Portale della Politica Italiana

Visite gratis al tuo sito

UN SITO DOVE E' TUTTO A PORTATA DI MOUSE, BASTA UN CLIC!

LINKS

SCRIVICI
o telefonaci: 3468046218

Gli spilli di BELFAGOR

MAILINGLIST

ARCHIVIO

Isetta

 

Giacobbe

                          PIATTAFORMA=  PIU' CARBONE!
Il sindaco di Quiliano, Isetta, a differenza del collega di Vado, sempre negazionista quando si tratta di "toccare" gli interessi di Tirrenopower, da tempo si è posto in posizione di ascolto dei cittadini contrari all'ampliamento a carbone. Le diverse manifestazioni di Valleggia, con interventi di medici preoccupati per le patologie, ormai scientificamente dimostrate, connesse a questo combustibile, si collegano al vasto movimento anticarbone presente in tutta Italia...leggi...da questa tabella si evince il contributo delle 2 megacentrali Liguri alla produzione di CO 2,che ci impedira' di rispettare i protocolli di kioto. Un altro aspetto che ci riguarda e' il nesso indissolubile tra l'ampliamento a carbone e la costruzione della piattaforma Maersk di Vado Ligure: e' ingenuo pensare che la centrale rinunci al potenziamento a carbone essendo servita, come da progetto, addirittura da un casello che, entra nella sua area, per inserirsi nell'autostrada in località Tiassano, comune di Quiliano.
In questo modo, costruendo un nuovo svincolo, si intaserebbe ancora di piu' l'Autofiori, ma l'approvvigionamento di carbone per Tirrenopower e del gigantesco parco all'aria aperta, sarebbe un vero e proprio gioco da ragazzi. Bisogna quindi valutare anche questo aspetto del problema, senza illuderci che si possa evitare una scelta dissennata per scongiurarne un'altra..
                           BABBO NATALE PER I VADESI!!!!
Babbo Natale anticipato per i vadesi, stressati dalle pretese del Sindaco e dell'ex Sindaco i quali non vogliono perdere le opportunità, per il loro partito, di costruire la faraonica piattaforma: anche se non servisse a nulla, le Coop e gli amici ci guadagnerebbero comunque. Ed allora, per convincere i riottosi, ecco il vecchio dalla barba bianca che suggerisce al prode Burlando, Presidente della Regione: perchè non ti fai scrivere una bella letterina dal Presidente della autostrada dei fiori, che manifesti piena disponibilità ad aprire un nuovo casello in quel di Bossarino? Se poi non si può fare, pazienza, l'importante e' lasciarlo credere...detto fatto!!..leggi.

 Si può continuare ad amministrare la cosa pubblica avendo, da pubblico ufficiale, attestato il falso?

 

 

 

                            IL FALSO SECONDO LA CASTA!!!
La nostra amata "casta", oltre ai privilegi di status e le note prebende che incassa, gode anche di un trattamento riservato in sede penale. Ricordate i casi delle firme autenticate da amministratori di vari i partiti , per consentire alle liste di Alessandra Mussolini di presentarsi alle regionali?
Vi erano consiglieri comunali e provinciali savonesi che vennero denunciati per falso ideologico ex art.479 del codice penale che prevedeva pene da sei mesi a tre anni, ma siccome il malcostume era generale, che ti inventa la nostra indefettibile "casta"? Delle sanzioni pecuniarie, in modo da liberare il colpevole con la semplice oblazione, quasi fosse una multa da divieto di sosta...leggi...ecco allora un assessore comunale di Savona, un consigliere comunale ed una consigliera provinciale, tornati leggeri come piume, dopo aver estinto il reato. Come se il problema vero non fosse questo: si può continuare ad amministrare la cosa pubblica avendo, da pubblico ufficiale, attestato il falso?
Diciamo a voi, santoni e soloni del "nuovo" partito democratico!!!!!
Barlocco

                                       Chi sono i parrucconi? di EMILIO BARLOCCO
Quando quel “diavolaccio” di Berlusconi il giorno 18 novembre fece l’ormai storico “proclama del predellino”, scatenando così  la seconda rivoluzione della politica dell’Italia repubblicana, si trovò a dire una cosa che solleticò l’entusiasmo di molti elettori, ma che certamente fece rabbrividire per un attimo coloro che, almeno nel proprio intimo, possono sentirsi...CONTINUA

Dal SECOLOXIX web

                                  Fiorani, sequestri in Liguria
Terreni e fabbricati per un valore complessivo stimato in oltre 40 milioni di euro, riconducibili alla «Pmg srl», società immobiliare facente capo a Fiorani, sono stati sequestrati, oggi, dai militari della Guardia di Finanza, in via d’urgenza, su ordine dei pm milanesi Eugenio Fusco e Giulia Perrotti, in due ex complessi industriali, di Imperia e Genova Nervi...CONTINUA
CELLE LIGURE CELLE LIGURE: IL CONSIGLIO COMUNALE AL GRAN COMPLETO APPROVA IL PROGETTO DI 50 BOX..LEGGI... dal SECOLOXIX 
A proposito de... LA MAMMA E’ MORTA, MA PER L’ASL E’ VIVA...pubblicato più in basso la ASL ci invia questo comunicato stampa...LEGGI
                                Lombezzi, ma che scrive?
Mi ha particolarmente colpito il signor Mimmo Lombezzi per come ha apostrofato la  Signora Antonia Bruglia, che non conosco personalmente: che c’entra l’avvenenza? Ma certo, non capisco la sottile e colta citazione…
Io sono bruttino, ma mi sono posto un quesito: dove erano questo intellettuali di origine savonese quando le opere venivano concepite? Attenzione concepite...CONTINUA
Mimmo Lombezzi replica  all' articolo di  Antonia Briuglia pubblicato domenica su trucioli savonesi...
Scusi Signora Antonia Briuglia, ma a che titolo Ella parla a nome del Poppolo?
E a che titolo si autoelegge sua Portavoce ?
Mi dicono che Ella ...CONTINUA
LEGAMBIENTE Da leggere attentamente per capire di che pasta sono fatti certi ambientalisti.  Una bella chicca !!! ...LEGGI
                                   GIACOBBE E LA VISPA TERESA!!!
Tumultuosa riunione del consiglio comunale di Vado Ligure sul progetto Maersk, conclusosi con un nulla di fatto...leggi...tra le dichiarazioni più divertenti segnaliamo le affermazioni del sindaco Giacobbe, secondo il quale, l'approvazione della delibera dell'accordo di programma, non comporterebbe per il Consiglio Comunale, nessun obbligo di carattere giuridico in caso di inadempienza dei contraenti. Se fosse così, il primo cittadino potrebbe proporre l'approvazione del testo autentico della "Vispa Teresa" con o senza accompagnamento musicale, anch'essa, e' risaputo, priva di ogni obbligo civilistico.
Fuori dallo scherzo, e' veramente triste essere governati da sindaci così sprovveduti o così in malafede: un tempo la parola del primo cittadino era una garanzia, oggi serve, nel migliore dei casi, per fare fumo; nel peggiore, per adottare provvedimenti in frode alle leggi!!!!
ECCO IL QUESTIONARIO CHE IL SINDACO GIACOBBE VUOLE PRESENTARE AI VADESI
Se la delibera avrà la maggioranza, ecco il questionario che si sono studiati il duo Giacobbe-Peluffo per recepire le istanze dei cittadini. Si tratta di 4 quesiti, fatti apposta per confondere le idee all' elettore, che, secondo i dioscuri citati, dovrebbe sapere tutto dell'accordo di programma, anche quello che neppure loro sanno...LEGGI

