Continuate quindi sereni la vostra battaglia in difesa degli attuali occupati genovesi ,senza timori di ripercussioni: meglio contrattare i posti esistenti ad uno ad uno, piuttosto che cullarsi di recuperarli in una situazione che non offre nessuna garanzia, ma solo un castello di carte senza fondamento!

 
31
Mar
Piattaforma Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

TI FACCIO CONVESSO!!!!
Mentre per la piattaforma di Vado Ligure, l' A.D. di Maersk, alla presenza della "triplice", degli industriali, di Canavese and company, dei PD di Vado Ligure, promette addirittura 600 posti di lavoro al 2014, suscitando ironie negli stessi partecipanti alla riunione, in quel di Genova, lo stesso marchio procede con l'operazione "streamline", che significa in gergo, "ti arrotondo" e, riferito al personale, vale "ti faccio dimagrire ed infatti  i sindacati della Lanterna hanno emesso questo comunicato col quale si chiedono se, con il suo doppio binario, la multinazionale danese ci voglia fare fessi tutti quanti!...leggi.

Tranquilli, triplicisti genovesi, la situazione e' sotto controllo! A queste promesse da marinaio, qui da noi, non crede nessuno, neppure quei personaggi che si sono spesi sino in fondo e rischieranno presto di perdere la faccia! Continuate quindi sereni la vostra battaglia in difesa degli attuali occupati genovesi, senza timori di ripercussioni: meglio contrattare i posti esistenti ad uno ad uno, piuttosto che cullarsi di recuperarli in una situazione che non offre nessuna garanzia, ma solo un castello di carte senza fondamento!

 
31
Mar
Roberta Gasco Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Roberta Gasco e De Coubertin

 Il neo consigliere regionale Roberta Gasco si dichiara felice.
Di essere arrivata seconda e perdipiù nella lista perdente.
Chissà che cosa avrebbe potuto provare se avesse vinto.

Ma si sa. Nella Holding Ceppalonica l'importante è sempre stato esserci.Come diceva De Coubertin l'importante è partecipare.
Intanto porti a casa dei bei soldi.
Che di questi tempi aiutano.
Fa un effetto strano sentire una perdente (perchè perso ha perso) dichiararsi soddisfatta in questo modo.
<momento che per me è veramente magico>>, dichiara al Secolo XIX la signorina.
Ma...signorina... ha perso. Allora è lei che dà la stura a melevolezze sul suo conto, quando si dice che per lei l'importante era esserci. Comunque.
Uno stipendio di qua, uno di là. Un aiutino a luglio e la vita è bella. Ma che dico. Bellissima.
Ma si sa queste malelingue imperversano.
Se ne faccia una ragione. Sono tutti invidiosi.

 
30
Mar
PD di Albisola Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Nelle Albisole Pd primo partito
I Giovani Democratici delle Albisole sono felici di poter festeggiare la vittoria di Claudio Burlando e la vittoria del Partito Democratico che diventa (o ritorna) il primo partito nelle due Albisole, sintomo che almeno qui l'aria incomincia davvero a cambiare.
Partiamo da Albisola Superiore usando come termine di paragone i dati delle elezioni Europee 2009: il Pd si attestava al 27,72, oggi è passato al 29,86.

Il Pdl crolla dal 35,27% al 28,08%; questo declino può trovare le sue radici nello scontro frontale degli ultimi mesi tra il neo-sindaco pidiellino Franco Orsi e il suo consigliere, primo per numero di preferenze, Gambaretto (l'ultima bagarre si è consumata per la preferenza alle regionali). Altro fattore riconducibile alla sconfitta è la gestione dei primi otto mesi del comune, non proprio conforme a quella idea di cambiamento promessa tante volte dal Senatore Orsi in campagna elettorale.
Parlando di Albissola Marina si può registrare un lievissimo calo di nemmeno un punto percentuale (dal 31,50 al 30,64) con però annesso, come nel caso di Superiore, un calo precipitoso del Pdl che passa dal 32,70% al 26,32%. Qui i motivi sono riconducibili oltre alla presenza del consigliere Gradella nella lista della Lega Nord (che ha ottenuto comunque l'ultimo posto su scala provinciale) anche ai fatti giudiziari che negli ultimi mesi hanno coinvolto l'ex sindaco.
Concludo questa analisi, ringraziando i ragazzi albisolesi che si sono recati nelle urne per votare il Pd e Claudio Burlando sperando di non farli ricredere in futuro.
Andrea Toso - Segretario dei Giovani Democratici delle Albisole (Albisola Superiore)
Nicolò Villa - Vice Segretario dei Giovani Democratici delle Albisole (Albissola Marina)

