•  

18
Mar
Carlo Pesce Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
L'INDIGNATO SPECIALE!!!!
Confessiamo che, leggendo il titolo della notizia, siamo incorsi in un grave equivoco. Pensavamo che il sig. Pesce, Presidente della V Circoscrizione di Savona, fosse molto contrariato per l'atteggiamento di quei cialtroni che vilipendono la bandiera nazionale e le celebrazioni del 150 anniversario della unità d'Italia. Ed invece no, il nostro amministratore non ha niente da ridire sui suoi alleati, e neppure si adonta di militare in un sodalizio guidato da cotanto leader!!! Tutto ciò non gli fa nè caldo nè freddo, mentre appare assai turbato perché il suo vessillo partitico ha suscitato qualche dissenso in una manifestazione in onore della patria…leggi…visto che gli e'sembrato di tornare all'infanzia, non resta che contentarlo, con una adeguato corso di alfabetizzazione!!!
 
18
Mar
COMUNICATO PCL Stampa E-mail
Scritto da Simone Anselmo   
Il PCL savonese risponde alla deriva di accondiscendenza leghista dell’amministrazioe uscente:  All’improvvisato “public management” di Berruti è necessario opporre un modello burocratico-amministrativo solido e trasparente.
Leggi tutto...
 
Savona news Stampa E-mail
Venerdì 18 Marzo 2011 22:39
Due articoli da savona news
 
 
 
18
Mar
150 anni unità d'Italia Stampa E-mail
Scritto da Danilo D'Antonio   
150 anni son trascorsi ...
150 anni son trascorsi, pur innumerevoli gli sforzi compiuti, l'Italia rimane ancora oggi profondamente divisa, non tanto su base geografica, regionale o tra Nord e Sud, quanto tra chi s'approfitta regolarmente di cittadini inermi e questi ultimi.
Leggi tutto...
 
18
Mar
Consiglio comunale di Savona Stampa E-mail
Scritto da Renato Costabile   
Dissertazioni politiche
Ho assistito con fastidio e rammarico al termine dell'ultimo Consiglio Comunale di Savona al violento scontro verbale tra il Sindaco Federico Berruti ed il consigliere Parino, del PDL. Mi pare che l'ordine del giorno della consigliera del PD  Lia Minetti, che stimo personalmente, sulla questione che viene usato spesse volte il corpo femminile a scopo di marketing per incrementare la vendita dei prodotti, non avesse nulla che a vedere col comportamento di Berlusconi nei confronti del sesso femminile, che certamente da cattolico e da uomo posso anche disapprovare, senza problemi. Ma il fuori tema del nostro Sindaco, che non ha esitato a citare Berlusconi come esempio di immoralità, riallanciandosi anche ad un epidodio conne all'ultima visita di Ghedaffi in Italia non mi è piaciuto, ed ha provocato una reazione del Consigliere Parino, di carattere piuttosto focoso, altrettanto inconsulta.
Mi pare che in Italia, che il 17  scorso ha festeggiato il 150° anno dall'unità, si dovrebbe pensare all'interesse della gente, oltre a quello della propria fazione politica, altrimenti, se non esiste rispetto reciproco e l'avversario politico viene sempre visto come il nemico da combattere, non si approderà a mai nulla di buono.
In particolare gli ex comunisti, ora prevalenti nel partito democratico, o l'I.D.V. di Di Pietro altro non fanno che dare addosso al Berlusconi persona, facendolo apparire il male assoluto, senza sapere mai contrapporre alle soluzioni che il governo propone, altre idee alternative che i cittadini giudichino migliori. Agendo in questo modo potranno anche un giorno avere la gioia di veder cadere il governo attuale, ma non so, se in disaccordo come sono, riuscirebbero a proporre una ricetta migliore per il futuro dell'Italia, perchè, dopo avere distrutto, bisogna saper ricostruire, che significa avere almeno delle analogie di programmi, cosa che non vedo negli attuali schieramenti, da Fini, Vendola, Bersani e Di Pietro, che sparano quotidianamente sul governo, a prescindere, solo per partito preso.
 