FRATELLI D’ITALIA, LA MASSONERIA S’E’ DESTA (PIU’ FORTE CHE PRIA) SEGRETI E MISFATTI, GNOMI E COGNOMI DELLA LOBBY PIU’ POTENTE DEL PIANETA. IL BALLO DEL MASSONE DI CUCCIA, PERTINI, CIAMPI, SINDONA, FRECCERO, TOTO’...
...LEGGI... dal sito Dagospia

 

vai nel sito trucioli savonesi  a vederla

 

 

Su Trucioli Savonesi di questa settimana molti servizi da non perdere Scoop fotografico, del mitico "studio Gallo", su tre savonesi supernoti immortalati grazie a: "Siamo davvero sottozero"? Poi foto inedite con giornalisti decani: Carlo De Benedetti (anni '50 e '60), insegnante, a lungo titolare della corrispondenza de Il Secolo XIX, Nicolò Siri (giornalista di lungo corso de La Stampa) e Luciano Angelini, il savonese diventato negli anni novanta condirettore del Decimono. Ma anche un ricordo raro: l'ex procuratore della Repubblica di Savona, Renato Acquarone, con la sua squadra investigativa (anni '90). Da non perdere la seconda puntata sulla "Storia segreta" del ciclone Teardo (anni '70-'80) con molti nomi mai rivelati e il secondo elenco di imputati e testi, nella cronaca-testimonianza di Luciano Corrado, per 34 anni cronista del Secolo XIX. Poi la lettera-riflessione di un giovane savonese proprio sulla vicenda Teardo. L'ex sindaco di Noli, Carlo Gambetta, scrive ai sindaci del comprensorio sulla centrale Enel e li sfida ad essere concreti nelle decisioni. Infine da Loano il ricordo di Vittorio Baietto, il velista-skipper più vecchio del mondo, morto pochi giorni fa nella totale indifferenza della Rai. Per ultimo un ricordo di un valoroso ex consigliere liberale controcorrente, sempre di Loano, Antonio Rodano.  
La manifestazione organizzata dalla Casa della Legalità è andata molto bene, nonostante il diluvio.  ...VISITA IL SITO

                                 NON PUÒ PIOVERE PER SEMPRE!
Con sentenza emessa il 26 novembre 2007 il giudice del lavoro dr.ssa Baisi ha definito illegittimo il licenziamento da parte della Saint Gobain Vetrotex di Vado Ligure del nostro iscritto Loschi Maurizio e condannato la stessa a riassumerlo.Tale licenziamento avvenne nel 2002 ...
CONTINUA

palacrociere_costa Quattro navi in porto, la città supera l'esame? di ANTONIO GIANETTO
In tanti salivano sull’ autobus e non sapevano neppure che si viaggiava gratis. Per dire “ gratis “ sarebbe il caso di sapere chi rimborserà l’ ACTS per i mancati introiti. Se mi dite che invece sarà il Comune, allora mi sento preso per …
Verso le 11 20, in piazza del Popolo, sono arrivati, contemporaneamente 2 bus della linea 5, diretti ad Albissola, sono salito sul secondo che era meno affollato; a bordo erano tutti contenti per come funzionava bene il traffico! Pensate che da Piazza Mameli ad imboccare  via Poggi ci sono voluti più di 15 minuti! Forse in quel momento eravamo particolarmente sfigati! Questa mattina, in un supermercato, sentivo delle signore che si lamentavano, in quanto avevano bisogno di un taxi, chiamato il numero telefonico del servizio si sentivano rispondere non c’ erano taxi disponibili.
Ci segnalano che nel tratto di via Gramsci proprio davanti alla darsena c'erano ben 5 vigili che dirigevano il traffico (mai visti tanti vigili in quel tratto). Intanto una voce circola in città, pare che  il fumo che esce dalle ciminiere delle navi della Costa  lasci una patina nera, difficile da pulire, sui vetri della torre. CHE SIA SMOG?

             Addio a Carlo Russo   da IL SECOLOXIX
Si è spento l'ex ministro: oggi camera ardente in Provincia. Il cordoglio della città...CONTINUA

          CONTRO CALENDARIO E COERENZA   di Antonio Pastorino
Nonostante la tarda ora, ieri sera ho visto la trasmissione TEMPI MODERNI in cui veniva presentato il calendario contro la cementificazione a Savona.
Ottimo il servizio di Lombezzi, veloce e chiaro; ottima anche l’iniziativa del calendario. Qualcosa, però, mi ha lasciato perplesso: che ci facevano in mezzo ai protagonisti dei mesi dell’ anno Carlo Freccero e Danila Satragno, visto che i suddetti personaggi fanno parte  del PD,  costola del partito dei più grandi cementificatori savonesi  Carlo Ruggeri e  Massimo Zunino.  Coerenza avrebbe voluto che  questi due personaggi (a proposito Danila Satragno è una meravigliosa cantante)  rinunciassero ad apparire.
Personalmente, poi, mi sarebbe piaciuto vedere raffigurati nei mesi dell’anno, non personaggi famosi, ma cittadini savonesi normali (operai, disoccupati, studenti, casalinghe, ecc)  le vere vittime della cementificazione.
Lancio questa  idea a uomini liberi.
Perché non organizzate un contro calendario?

