GIuseppe Gradella

La candidatura anche nel Collegio Savonese di Francesco Bruzzone, non ha creato malumori, ma  ha sicuramente avuto bisogno di chiarimenti da parte della Segreteria Nazionale ed in particolare dalla Rosy Mauro, persona molto stimata e apprezzarta  da tutta Lega Nord….

Parlando del Savonese, personalmente sono molto orgoglioso di essere stato proposto e fortemente sostenuto dalla Segreteria di Savona, quale Candidato di riferimento per tutto il comprensorio che va da Noli a Varazze, questo mi mette in condizione di poter rappresentare una vasta zona, della quale conosco le varie problematiche territoriali, problematiche delle quali sono fortemente motivato a seguire in caso avessi la possibilità di sedere tra i banchi del Consiglio Regionale Ligure.

 La mia esperienza maturata in anni di lavoro all’interno del partito, ma in particolare nel mio incarico di 10 anni come Vice Sindaco, svolto sempre con serietà ed impegno costante, non solo nell’ambito del mandato di Ass. ai  Lavori Pubblici, Viabilità e Sicurezza, ma anche e soprattutto nei rapporti costanti con i Cittadini, i quali mi hanno sempre riconosciuto la grande disponibilità nei rapporti con loro.

 E’ per questo motivo che ho accettato con grande entusiasmo la proposta della Segreteria Savonese,

di seguire e perseguire le problematiche della nostra Provincia, è sotto gli occhi di tutti lo scarso interesse che la Regione pone dei confronti del Savonese, troppe volte abbiamo sentito slogan che promettevano grande interesse per la nostra Provincia, ma altrettante volte abbiamo dovuto ricrederci, spero che l’elettorato del nostro comprensorio questa volta sia capace di credere che non tutti sono cosi e che vi  sono persone che  credono veramente di poter impegnarsi a fondo per quanto riguarda : infrastrutture, lavoro, case e sostegno in primis ai nostri anziani ai nostri giovani e a coloro che da generazioni hanno lavorato e vissuto sulla terra ligure, non possiamo più accettare che vengano ripresentate proposte di Legge dalla Giunta Burlando ( vedi Legge N.7 del 20 febbraio 2007) che prevede:

CASE AGLI IMMIRATI con sostegno economico addirittura per l’acquisto,( provate voi a chiedere un aiuto per acquistare la prima casa) punteggio nell’assegnazione di case popolari che tenga conto del ricongiungimento famigliare fino al 3° grado di parentela, uguale a : case solo per loro.

CURE SANITARIE GRATUITE, ( anche non urgenti)  per tutto il nucleo famigliare fino al 3° grado con divieto assoluto di segnalazione,( quindi anche per clandestini).

RIMPATRIO DELLE SALME  prevede un fondo a disposizione dei cittadini extracomunitari per il rimpatrio delle salme al paese di origine.

SCUOLA : La Legge recita: ( vedere per credere) incentivi per l’insegnamento della lingua italiana come seconda lingua, incredibile!

 Queste sono solo alcune delle cose inserite in una Legge Regionale a favore dei cittadini  extracomunitari, che non è mai stata nemmeno pensata per la popolazione Ligure.  VERGOGNA!

 Ecco il mio impegno in Regione, vorrei che quantomeno anche i nostri Concittadini potessero contare in Regione quanto gli staranieri.

 Se siete d’accordo con me datemi una mano e per la Regione scrivete GRADELLA.

Lascia un commento