18
Mar
Osservazioni di Italia Nostra al PUMT Stampa E-mail
Scritto da Roberto Cuneo   
 
18
Mar
News da Alassio Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
Il segretario provinciale del PDL Santiago Vacca
 incorona Monica Zioni "ottima candidata per Alassio"
I rumors che danno l'assessore alla cultura Monica Zioni prossima candidata Sindaco ad Alassio hanno trovato una prima conferma nelle parole del Segretario provinciale del PDL Santiago Vacca che ha tessuto pubblicamente gli elogi della fedelissima di Melgrati. "La Zioni è un ottima candidata per Alassio, Pignocca un ottimo candidato per Loano" ha ripetuto Vacca a margine della riunione per scegliere i candidati per le comunali. Un'investitura in piena regola, che spiega anche il clamoroso divorzio dal PDL di Loretta Zavaroni, acerrima nemica della Zioni. Il nome della Zioni è gradito pura a Scaiola che ha già dato il suo benestare alla candidatura dopo un rapido consulto con Marco Melgrati. Non è sfuggito agli addetti ai lavori che la Zioni è già in piena campagna elettorale: era l'unico esponente dell'amministrazione alassina alla kermesse per celebrare i 150 anni dell'Unità di Italia in Piazza Partigiani ...una passerella mediatica che sarebbe andata di traverso non solo ai Leghisti, ma anche alla ambiziosa Coordinatrice locale del PDL Emanuela Preve che fino a pochi giorni fa sperava ancora di essere la Candidata Sindaco del Centrodestra...  
Inaugurato l'Avogadro Point
E' stato inaugurato il primo Avogadro point in Via Dante. Presente oltre al Candidato Sindaco, maggiorenti del PD e l'ex Assessore Loretta Zavaroni che in caso di vittoria di Avogadro sarà il prossimo Vice Sindaco di Alassio. Stando ai presenti, La Zavaroni non ha avuto parole propriamente lusinghiere per i suoi ex compagni di cordata... 
Già bruciato Sergio Gaibisso.
Il nome caldeggiato dall'Associazione Anche Noi per Alassio per la GRANDE ALLEANZA è già stato bruciato. L'ex presidente della Federvela Sergio Gaibisso è stato bocciato sia da Insieme per Alassio sia da Altrocantiere. Angelo Galtieri e Jan Casella vanno dunque avanti per la loro strada.
 
18
Mar
Ampiamento Tirreno Power Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
Eccovi il Presidente, il vicepresidente e i 10 assessori regionali che hanno votato a favore dell'ampliamento della Tirreno power...LEGGI
Burlando
Fusco
Barbagallo
Berlangieri
Boitano
Briano
Guccinelli
Montaldo
Paita
Rambaudi
Rossetti
Cascino
G. E. Vesco invece era assente non si sa se per un atteggiamento pilatesco e poco coraggioso
 
17
Mar
I Consiglieri regionali e la Tirreno Power Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
Mandiamo una email ai consiglieri regionali eletti nella provincia di Savona
Vogliamo sapere cosa ne pensano?
Vogliamo sapere dai “nostri dipendenti” la loro posizione sull’ampliamento della centrale Tirreno Power di Vado Ligure
MICHELE BOFFA  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
FRANCESCO BRUZZONE Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
ROBERTA GASCO  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
MARCO MELGRATI  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
ANTONINO MICELI   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
STEFANO QUAINI   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
LORENA RAMBAUDI  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
MAURIZIO TORTEROLO   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
17
Mar
Marilyn Fusco Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
VI ABBIAMO PESATO!!!!
La "sedicente" assessora regionale all'urbanistica, tale Marilyn Fusco, pare abbia preso cappello per le critiche del senatore Della Seta, già presidente della Lega Ambiente, colpevole di averla accusata di essere troppo sensibile al cemento.
Non vogliamo parteggiare in modo acritico per nessuno, ma solo soggiungere, sommessamente, che la suddetta "amministratrice" non finisce di stupire per i suoi comportamenti: prima ha tentato di far passare un piano casa talmente permissivo da meritarsi l'applauso dell'architetto PDL Melgrati, uno che di cubature se ne intende! Poi,l'abbiamo vista favorevole ad un dissennato progetto di "colata"(sponsor l'ex sindaco PCI Cola, di nuovo in pista come candidato sindaco) nell'area dell'ex Tubi-ghisa di Cogoleto. Quindi non ci stupisce che costei militi sotto le insegne di "valori" assai flessibili, in buona compagnia con i suoi sodali di savona, Quaini e Tuvè. Il primo, nonostante sia Presidente della Commissione Regionale della Sanità non e' riuscito a spendere una sola parola contro l'ampliamento a carbone della centrale. Il secondo, da bravo assessore della Giunta Berruti, ha preso dimora addirittura nel "Crescent"!
Quindi, a fronte di siffatti personaggi, onusti di "principi" dall'incerta caratura politica, occorrerebbero, non una, ma cento, mille, intemerate da parte di tutti i parlamentari che siano dotati di una pur minima coerenza politica ed ideale!!!!