Lunardon

                           E' NATO IL P.D. SAVONESE!!!
Grande esultanza nella politica locale. Dopo un laborioso percorso, e' nato anche da noi il partito democratico o partito demiurgico nel senso alto della parola...
...leggi... il suo scopo è il fare, il costruire, l'edificare in ogni campo, ma soprattutto nel settore edile, dove i suoi aderenti sono più introdotti che altrove; chi poteva essere nominato primo coordinatore se non uno studioso di archeologia, la cui giovinezza si è spesa nel compulsare gli arcani testi ove i misteri dell'ars costruendi se rettamente intesi, possono fare da guida nella convulsa e spasmodica vita moderna?
CEMENTO & MOSTRI : QUESTA SERA SAVONA SU “RETE 4”
Ieri l’Espresso, con il titolo “Campagne anticemento. Sandokan Freccero”. Questa sera, sabato, alle 23,30, su Rete 4 (Gruppo Mediaset), 13 minuti di riprese, cronache e commenti con il cemento di Savona alla ribalta. Ovvero l’iniziativa di dedicare un calendario, edizione 2008, con 12 personaggi savonesi che fanno da “testimonial”, ad altrettante operazioni edilizie rampanti, molto discusse, ma anche con molti sponsor. Gli autori del filmato sono Stefano De Felici e Enrico Bonino che spiegheranno come è nata l’iniziativa che ha coinvolto anche Giuseppe Ozenda. I 12 personaggi, quanti sono i mesi dell’anno, sono oltre ai già noti Freccero, Riolfo, Sanguineti, Lombezzi, Bruno Lugaro, Satragno, figurano Walter Morando, Michela Scotto, Daniela Pongiglione, Patrizia Turchi, Patrick Saracco, Fabio Petrillo (gli ultimi due del gruppo savonese “Amici di Beppe Grillo”. Le anticipazioni parlano di un “filmato” da non perdere.

Per non dimenticare

LA TORRE BOFILL E' STATA INAUGURATA, MA NON SI HANNO PIU' NOTIZIE  SUI DANNI  SUBITI DA  ALCUNE ABITAZIONI PROVOCATI DAGLI SCAVI PERLA COSTRUZIONE DELLA TORRE.
QUALCUNO HA  QUALCHE INFORMAZIONE?

 VERDI : GRANDE SUCCESSO ALL’INCONTRO PUBBLICO DI IERI SERA A VADO LIGURE SUL PROGETTO DI  PIATTAFORMA
Ieri sera si è svolto l’ incontro organizzato dai verdi sul progetto di Piattaforma con un grande successo di pubblico. L’ incontro iniziato alle 21 è durato oltre mezzanotte con una grande partecipazione...CONTINUA

BOTTA E RISPOSTA TRA EMILIO BARLOCCO E JACOPO MARCHISIO

BOTTA E RISPOSTA TRA EMILIO BARLOCCO E JACOPO MARCHISIO SU BERLUSCONI, SINISTRA, LIBERISMO E ALTRO...
...LEGGI TUTTI GLI INTERVENTI ...

oppure se vuoi leggere solo  l'ultimo l'intervento di Marchisio...clicca qui

Carlo Freccero

Danila Satragno

 

A SAVONA TESTIMONIAL ANTICEMENTO:
DA FRECCERO, A RIOLFO, ALLA SATRAGNO 

Da questa mattina, nelle edicole, una notizia preannunciata che, dalla Sala Rossa di palazzo Comunale, ha ora la conferma dalla rubrica “Riservato” dell’Espresso. Il prestigioso settimanale della sinistra liberal rende ufficiale l’avvio delle “campagne anticemento”, a Savona.
Titolo... “Sandokan Freccero” a pagina 26.... Freccero, oltre ad essere una figura di caratura a livello nazionale, per il suo brillante passato  (forse scomodo e per questo messo in castigo, come capita a tanti giornalisti con la schiena dritta), a Savona è affezionato anche per le sue origini. L’Espresso annuncia la diffusione del calendario antispeculazione edilizia (speriamo non sia troppo tardi). Leit  motiv: il “cemento rampante”. Si sono “prestati” al calendario, oltre a Freccero, i giornalisti Sanguineti, Lombezzi (pure lui castigato), Lugaro, il poeta Riolfo (ex vice presidente Carisa) e la jazzista Satragno. Ecco il primo elenco dei “mostri” elencati sull’Espresso: Crescent, torre Bofil, palazzi ex Enel, il rifacimento di piazza Sisto IV. L’iniziativa è di De Felici, Bonino, Ozenda che hanno realizzato pure un video di 20 minuti dove Freccero paragona il Crescent al Corviale romano e chiede l’intervento della magistratura. Ma il procuratore Scolastico ha già pubblicamente alzato bandiera gialla: troppo tardi. Eppure Trucioli Savonesi ha ottime sorprese sugli atti (distrutti, ma non tutti) di quell’inchiesta. Se ne sono dimenticati per strada un pezzo. Forza Freccero! Ricordi quando eri direttore di Rai due? Dapprima il settimanale “Letimbro”, poi Il Secolo XIX- Savona, a firma di R.Sang, titolavano “Il tallone d’Achille di Freccero” e ancora “A Savona nessuno tocca i massoni”. Qualcuno forse voleva farti passare per quello che non eri e non sei. Alla fine hanno dovuto chiederti scusa, dopo una tua citazione davanti al tribunale di Genova. Tempi passati, da consegnare alla storia e agli archivi. Ricordarli, aiuta.