 
30
Mar
Alassio-Loano Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
         Ad Alassio si profila lo sontro Montaldo - Avogadro
Archiviate le elezioni regionali che, come previsto, hanno registrato l'affermazione di Melgrati e della Gasco, è già ora di pensare alle elezioni comunali del 2011 ad Alassio e Loano. nella città della Gasco il dopo Vaccarezza ha già un nome ed un cognome: Pietro Oliva attuale assessore alle finanze e prossimo candidato sindaco del pdl a Loano. Ad alassio,  invece, la situazione è piu' complicata.
Lì si  profila la candidatura a sindaco dell'assessore provinciale Silvano Montaldo, braccio destro di Scajola nel ponente ligure con buona pace dei tanti litigiosi aspiranti (Preve, Aicardi, Calo', Invernizzi, Zioni)  che in questi mesi hanno trasformato la città del muretto in un teatro di guerra. Montaldo dovrà vedersela con Roberto Avogadro (in rotta di collisione con la lega che lo ha scaricato preferendo puntare su rosi guarnieri) che si presenterà a capo di una lista civica aperta alla sinistra
 
29
Mar
RISULTATI ELETTORALI Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
                     Ecco i 40 Consiglieri regionali
Tra cui i Savonesi Lorena Rambuadi (listino), Michele Boffa e Nino Miceli (PD), Stefano Quaini (IDV), Roberta Gasco e Marco Melgrati (PDL), Maurizio Torterolo(lega).
Trombato Ruggeri, ma entrerà sicuramente al posto di qualche candidato eletto che verrà promosso assessore (Boffa?). Nel PDL fuori Bellasio, il doppio gioco di Orsi (aiuti alla Gasco e a Bellasio) non ha pagato  ed  il Pdl ad Albisola ha fatto un flop clamoroso.
Bene Stefano Quaini nell’IDV che ha surclassato il super favorito Marsella. Tra i savonesi fuori anche ex assessore  Franco Zunino di rifondazione

 

 

Leggi tutto...
 
29
Mar
popolo viola Stampa E-mail
Scritto da Gianni Rosa   
 COMUNICATO DEL POPOLO VIOLA
Il popolo viola informa, che dopo aver letto l'articolo su un quotidiano on line Savonese...leggi... ha inviato una e-mail al giornale (ivg), mail che invio alla vostra redazione per conoscenza, con preghiera di renderla nota.
"Come Popolo Viola nazionale e ligure, ci meravigliamo grandemente di notare, in chiusura del pezzo riportato da ivg, un intervento di un esponente di Legambiente.
Questa associazione nulla ha a che vedere con il Popolo Viola, pertanto non si capisce a che titolo ritenga di poter parlare in nome suo.
Inoltre, sempre riguardo alle battaglie care al nostro movimento, non dobbiamo dimenticare quella contro il carbone, in particolare contro il potenziamento della centrale Tirreno Power di Vado Ligure, responsabile di grave inquinamento ambientale e danni alla salute degli abitanti. Battaglia che a noi, come ad altri movimenti e comitati, sta molto a cuore. Nella quale Legambiente (forse in quanto parte interessata in Sorgenia, a sua volta parte interessata in Tirreno Power) ha assunto una posizione a dir poco sfuggente e minimizzante.
Il Popolo Viola e' e si vuole mantenere critico e apartitico, fuori dai giochi economici e di potere, specie quelli sulla pelle dei cittadini. Pertanto diffida in modo formale Legambiente dal parlare ulteriormente in suo nome. "
            Il Popolo Viola
 
28
Mar
Legino Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
                         OPLA', IL RISCHIO NON C'E' PIU'!!!!

Quanto e' facile per un ceto politico cinico ed arrogante cambiare le carte in tavola, deliberare nell'interesse dei "soliti noti" e contro la maggioranza dei cittadini, fingendo di curare il pubblico interesse!

