Aurelia bis. Arecco: ” Ad Anas richiesto mitigazioni ambientali provvisorie e messa in sicurezza delle aree”

Savona. “Preso atto che la prosecuzione dei lavori per il completamento dell’Aurelia bis subirà un considerevole ritardo nei tempi di consegna, le amministrazioni comunali di Savona, Albissola Marina ed Albisola superiore, recentemente, hanno invitato ANAS a rendersi parte attiva per ridurre i disagi provocati ai residenti interessati dall’intera area di cantiere.” A comunicarlo è il Vicesindaco ed Assessore alla Viabilità Massimo Arecco che lo scorso 23 ottobre, con i Sindaci Garbarini e Nasuti, s’era recato a Roma per porre sul tavolo del Ministro le istanze relative a ripresa dei lavori, salvaguardia dei posti di lavoro, risoluzione, dal punto di vista progettuale di nodi strategici come Margonara e il collegamento con via Schiantapetto , opere di mitigazione e messa in sicurezza delle aree.”Dopo che sono trascorsi anni dall’avvenuto avvio del cantiere, per quanto riguarda il tratto di competenza del Comune di Savona, le problematiche subite dai residenti di Via Schiantapetto, Via Turati, C.so Ricci, sono divenute oramai intollerabili.Per tale ragione ad ANAS è stata rinnovata la richiesta di programmare i più adeguati interventi per le mitigazioni ambientali provvisorie e per le attività necessarie al mantenimento della messa in sicurezza delle aree”. Conclude il Vicesindaco Arecco

Condividi:
0

Lascia un commento