Merlo

 

                                     UN DELIRIO DA 600 MILIONI!!!
L'assessore regionale Merlo, già considerato persona seria, negli ultimi tempi ha dato segni inequivocabili di mania di grandezza e di spropositate ambizioni. Pochi giorni fa si è candidato alla presidenza del porto di Genova, nonostante il suo curriculum sia solo di amministratore comunale e regionale. Un po' poco per pretendere di governare un ente complesso ed infido, che ha stroncato carriere ben più prestigiose della sua.
Comunque la pensiate, ecco una seconda sortita dell'assessore, che essendo spezzino, pensa di essere più credibile dei soggetti savonesi.
Difatti se un Ruggeri avesse avuto il coraggio di fare le affermazioni seguenti...leggi... sarebbe stato trattato, come merita nel ricordo del suo mandato di sindaco, uno dei più cementizi della nostra storia.
Merlo ci promette che la regione starà ai patti, che ci sono ben 600 milioni di euro sul piatto,ma se fosse vero, perchè spenderli in faraoniche banchine, distruggendo un paese e non impiegarle, per esempio, per la Ferrania, per le infrastrutture ferroviarie ed autostradali che ci isolano dal resto d'europa? Al limite, divideteli per gli 8 mila abitanti di Vado che da piu' di un secolo sopportano le servitù industriali e portuali, con annesse patologie. Sarebbe un risarcimento doveroso, altro che piattaforma!!!!

                 PIATTAFORMA: PER I VERDI E' NULLA!!!
Secondo i verdi, la conferenza dei servizi che ha deliberato, su impulso
 dell'ente porto, l'accordo di programma che prevede la costruzione
 della piastra contenitori di Vado Ligure sarebbe  nulla...leggi...ricordiamo che la riunione, avvenuta il 13 novembre ha  visto la regione (Ruggeri), la provincia(Peluffo), il comune di Vado (Giacobbe) ed il porto (Canavese) deliberare in assenza dei ministeri competenti (ambiente e cultura) che avevano, in sede di v.i.a opposto pesanti prescrizioni al progetto di piattaforma. Ora non e' dato sapere se dette indicazioni ministeriali, vincolanti per tutti, siano state recepite dalla delibera degli enti. Tra l'altro, essendo il progetto del tutto difforme da quello del 2005 (piano regolatore portuale), dicono i verdi, va considerato in variante allo stesso e quindi rideve fare l'iter dall'inizio.

 

 

 

                LA MAMMA E’ MORTA, MA PER L’ASL E’ VIVA
Caro Gabibbo, spero che tu possa aiutarmi. Succede che la mamma è morta da parecchi mesi, ma continua a ricevere la scorta di pannolini, mutandoni e traverse.  E questo nonostante io abbia inviato, due giorni dopo il decesso, come suggerito, sia un fax, sia telefonato all’apposito ufficio Asl di Finale Ligure, con tanto di conferma. La fornitura consiste in quattro grossi cartoni, contenenti 370 pezzi, il cui valore, presumo, visto quanto ho pagato qualche volte in farmacia, si aggira sui 400-500 euro. E’ la terza volta, dopo la scomparsa di mamma, che si presenta l’addetto alle consegne e per la terza volta comunico che se ne è andata per sempre. Questa mattina mi sono incuriosito. Perchè questo perdurante disguido? Risposta: "Accade nel 90 per cento dei casi, faccio questo lavoro da sette anni. Gli assistiti muoiono, le forniture continuano...". Succede solo a Finale? "Magari, si ripete anche a Carcare, Savona, Alassio. Io eseguo solo ordini". E’ uno spreco, una delle tante vergogne..."Io non penso che le forniture siano fatturate". Allora perché portate il materiale, su ordine di chi? E se qualcuno non dice nulla e ritira i cartoni? "Succede, succede, io che posso fare!". Chi controlla, verifica? Un bel rompicapo. L’Asl 2 ha dato l’appalto alla società Artsana srl/ Serenity (il numero verde 80016599 da sempre occupato). L’assistenza domiciliare si ottiene dopo essersi rivolti all’assistente sociale del Comune, al medico di famiglia e ad una segretaria presente un giorno in settimana nella sede Asl di zona. Procede tutto automaticamente, con puntualità. Ottimo servizio, ma almeno da morti non si pesi sulla collettività. Che ne pensi, amico Gabibbo?  
   

 NECROLOGIO PER IL DAINO
Il daino ringrazia l'ENPA per il necrologio...
GUARDA
                                 GRAZIE, BUROCRAZIA!!!!
Un sentito ringraziamento a madama burocrazia regionale, che non è riuscita a portare al traguardo lo scellerato disegno di aumentare da 20mila a 25 mila i posti barca nella nostra regione, che pure ha il primato in Italia... ...leggi... i dioscuri cementizi Burlando-Ruggeri, per ora, non ce l'hanno fatta, anche perche' la farragine delle leggi stronca anche le migliori intenzioni. In questo caso aggiungeteci una certa neghittosità dell'assessore ai porticcioli ed il risultato non può che essere questo. Meglio così: i danni che ci ha procurato nella sua gestione dell'urbanistica a Savona come a Genova oltrepassano di gran lunga la tolleranza del territorio e dell'ambiente. Non chiedetegli dunque altri posti barca con casette attorno: per i suoi standard, ha già dato a sufficienza!!!

CI HA SCRITTO UN DAINO

 

 

 

 

          UCCISO IL MIO “COMPAGNO” MA NECROLOGIO VIETATO
Zuccarello – E’ successo domenica pomeriggio, intorno alle 15, sulle alture di Martineto. Un cacciatore impegnato in una battuta al cinghiale, forse per sbaglio, o per cattiveria, ha sparato al mio compagno, uccidendolo. Ha violato tutte le norme che vietano di uccidere le specie protette. Io faccio parte di un numeroso gruppo di daini che vivono da alcuni anni sulle montagne tra i Comuni di Cisano, Zuccarello, Balestrino, Ceriale e oltre. Siamo almeno un migliaio e non facciamo male a nessuno. Vorrei rendere pubblico come sono andate le cose e chiedere aiuto a tutte le persone buone perché sia fatta giustizia, visto che alla richiesta di pubblicare un necrologio mi è stato risposto che non era possibile. Lo fanno soltanto per le persone. Così grido ai quattro venti tutta la mia indignazione e piango. Quel cacciatore resterà senza nome perché ho saputo che il capo squadra, tale C.P., personaggio molto potente nell’albenganese e che negli anni scorsi ha fatto parlare anche i giornali, si è assunto lui la responsabilità. Lo ha fatto con le guardie forestale di Zuccarello, intervenute sul posto e che hanno scoperto, dopo minuziose ricerche, il corpo del mio povero compagno.
La caccia ai daini è proibita ed il regolamento della Provincia di Savona impone che di fronte a questo “delitto” impunito sia subito bloccata l’attività venatoria nell’”ambito” o zona. E la squadra resasi colpevole sia “sospesa”. Ma chi ha deciso di mettere tutto a tacere? E perché? E’ corretto? E’ legale?