Ecco l'ultimo "uovo" della  loro covata che fa dire a stimati tecnici che il piano di bacino del rio Molinero studiato per mettere in sicurezza la zona dello stadio e del campus, non e' poi così complesso ed oneroso come le carte della provincia farebbero pensare. Basta cambiare i colori in fregio alle mappe e l'"esondabile" diventa meno pericoloso,i palazzi  sorgere sul "rio"Cadorna con le cantine perennemente allagate; e soprattutto, i cari maestri del mattone, possono stendere il loro benefico manto di cemento in quelli che erano i "famosi" orti di Legino…leggi…il tutto avverrà con la pregiata firma degli ingegneri Siccardi e Gaggero, illustri idrogeologi, con la compiaciuta adesione della protezione civile e lo "stellone" d'Italia che li manleverà dalle alluvioni stile anni '90. Ecco, questi sono i principi che informano i gestori della cosa pubblica ai quali sarebbe ora che i cittadini, prima di congedarli definitivamente dall'oneroso ruolo, chiedessero delle perizie, obbligatoriamente "asseverate", cioè giurate in tribunale, in modo da rispondere dei danni futuri, in caso bisogno, anche sul piano del loro patrimonio personale.

 
28
Mar
Albisola Superiore Stampa E-mail
Scritto da Christian GHIGO GASPARI   
 

MOVIDA
Impensabile per la nostra Giunta una soluzione cosi drastica come ad Albissola Marina.

La chiusura di tutti gli esercizi alle 2 intaccherà  tutte le dinamiche commerciali presenti sul loro territorio creando un vuoto che noi siamo pronti a colmare.

Le strategie di gestione del territorio sono le uniche possibilità  per trovare il giusto equilibrio tra il sostegno al commercio ed alle imprese e quindi allo sviluppo economico.

Inibire le attività  con restrizioni cosi pesanti vuol dire uccidere il tessuto commerciale.

E' indiscutibile che i flussi che arrivano nel week end portino  delle problematiche, ma esistono anche metodi per gestirli e noi stiamo puntando su questo salvaguardando sia il "popolo della notte"che i residenti ed i turisti e su tale impostazione riteniamo che le aziende devono partecipare in modo collaborativo alle iniziative dell'Amministrazione.

In ogni caso, un comune che si definisce turistico (e che non ha inoltre altre alternative di sviluppo) non puo permettersi di perdere un sistema economico consolidato.

Collaboriamo con Albissola Marina su molte iniziative, ma non intendiamo assecondare le scelte di questo tipo.

L'Assessorato alle Attività Produttive sta lavorando inoltre, proprio allo sviluppo economico delle imprese turistico commerciali e presto partirà una convenzione per agevolare la creazione di nuove imprese sul territorio con grandi opportunità di risorse a fondo perduto in collaborazione con Bic Liguria Ascom e Carisa, per cui siamo pronti ad accogliere tutte le iniziative imprenditoriali che diano sviluppo al nostro territorio anche provenienti dai territori a noi vicini. 

Albisola Superiore, li 28 marzo 2010 

Assessore Turismo Commercio Attività  Produttive                         Christian GHIGO GASPARI 

 
27
Mar
Piattaforma Maersk Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

PRODOTTI DA "TAVOLO"!!!
Eccovi gli ultimi "prodotti da tavolo" scaturiti dal combinato disposto della "triplice", dell'unione industriali e del "conteduca", gran Presidente del Porto di Savona..leggi…la cosa più importante, in questo caso ed in quelli che seguiranno (informazione dopata, frutto di interessi ben conosciuti e tesa solo a mistificare la realtà, che del resto ogni giorno smentisce la plausibilità del progetto e dei suoi fans) e' mantenere un buona dose di ironia e di scetticismo verso questi "spacciatori" di facili promesse che abbiamo già visto all'opera in altre occasioni, nelle quali, pur di gabbare i cittadini convincendoli ad accettare i disegni piu'  letali per l'ambiente e la salute, erano pronti a presentarsi sulle pubbliche piazze come fachiri e "mangiafuoco".
Cari circensi, abbiamo già avuto, negli anni sessanta, l'esperienza della centrale imposta in pieno centro urbano. Che cosa andate cercando, che volete ancora da noi?

