Celle Ligure. L’ex consigliera Carla Venturino scrive al Sindaco

Carla Venturino e il Sindaco Mordeglia
Ciao Caterina,
nei mesi di chiusura tra regioni, quando i problemi più pressanti erano altri, ci eravamo un po’ “dimenticati” del problema semafori di Celle (sia di quelli sulla via Aurelia che di quelli sulla rampa che porta al casello autostradale). Dall’apertura, il problema si è nuovamente ripresentato in tutta la sua gravità e, direi, ormai intollerabilità, per la compromissione della qualità della vita di noi cellesi e di chi tutti i giorni è costretto a transitare a Celle (io, in quanto “pensionata” mi ritengo una privilegiata se, a differenza dei lavoratori, non sono costretta a trascorrere ore in coda, col concreto rischio di non arrivare in tempo a lavorare).
Inutile tornare sull’essenzialità (o meno) dell’intervento della nuova tombinatura del Santa Brigida ….
Oggi ai cellesi e a tutti coloro che hanno la sfortuna di dover transitare a Celle, considerato che si è chiesto e si continui a chiedere veramente tanto (quante preziose  ore delle nostre vite abbiamo buttato via in coda a Celle da ottobre fino a giugno?), credo che almeno si debba la considerazione del loro sacrificio attraverso una doverosa informazione.
Credo che l’amministrazione comunale (risultato della fiducia che i Cittadini hanno dimostrato a te e al tuo gruppo) debba trovare gli strumenti (e ce ne sono molti tra cui la pagina f.b. Istituzionale del Comune, questa tua pagina, manifesti, avvisi sulla lavagna luminosa per accennarne solo alcuni) per informare e aggiornare costantemente i cittadini sui tempi della agognata chiusura dei cantieri e il ritorno a una vita normale.
Credo anche che tra le informazioni da dare ai Cittadini ci siano quelle di dare conto di tutte le attività e le sollecitudini che l’amministrazione comunale  ha attivato, e che costantemente continua ad attivare, affinché si arrivi finalmente al ripristino del doppio senso di circolazione e quindi alla normalità.
Ho ragione di ritenere che questo mio appello sia condiviso dalla maggior parte dei Cittadini, e credo quindi di non parlare solo a mio nome.
Grazie per l’ascolto, per le informazioni, i costanti aggiornamenti che ci vorrete dare, e per le pressanti  sollecitudini che vorrete dare ad Anas, Provincia, Regione, ecc.
CARLA VENTURINO
Condividi:
0

Lascia un commento