da La Repubblica

Marco Preve

                 Recco, Puc davanti al Tar ricorso firmato da Pericu
Giuseppe Pericu contro Alessandro Repetto e Claudio Burlando. Lo scontro, seppur indiretto, tra l´ex sindaco di Genova e gli attuali presidenti di Provincia e Regione, accusati di favorire la speculazione edilizia, va in scena di fronte ai giudici del Tar, il Tribunale amministrativo regionale. La vicenda è quella che riguarda il Puc di Recco, uno dei piani urbanistici comunali più contestati in Liguria negli ultimi anni...CONTINUA

Formica

                        Fusione Autorithy - Federalismo portuale
Considerazioni di Danilo Formica sulla portualità ligure e sulla proposta di fusione in un unica Authority di Genova - Savona, del Presidente dell’Autorità portuale di Savona-Vado, Cristoforo Canavese...LEGGI

FABIO  del Coordinamento Margonara Viva

                                         PUC: rifare tutto da capo
Ieri sera c'è stata la riunione PUC: TUTTO DA RIFARE
Purtroppo pochi i presenti, praticamente solo i soliti volti affezionati a queste iniziative. Come sempre illuminante l'intervento del senatore Nanni Russo, che in queste iniziative negli ultimi tempi ha sempre esposto le sue analisi con lucidità ed integrità veramente encomiabili. Particolarmente apprezzato il passaggio in cui...CONTINUA
                             IL COSTO DEI BENEFICENTI !!!
Quando si dice il costo della politica! Uno dei cavalli dei battaglia del governo Prodi: a questo punto uno dei "ronzini", da come si è ridotta la questione nella finanziaria 2008. Partito con piglio deciso ad abolire gli enti inutili, province e comunità montane,ci vorrà tutta se riuscirà a sforbiciare qualche giunta o consiglio di amministrazione. Quello che proprio non si riesce ad intaccare sono i lauti guadagni dei consiglieri regionali, i quali, essendo sotto schiaffo, deviano furbescamente il riflettore su altri enti, talmente "intoccabili" che nessuno ne parla, o solo se preso per il collo. Piccolo esempio, la Fondazione Carige, cui è stato chiesto di diminuire il numero degli amministratori per aumentare le erogazioni sociali...leggi... forse non sapete che questi signori sono un consesso di beneficenti i quali non svolgono il loro compito gratis et amore dei (non sono mica la San Vincenzo) ma si fanno ampiamente pagare con indennità da capogiro, quasi lavorassero tutto il giorno per procacciare denari alla sanità, alla cultura, alla ricerca, ecc., insomma a tutto quanto compete per istituto alle fondazioni.
Questo sinedrio di privilegiati, nominati politicamente a seconda delle cordate cui fanno capo, si cuccano in totale la bellezza di 1 milione e 459 mila euro all'anno, avete capito bene, cifra spudorata ed ingiustificabile che trovate a pag.129 del bilancio...vedi....ora, che 38 persone, facciano beneficenza a loro stessi pur non avendone bisogno e per il solo fatto di essere amici di ScaJola, di Burlando o di Costa,ecc., e non si vergognino profondamente di tutto ciò, la dice lunga sulla risposta che daranno alla regione. Sarebbe stato piu' onesto chiedere agli organi della fondazione Carige di deliberare l'abolizione di questa vergognosa rendita, senza l'ipocrita balletto cui certamente assisteremo.

                               VENDUTO IL CANTIERE!!!!
C.V.D. l'area demaniale in cui insistono gli ex cantieri Rodriguez e' stata venduta a Colaninno per un prezzo pari a quello previsto dall'asta...LEGGI...Quindi lo Stato non ci ha guadagnato nulla, mentre il "capitano coraggioso" si appresta, con la benevolenza di regione e comune di Pietra a praticare una lottizzazione multimilionaria che farà facilmente a meno delle poche decine di operai che ancora lavorano nell'area. Una triste storia ripete il copione dell'Omasv, con il silenzio assordante di sindacati e forze sociali. Il sindaco, da parte sua, ostenta sicurezza e la forza della legalità come se il problema fosse solo quello di avere le carte tutte in regola.
Il vero problema e' di chiedersi e chiedere ai vari Colaninno che razzolano in Liguria se abbiamo bisogno di nuove seconde case: perchè i suoli, cari palazzinari ,si consumano come l'aria che respiriamo!  E quando ci sarà solo cemento, con qualche palmetta di contorno, saremo arrivati tutti a fine corsa!!

           L'assalto della mafia in Liguria  di Ferruccio Sansa
Due pagine dedicate alla Liguria. Purtroppo però non stiamo parlando di una guida turistica, ma del rapporto della Dia, la Direzione investigativa antimafia. Il messaggio è chiaro: in Liguria ci sono evidenti infiltrazioni di associazioni mafiose (del resto la notizia stupisce fino a un certo punto, perché il 59,49 per cento delle segnalazioni giunte alla Dia provengono dal Nord Italia). La 'ndrangheta, soprattutto, ma anche Cosa nostra, camorra e Sacra corona unita. Le province più interessate sarebbero Genova e Imperia...CONTINUA
Giacobbe

