Ata Il 26 luglio dimissioni di Garassini e Debenedetti. Solito metodo per la scelta dei sostituti?

Il 26 luglio Garassini e Debenedetti dovranno rassegnare le dimissioni dal CdA di Ata senza contenziosi, almeno così si augura Montaldo che deve trovare immediatamente i sostituti o forse solo un sostituto. Il Sindacato spera che il 26 ci sia già il nome del nuovo dirigente. Voci di corridoio dicono che il nome nascerà dal solito inciucio Ripamonti -Vaccarezza.

In Giunta intanto si continua a vociferare sull’assessore e addirittura sul suo familiare che chiamava e sollecitava gli interventi di Ata nella sua zona, creando difficoltà al piano di intervento quotidiano. Oltre alla richiesta della pulizia pare ci sia stata anche la pretesa del cambio dei cassonetti vecchi con quelli nuovi.

Condividi:
0

Lascia un commento