 

 
17
Mar
Energia Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
SENZA CAPO NE' CODA!!!!
Confessiamo di non aver capito a cosa miri questo articolo, certo per mancanza nostra, ma anche col fondato sospetto che, quando si vogliono aprire troppi "fronti" polemici, si finisce in "una notte dove  tutte le gatte sono nere" e quindi con magno gaudio di coloro che si dice di voler contrastare!...leggi...
In soldoni: si parte dal nucleare per poi fiondarsi sull'ampliamento a carbone, sul cedimento di Burlando e della giunta regionale di fronte alle pretese dell'azienda: per concludere che il responsabile finale sarebbe addirittura il sindaco di Vado Ligure, il quale, eletto con un certo programma, avrebbe sfacciatamente cambiato bandiera.
Quindi sarebbero "puri come gigli" in questa rincorsa al compromesso, il PD provinciale e regionale, la triplice sindacale, la provincia, l'On. Scajola, il PDL ad ogni livello, l'Unione Industriali, la Camera di Commercio, le varie associazioni e corporazioni di arti e mestieri,ecc.ecc.
E' veramente un film straordinario quello raccontato dall'articolo, ed e' un vero peccato non averlo visto!! Comunque non possiamo non segnalare una clamorosa omissione al valente giornalista: forse (ci permettiamo di suggerire) i veri responsabili sono il M.O.D.A., il comitato "Uniti per la Salute" e l'Ordine dei Medici che, con il loro sfrontato doppiogiochismo stanno producendo altri 40 anni di servitu' energetiche e di emergenza ambientale!!!!
 
17
Mar
I Candidati Sindaco di Savona Stampa E-mail
Scritto da uominiliberi   
SAVONA - SONO GIA’ SETTE I CANDIDATI SINDACO
Eccoli in ordine alfabetico 
Anselmo Simone (PCDL)
Berruti Federico (PD, RIF, PSI, IDV, UDC, SEL)
Debenedetti Milena (5 STELLE)
Ghione Ugo (LA DESTRA,FN)
Marson Paolo (PDL)
Pongiglione Daniela (Noi per Savona, Verdi e Pensionati- Consumatori)
Zanardi Francesco (Movimento per Savona)
E manca ancora quello del FLI 
 
17
Mar
Ampliamento centrale Stampa E-mail
Scritto da Roberto Cuneo   

Il teatrino per l'ampliamento della Centrale di Vado

Ciò che sta avvenendo e che sembra un dibattito contrapposto sulla centrale di Vado, in realtà è soltanto un teatrino che si concluderà con la costruzione due gruppi nuovi da 460 MW al posto di quelli vecchi da 330 MW; la quantità di carbone consumata (circa 1,7 milioni di tonnellate annue) sarà la stessa di oggi e quindi ci sarà lo stesso inquinamento nell'aria, ma ci sarà con il 30% di produzione di energia elettrica in più.

La Tirreno Power guadagnerà qualcosa meno di oggi perché dovrà investire mentre i gruppi da 330 sono già ammortizzati e quindi sono più redditizi, ma è anche vero che cessa il rischio di vederseli chiudere, per eccesso di inquinamento, da uno Stato che facesse veramente il suo mestiere.
Tirreno Power fa mostra di esser perplessa e neghittosa (mentre gongola), i personaggi fanno mostra di avere ottenuto chissaché, la Regione fa mostra di avere posto incredibili paletti, la provincia parla di miglioramenti ambientali solo come megafono dell'azienda (perché non fanno invece uno studio tecnico indipendente?) ma alla fine resta il fatto che per decenni a Vado si continuerà a bruciare la stessa quantità di carbone di oggi, con le stesse emissioni nell'aria e non sarà diminuito dal rinnovabile che sarà realizzato chissà dove, ed i turisti avranno un motivo in più per starsene lontani da questa terra in cui si parla a vanvera di vocazione turistica. 
Roberto Cuneo Presidente della Sezione di Savona di Italia Nostra
 
<< Inizio < Prec. 1111 1112 1113 1114 1115 1116 1117 1118 1119 1120 Succ. > Fine >>

Pagina 1115 di 1247
 











Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Newsletter

Per essere informato sugli aggiornamenti del sito iscriviti alla Newsletter
Banner
   

visite dal 13 - 01 - 2003
Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi e delle opinioni in essi contenuti
Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato e non viene aggiornato con cadenze fisse.
Copyright © 2010 uominiliberi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information