                L'ACCORDO CAPESTRO DI VADO LIGURE!
Immaginate un Sindaco che si ritrovi un bel pezzo del suo territorio vincolato a servitù portuale, perchè il Presidente del porto lo ha inserito nel piano regolatore. Che cosa può fare, il nostro primo cittadino"? O si oppone al progetto, ovvero abbozza, dicendo di voler negoziare delle opere pubbliche per il suo comune come risarcimento.
Siamo al secondo caso: ormai e' difficilissimo cambiare il progetto (anche se non impossibile) ed allora il nostro vota a favore, in sede di comitato portuale, ma si guarda bene da chiedere la ratifica del consiglio comunale. Questo perchè spera, attraverso un astuto marchingegno, di ottenerla con il cosiddetto "accordo di programma".Questo strumento di cooperazione tra enti pubblici, e' regolato da diverse norme che stabiliscono, fra i suoi elementi essenziali e qualificanti, i tempi del'accordo, le modalità dello stesso, i finanziamenti.
Il che vuol dire che non esiste vero e proprio accordo di programma se non determinato nei tempi, nelle modalità di procedura e nella certezza assoluta dei finanziamenti.
Ora, noi non sappiamo che cosa contenga il dossier approvato in sede referente dalla Regione, dal comune di Vado, dalla Provincia e dall'ente porto, essendo il documento segretato dai firmatari, ma se le reazioni degli ex assessori sono state riportate fedelmente...leggi...bisogna concludere che non c'e' fumo senza fuoco e se il fuocherello stesse tutto nello pseudo accordo di programma, che è, in realtà, tuttaltra cosa?
Prof. CELLI                              IL CONVEGNO SURREALE!!!!
Una provincia dove, a colpi di maglio, si dismettono le poche aree industriali e artigianali per facoltizzare investimenti in seconde case. Una unione industriali, ormai ridotta alla sua sezione edile, che organizza un convegno sull'impresa ed ha il coraggio di scomodare un intellettuale come Pierluigi Celli, su un argomento che, per Savona, appare sempre più remoto...leggi... anche questo ci tocca vedere. All'inconsapevole relatore Prof. Celli fate constatare, prima del convegno, cosa state facendo alle aree gia' industriali di Savona. Poi, un breve tour nel ponente ligure, con soste a Finale e Pietra Ligure, .dopodichè, abbiate il coraggio di ammettere che avete scherzato!!!!!

ANTONIO RUSSELLO

         A PROSITO DI QUESTE ELEZIONI RSU 2007
Cari colleghi e care colleghe, voglio farVi partecipi del mio programma sindacale nell’ambito della nuova RSU e con l’occasione ricordarvi sommariamente gli obiettivi della nostra Segreteria.  L'obbiettivo più importante per la nuova F.I.A.L.S. è la trasparenza ...CONTINUA


Cantieri Rodriguez

                       QUANDO SOFFIA IL MAESTRALE...
Non ci riferiamo al vento, ma all'associazione "culturale" fondata dal nostro amato presidente della regione, Burlando, la quale ha dedotto una sua colonia nel savonese, con un programma al quale vorremmo dare un contributo...leggi...per la conferenza di Franco Cardini, illustre medievalista, proponiamo una proiezione sulle "torri di avvistamento nel savonese, dal medioevo a Fuksas."
Per la conferenza di Follini, saremmo entusiasti se il relatore, con l'aiuto della moglie, direttrice del demanio statale, ci intrattenesse su: perche' i cantieri di Pietra Ligure devono diventare un quartiere di seconde case?...guarda...siamo certi che, attualizzando cosi' gli argomenti, le iniziative del circolo avranno più audience e partecipazione!!!!
LA DESTRA

Finalmente la Destra. COMUNICATO

                              CARBONE: LA FIERA DELLE BUGIE!!!
La notizia colpisce e ha  un sottotitolo di sicuro effetto: "il carbone lascia Vado e va tutto sulle nuove funivie"...leggi...purtroppo non è così, ma la casta vuole che il messaggio rassicurante passi per calmare i vadesi e non preoccupare troppo i savonesi. Il carbone della Italcoke transita sulle funivie, per salvare la ferrovia in concessione, altrimenti condannata a morte, ma e' falso che il carbone lasci Vado. Tirreno Power ne ha bisogno, anzi ha chiesto l'ampliamento della combustione a carbone, che prima o poi otterrà, tanto e' vero che il progetto di piattaforma... vedi e ingrandisci.....prevede un bel molo per le rinfuse (carbone) proprio sul lato più esposto ai venti, col risultato di annerire di polverino tutto il centro, a partire da piazza Cavour. Un bel guadagno davvero!!!

 

 

                       COME REGALARE UN'AZIENDA
...e vivere felici, commentava uno spiritoso notista, facendo riferimento alla sorte di AMT di Genova, consegnata senza colpo ferire alla multinazionale dei trasporti Transdev...leggi...lo stesso percorso che ACTS Linea, da non confondersi con ACTS spa, è destinata ad effettuare, sotto l'illuminata presidenza dell'avvocato Marson e dei suoi "tecnici" targati PD.
Infatti Transdev, che deve pagare una multa salata per aver fatto da sponda in una finta gara ...leggi antitrust.... potrebbe recuperare in quote la somma sborsata, mentre alla provincia ed al comune di Savona  toccherebbe ripianare i debiti di esercizio della spa.
i tempi del passaggio sono ormai maturi. Transdev già ben insediata in Lombardia ed Emilia Romagna...vedi...si appresta a conquistare anche il ponente della Liguria, mentre gli enti locali, dopo anni di malagestione per compiacere i sindacati, rimarranno con un pugno di mosche e con loro, i contribuenti.

Pucarelli

                                   Una strada per pochi 

Tutti i savonesi sono consapevoli che entro poco tempo nelle aree ex Metalmetron sorgerà un nuovo centro commerciale. Molti sapranno anche che via Stalingrado verrà affiancata da una nuova strada di scorrimento.
Ma vi sono alcune cose di cui probabilmente non tutti i savonesi sono a conoscenza...CONTINUA   Daniele Pucarelli

                                         LO STATO DELL'ARTE

La situazione delle case dell'Arte di via Buzzone è a dir poco da terzo mondo.

E pur vero che il quartiere di Lavagnola è in uno stato di degrado da periferia ghetto del terzo mondo. Nelle suddette case i lavori di sistemazione delle caldaie del riscaldamento sono stati eseguiti in modo maldestro: in particolare ...CONTINUA    Carlo Dell'Aquila Inquilino

                                PIATTAFORMA: IL BLUFF CONTINUA!!!
Secondo questo articolo..leggi...si sarebbe svolta una conferenza dei servizi la quale avrebbe approvato l'accordo di programma per la costruzione della piattaforma contenitori di Vado Ligure.
Ora, sappiamo bene che in politica, come a poker, i bluff sono ammessi: anzi chi la spara più grossa ed e' preso sul serio, guadagna punti in classifica. Allora, al cittadino non resta che vedere le carte: preghiamo i sottoscrittori di rendere pubblico l'articolato che hanno varato, con tutti i mezzi oggi a disposizione, grafici od elettronici.
Siccome abbiamo molti dubbi che lo faranno, anche perchè per stabilire se si sia in presenza di un vero accordo di programma occorre guardare al di là del titolo, cioè al suo contenuto e agli elementi costituenti sul piano giuridico che lo contraddistinguono, li sfidiamo a risponderci sul merito.
Se poi hanno varato un accordo od il libro dei sogni, lo lascino giudicare agli elettori, che ben conoscono quanto valga la parola della nostra intramontabile casta.
Gambaretto