 MA SARA' LO STESSO PIANO?
Qualche giorno fa, in un incontro pubblico della giunta Caviglia con la popolazione è stato detto che nei giorni precedenti c'erano stati incontri tra amministrazione di Vado, Maersk e autorità portuale.
Durante questi incontri l'amministrazione ha chiesto di vedere il piano industriale. Quello che è stato presentato è lo stesso piano industriale di 3 paginette scarse presentato in passato, vago, generico e assolutamente ridicolo (tra le altre cose, pare ci fossero alcune righe che prospettavano lo sviluppo della Val Bormida, recentemente definito non possibile in un editoriale di sv-economica).
Sulla base di tale piano, il rappresentante di Maersk ha sparato numeri tali sulla futura occupazione che ha messo in imbarazzo perfino l’Autorità Portuale.
Il piano industriale presentato ai sindacati sarà lo stesso?
 
27
Mar
caserma Vigili del Fuoco 2 parte Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
STORIELLA ESEMPLARE ( 2 PARTE)!!!
Ovvero, come sbarazzarsi della caserma dei VVFF (con vista mare) e vivere felici e contenti.
Leggi tutto...
 
27
Mar
Caserma Vigili del Fuoco Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
STORIELLA ESEMPLARE(1 PARTE)!
Ovvero, come e perché sfrattare una caserma in riva al mare?

Area privata

Nuova Caserma

E' risaputo che la giunta comunale di Savona non ama  le strutture periferiche dello stato, meno che mai quando pretendono di occupare aree preziose per  gli immobiliaristi"amici. E' successo per la sede del nuovo carcere, dove Ruggeri, per non disturbare i soliti noti, si inventò la collocazione di "Passeggi", un aspro giogo  sul crinale tra Quiliano e Savona (ed infatti, del nuovo carcere, non vi e' traccia!) La vicenda si sta ripetendo con la caserma dei  vigili del fuoco: chi legge attentamente le cronache locali, sente odore di gabola, quando in data 11 marzo c.a. un noto quotidiano preannuncia che, per risolvere un  progetto toppato da parte dei costruttori della nuova sede dei VVFF (avrebbero edificato un muro senza rispettare le distanze col "vicino") non vi sarebbe altra soluzione che quella di sfrattare  i pompieri spedendoli nella  ex sede di Italgas (zona paip) e lasciando  il resto ad una società,"atomos" spa, dove lavorerebbero "una cinquantina di maghi dell'informatica per grossi clienti come Benetton e Dolce e Gabbana"...leggi...il tutto, con la benevolenza della giunta Berruti, pronta a trasformare l'area da"funzione pubblica" a "terziario e residenziale". Così, anche questa residuale striscia, su cui oggi non sono possibili le deliziose palazzine previste nei cantieri Solimano, diverrebbe agevole pascolo dei nostri  imprenditori "tuttofare"(uno dei quali occupa il villone superprotetto con piscina interna ,a fronte della rotonda). Per avere la dimensione fisica della querelle, ecco una documentazione minimale ma necessaria: nella foto si può vedere l'area del privato lesa dalla mancanza del rispetto di dieci metri lineari; di seguito il nuovo edificio della caserma, i cui lavori sono stati interrotti dal ricorso del privato, il quale, nel frattempo, ha vinto anche il contenzioso prodotto davanti  al tar dela Liguria, che, in data 26 marzo 2010, su istanza dell'ing. Assandri e di "Atomos" spa, tutelati dagli avvocati Russo Marco e Gaggero Paolo, hanno avuto soddisfazione anche dai magistrati genovesi…leggi… la sentenza integrale.
Ma una attenta analisi delle premesse e della motivazione di detta sentenza, lungi dal rassicurare i presunti vincitori ed anche lo "sconfitto"(ma contento) comune di Savona , sembrano aprire scenari tutt’altro che confortanti, soprattutto sul piano del risarcimento danni. Ma di questo,ci occuperemo la prossima puntata. 

 
26
Mar
Benefattore Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
 SAN DAVIDE DA ALBISOLA SUPERIORE
"Lasciate che il cemento venga a me"
 
 
<< Inizio < Prec. 1161 1162 1163 1164 1165 1166 1167 1168 1169 1170 Succ. > Fine >>

Pagina 1163 di 1184
 















Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Newsletter

Per essere informato sugli aggiornamenti del sito iscriviti alla Newsletter
Banner
   

visite dal 13 - 01 - 2003
Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi e delle opinioni in essi contenuti
Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato e non viene aggiornato con cadenze fisse.
Copyright © 2010 uominiliberi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information