Coi piedi in troppe scarpe.

Bormida è tra i comuni più piccoli della provincia di Savona, per numero di abitanti è un po’ come amministrare tre condomini di Savona, eppure l’ipercinetico sindaco Daniele Galliano oltre a fare la corte a tutti partiti politici di centro destra, strizza l’occhio anche quelli di centro sinistra.

Molti dicono abbia programmato una agenda di appuntamenti sparsi in tutta Italia, tiene corrispondenza anche con paesi esteri.

Questa fama inizia a precederlo, tutti sanno che ha promesso voti per le prossime elezioni regionali a Stefano Mai, a Angelo Vaccarezza, a Paolo Ardenti, a Maria Zunato e sembra strano, anche a Mauro Righello. Molti non sanno a quanti altri. Alcuni dicono stia facendo un partito politico e gli abbiano promesso un posto nel “listino” per le prossime elezioni regionali.

La bussola della politica valbormidese ha un nuovo punto di riferimento, sarà capace il sindaco di Bormida di spostare i voti del popolo valbormidese?

Purtroppo gli orientamenti sono in tutte le direzioni, al limite della confusione, due piedi soltanto per troppe scarpe

Condividi:
0

Lascia un commento