Il Consiglio comunale di Albisola Superiore: un disastro
ll Consiglio comunale di Albisola Superiore del 12 novembre inizia con le scuse del Sindaco Lionello Parodi(Pd) poiché, per un disguido, la sala non è stata riscaldata. La prima interrogazione...CONTINUA ...da D. Gambaretto

                                 UNO SCHIAFFO AI VADESI!!!
Così come previsto, un consesso di lobbisti e di loro portavoce, ha deciso che una parte di Vado Ligure (dal torrente Segno sino alla località "Gheia") venga trasformato in angiporto, per costruire una piattaforma in piena rada, dove una multinazionale danese potrà per 40 anni fare terra bruciata.
La gravissima servitù portuale ha i suoi esecutori nel presidente del porto Canavese, nel sindaco di Vado e nell'assessore regionale Ruggeri. Nessuno di loro risiede a Vado Ligure, anche se qualcuno vi è nato. Il folle progetto, che insegue la chimera di fare concorrenza ai porti del nord - Europa, scaricando e stoccando in Valle Bormida sino a 900 mila contenitori, per ingrassare le tasche dei soliti noti, consta di una cementificazione, previo dragaggio che non ha eguali da noi, a memoria d'uomo.
I cittadini, tagliati fuori da ogni decisione così come da informazioni corrette e trasparenti, verranno gabbati da un sondaggio del cui risultato non si terrà alcun conto. Lo prova il fatto che verrà effettuato dopo le decisioni che contano...
LEGGI

Matteo Marcenaro

                                             Costi torta di riso
 La risposta data dall’Assessore Bozzano questa mattina all’interpellanza proposta dal Nostro Gruppo in merito all’iniziativa sulla torta di riso ha lasciato molti con l’amaro in bocca. Infatti, l’Assessore ha dichiarato di aver speso in questa iniziativa ben 80.000,00 euro (160 milioni di lire).Va ricordato che questa iniziativa si articolava in sole 4 serate, quindi il costo per ciascuna di esse è stato di 20.000,00 euro...CONTINUA  G. CONS. UDC
palacrociere_costa                                          ASPETTANDO GODOT!!!
In attesa dei cruciali appuntamenti per la salubrità dell'aria che riguardano Savona, Albisola ,ecc. pubblichiamo un altro contributo sui fumi delle navi e sulla mortalità conseguente...leggi...e' chiaro che parliamo di grandi numeri che non si possono meccanicamente applicare a singole situazioni.
sta di fatto comunque che il 19 e 26 novembre c.a si prospettano come vere e proprie giornate campali, con 3 e 4 meganavi da crociera contestualmente presenti in porto con i motori accesi, cui si aggiungerà l'inquinamento di fondo di industrie e automezzi. Siccome non conosciamo nulla dello stato dell'aria, perche' nessuno lo comunica, torniamo a chiedere alle autorità competenti i dati aggiornati degli inquinanti di fondo, nonche' quelli, scorporati, che provengono dalle navi.
A proposito: che fine ha fatto il progetto pilota che prevede lo spegnimento dei motori nei porti di Savona e Genova?

 

Home - APM

 

Logo Atcm

                              A.C.T.S: FULMINI DELL'ANTITRUST!
Nel 2002, l'ACTS spa costituiva con altre societa' di trasporto pubblico locale, una ATI (associazione temporanea di imprese) per partecipare alla gara d'appalto indetta dalla provincia di Savona per l'assegnazione del servizio nel territorio savonese. Tale raggruppamento, aggiudicatosi la gara, si trasformava dal 1 gennaio 2003 in questa struttura societaria: il 60% delle azioni rimaneva in capo ad ACTS spa, mentre il restante 40% veniva suddiviso tra altre imprese, tra le quali spiccano:GTT spa (Torino), Transdev sa (Parigi), ACTV spa (Venezia), APM spa (Perugia), ACTM spa (Modena), ecc....
LEGGI...tutto regolare e trasparente dunque?  Non sembrerebbe, a parte che la struttura societaria, con maggioranza savonese, pare modificata con l'entrata di soci "forti", come il socio parigino, già dominante alla AMT di Genova, la gara ha suscitato l'interesse dell'antitrust che ha sanzionato 15 società per intese restrittive della concorrenza finalizzate a concertare la partecipazione alle gare, con l'obiettivo di proteggere il proprio bacino di riferimento, eludendo la liberalizzazione del settore.
Una finta gara, quindi, che Antonio Catricalà, presidente dell'Autority cosi' stigmatizza: "le alleanze mostrano un chiaro oggetto limitativo della concorrenza...le gare esaminate nel corso dell'istruttoria,con particolare riferimento ai bacini di Savona, La spezia, Mantova, hanno visto la conferma pressoche' sistematica del soggetto precedentemente affidatario, grazie alle intese che hanno limitato il confronto tra i potenziali concorrenti, anche attraverso ati (associazioni temporanee di imprese)chiaramente sproporzionate rispetto alla dimensioine del servizio..."
...
leggi il comunicato integrale.
...Chissà se ACTS pagherà la sua parte indirettamente, magari perdendo il controllo della spa? I più chiaccherati per il subentro: i francesi del Transdev.

Gianetto

                                    CORSI E RICORSI
Antonio Gianetto ci segnala che quello che è successo nella zona storica del ...Crescent... era successo anche a Genova...LEGGI

MARCO PREVE

Ventisette indagati e 150 pratiche urbanistiche sotto esame.
E´ questo, al momento il primo bilancio di un´indagine della procura di Genova che ha nel mirino il Comune di Cogoleto e in particolare la gestione dell´urbanistica. E´ infatti proprio il responsabile di questo ufficio all´interno del Municipio il primo degli indagati. Si tratta del geometra Furio Merlo, vicepresidente del Cogoleto Rugby. Subito dopo di lui compare il nome di Pietro Pesce, uno dei principali imprenditori di Cogoleto che opera però in tutta la Liguria, attualmente imputato a Genova per un maxi evasione fiscale relativa ad un´operazione immobiliare a Celle Ligure, attraverso una società, la Ligurcelle che è stata coinvolta nell´inchiesta su Giampiero Fiorani...
CONTINUA
la Repubblica.itDa oggi anche... La Repubblica di Genova... ha la sua edizione online.  E' l'occasione per coinvolgere maggiormente i suoi lettori, ma anche chi non la legge, in discussioni e commenti. Per qualcuno sarà l'occasione di apprendere notizie, ma sicuramente anche per la  redazione di Repubblica ci saranno spunti da trasformare in articoli. Vi invitiamo a partecipare

