Inchino a Ventimiglia: s’indaga sull’omaggio alla famiglia del boss

MADONNA DI POLSI

Inchino a Ventimiglia: s’indaga sull’omaggio alla famiglia del boss

Non si placano le polemiche per la processione della Madonna di Polsi a Ventimiglia, unica città fuori dalla Calabria dove da quattro anni si celebra questo rito mariano caro all’ndrangheta. Il corteo religioso è sfilato nel centro storico del Comune di confine sabato scorso, come raccontato ieri dal Fatto. Ora emerge che i carabinieri hanno aperto un’indagine per accertare se sia avvenuto un inchino, come denunciato con un video dal referente della Casa della Legalità, Christian Abbondanza, secondo il quale la processione si sarebbe fermata davanti a Carmelo Palamara, seduto su una panchina assieme alla moglie.

La scena del presunto inchino-omaggio è stata ripresa e inserita in un videodicirca7minuti, che Abbondanza ha pubblicato e che è stato acquisito dai carabinieri.

Carmelo Palamara è fratello di Antonio, morto alcuni anni fa e ritenuto boss della locale ’ndrina ventimigliese. La vicenda ha avuto anche risonanza politica, per la presenza nel video del consigliere comunale della Lega Massimo Giordanengo. Quest’ultimo però ha negato di aver partecipato alla processione, affermando d’esser stato sul posto per altre ragioni.

Da Il Fatto Quotidiano

Condividi:
0

Lascia un commento