Celle Ligure – Siamo aperti

Via Aicardi, un tempo la variopinta via commerciale del piccolo gioiello della Riviera Ligure di Ponente, Celle Ligure, nel corso degli ultimi anni ha visto chiudere molte delle storiche attività commerciali che caratterizzano i budelli dei borghi liguri.

Ricordiamo ad esempio la storica pasticceria da Pino che dopo 58 anni di attività, il 15 gennaio 2018, ha chiuso i battenti.

Percorrendo la via, in particolare nel tratto finale che porta all’arco che si immette sulla Via Aurelia, la desolazione si fa sempre più profonda. Un esercente, per non essere confuso con la schiera di negozi chiusi, supponiamo si sia spinto a scrivere sulla porta di ingresso del suo locale siamo aperti.

Probabilmente qualche locale è anche chiuso non essendo propriamente nella stagione turistica, ma comunque la scena è abbastanza sconfortante.

Notiamo però che nonostante la crisi del commercio qualcuno prova a sfidarla, ma trattasi del point della lista elettorale Uniti per Celle della Ditta R&R Zunino, meglio forse cooperativa. I due politici di lungo corso avranno deciso di insediare il point elettorale in via Aicardi, forse per meglio rendersi conto della decadenza in cui è sprofondata la cittadina da loro amministrata nel corso degli ultimi 40 anni.

Ecco i risultati delle elezioni del 2014, evidentemente per cercare di superare la fallimentare amministrazione della Ditta R&R Zunino, presentare due liste di opposizione sembra fatto ad arte per consentire sempre la vittoria dello stesso gruppo di potere.

Visto che a Celle votano anche molti elettori milanesi con residenza nella “seconda” casa, sforzarsi ad andare a votare e provare a voltare pagina, potrebbe essere anche il modo migliore per tentare di rivalutare i propri immobili svalutati da molti fattori come la crisi immobiliare e del commercio, le aliquote delle tasse sugli immobili elevate (nella città dei bambini non ci sono sconti neppure per i neonati), le posizioni perse dal paese nelle classifiche del turismo.

Per alcuni di questi fattori di svalutazione, dopo 40 anni, un po’ di aria fresca nell’amministrazione potrebbe essere il modo migliore per aiutare a rimpinguare i patrimoni immobiliari della classe media impoverita da questa decennale crisi economica.

Articoli correlati

Celle Ligure – Transizione nella continuità – UOMINI LIBERI

 

Condividi:
0

Lascia un commento