Disco rosso per Simone Falco nel Cda Spes


L’astro nascente della politica vadese ha presentato domanda per il CdA della Spes pur non avendo i requisiti previsti dal bando pubblico, per questo è stato scartato.

Un vero peccato che la sua coerenza politica dimostrata in questi anni non lo abbia premiato.  L’attuale segretario dell’Anpi è passato in un baleno dalla militanza in rifondazione al Pd, appoggiando la Giunta di centrodestra – piddina – leghista di Vado ligure.

Nonostante le suggestioni renziane folgorato sulla via della Leopolda, il trentasettenne vadese dovrà attendere una nuova occasione.

Condividi:
0

Lascia un commento