IL DELIRIO DI ALBERTO MARSELLA


Comunicato stampa di Piergiorgio Giraldi, Nadia Nari, Cosimo Melacca, Quaini Stefano
C
andidati  alle elezioni regionali IDV

A proposito dei deliri di alcuni candidati…

 Apprendiamo dal vostro sito con sommo stupore il fatto che il candidato IDV alle regionali Marsella andrebbe affermando nei suoi incontri elettorali di essere il candidato su cui convergerebbero tutti i voti del partito a livello provinciale , oltre che avrebbe supporto degli altri candidati  dell’IDV e della segreteria del partito .

I casi sono due :

  • Ci troviamo di fronte ad una falsa bufala elettorale, ed il “povero “Marsella e’ vittima di qualche buontempone che lo sta prendendo per i fondelli

oppure

  • Ci troviamo di fronte ad un caso di penosa diffamazione dello stesso nei confronti degli altri  onesti e corretti candidati dell’IDV che mai si sognerebbero di andare in giro a fare affermazioni millantatorie , deliranti , false , irrispettose e veramente pochissimo intelligenti , inoltre supportate dalla totale mancanza di rispetto nei confronti degli elettori stessi che vengono ritenuti dall’autore del disdicevole atto come dei somari da indottrinare e bestie da voti poco intelligenti , solamente da sfruttare ai propri bassi fini.

Nel caso fosse valida la seconda ipotesi il nostro commento su questa  triste vicenda sarebbe  che , comunque, nessuno dei candidati alle regionali dell’Italia dei valori si e’ mai sognato di delegare a Marsella niente, tantomeno voti o sostegno alla sua candidatura e ci auguriamo per lui che si sia sbagliato o qualcuno abbia capito male perche’ veramente da parte di tutti noi la misura e’ oramai colma … e la pazienza nei suoi confronti ha raggiunto i limiti nostri, della maggioranza dei  militanti e dirigenti dell’IDV provinciali, regionali ed anche degli altri onesti competitori dell’IDV a queste elezioni. Gli altri candidati vanno per la propria strada, a volte con posizioni diverse, ma sempre con un po’ di sacrosanto rispetto delle regole, delle persone e dei VALORI  a cui il nostro partito si ispira, almeno secondo alcuni di noi.

                                                                                                       Dott. Stefano Quaini

Condividi:
0

Lascia un commento