COMITATO
“Per la viabilità Piazza Saffi-Villapiana”

Comunicato stampa Comitato “Per la viabilità Piazza Saffi-Villapiana” Come preannunciato il giorno 07 novembre 2007 con presente si rende noto che in data odierna  il Comitato “Per la viabilità Piazza Saffi- Villapiana” ha proceduto alla consegna all’ufficio protocollo del Comune di Savona la petizione popolare sottoscritta nell’arco temporale di 10 (dieci) giorni da un totale di 2124 persone ...CONTINUA

Parino
dal Comitato Vittime di Ordinaria Ingiustizia ex-soci Cooperativa Nuova Ferrero

              Il Consigliere lavora troppo? Allora ridicolizziamolo un po'.
Dopo aver letto il fondo di E. Branca nella cronaca di Savona di giovedì 1 novembre, de La Stampa dal titolo "Il consigliere che insegue un record" ci siamo chiesti quale fosse il senso dell'articolo, probabilmente ci sarebbe da riderci sopra, ma noi, che siamo stati oggetto di uno degli "Show personali, con interrogazione di sindaco e giunta" e parte "dello scibile umano" oggetto di queste interrogazioni, di ridere abbiamo ben poca voglia. Si badi bene che non stiamo parlando di schieramenti od ideologie, ma ...
CONTINUA

Ambientalisti savonesi del MODA

SULLE POLVERI SOTTILI PM10  LA PROVINCIA DI SAVONA IGNORA I DATI  E DELL'APAT E DELL’ARPAL CHE DIMOSTRANO SUPERI DEI LIMITI DI LEGGE
La Provincia di Savona recentemente ha dichiarato (vedi La Stampa del 4/09/07), dopo decenni di controlli della qualità dell’aria inadeguati e non a norma, che nell’anno 2006 a Savona il limite giornaliero di Legge per le polveri sottili PM10 di 50 ug/mc è stato superato per meno di 35 giorni (limite di legge) così come si dichiara anche per Vado e Cairo. Siamo...CONTINUA

PER NON DIMENTICARE

Cuneo CuneoDA MESI NON SI SENTE PIU' PARLARE DEI LAVORI NELLA ZONA DELL' EX CINEMA ASTOR, EPPURE ESSI SONO RIPRESI. DEI DANNI ALLA PINACOTECA SI HANNO NOTIZIE ?

Santi

                       ESPOSTO TORRENTE LETIMBRO  di Piero Santi
Il
sottoscritto, in qualità di Consigliere Comunale espone quanto di seguito e per quanto di competenza dei soggetti e degli Uffici in indirizzo : all'altezza di Via Santuario e precisamente dal Civico 122 al Civico 134 l'argine del Torrente Letimbro é stato totalmente eroso ...CONTINUA

                  COMUNICATO STAMPA SU FUSKAS E MARGONARA
Da mesi ormai i Verdi chiedono il referendum sul progetto della Margonara e della torre di uksas. Da mesi sulla vicenda è scesa una coltre di silenzio nonostante che centinaia di cittadini stiano firmando le cartoline dei Verdi per ottenere...
CONTINUA
                         SAVONESI, UN BEL RESPIRO!!!
Secondo l'associazione chimica degli USA le emissioni dei camini delle navi sarebbero responsabili di decine di migliaia di morti per patologie cardiache e polmonari...leggi...questa la prima notizia. La seconda: il 19 ed il 26 novembre saranno alla fonda del nostro porto rispettivamente 3 e 4 colossi della Costa crociere, con motori accesi per tutto il tempo di sosta e con quantità di emissioni che ne' il comune ne' la provincia si ripromettono di rilevare.
Segnaliamo a chi di dovere se siamo in presenza di reati penalmente rilevanti e raccomandiamo ai savonesi che ammirano dalla Torretta o dal Bofil le poderose fiancate, di trattenere il respiro; o meglio, di effettuare una gita in campagna.

Cuneo

La Giunta vara la Zonizzazione acustica: niente limiti al rumore ma tappatevi le orecchie!!  di ROBERTO CUNEO
Il documento approvato dalla Giunta è sconcertante in quanto, invece di indirizzare una zonizzazione acustica in relazione agli obiettivi di convivenza della nostra città e di sviluppo dell’attrattività, si limita a riconoscere la situazione attuale ed in base ad essa attribuisce le classi regolarizzando anche le distorsioni: in sintesi l’orientamento generale è quello di prescrivere per ogni area il massimo del rumore in modo da evitare interventi correzione di situazioni patologiche. 
L’esempio più incredibile ...CONTINUA

 

 

 

 

                                         VIA SAN LORENZO AL TOP!
Secondo un recentissimo studio dell'APAT, la stazione di rilevamento delle pm 10, sita in via San Lorenzo a Savona, sarebbe la piu' "avvelenata" della Liguria, avendo registrato un massimo di 106 microgrammi e superato ben 51 volte i limiti di legge (50 microgrammi)...leggi pag26...ecco il motivo dello sconclusionato attivismo dell'assessore al traffico che si dimena in esperimenti senza capo ne' coda.
In realta', dallo studio citato, anche le giunte comunali e provinciali hanno motivo di preoccuparsi: solo la costante inosservanza delle leggi e della loro applicazione li ha, sino ad oggi, salvati dalle incriminazioni che hanno bersagliato il ceto politico di altre citta'. Ma tempo al tempo. Per ora mettiamo in evidenza alcuni aspetti del citato studio. In Italia le stazioni di rilevamento sono 236, carente il sud, ma anche la stessa Liguria con appena 12 di cui solo 2 a Savona: delle quali 1, quella di via San Lorenzo, e' stata presa in considerazione.
Sì, perche' le zone scoperte si chiamano  Vado-Quiliano, Cairo, Cengio, ecc. e questo la dice lunga sullo zelo della provincia, che sposa stoltamente l'ignoranza dei dati come unico modo possibile per benedire i progetti di centrali e di porto che tutti conosciamo.
La Liguria ed il savonese, con la concentrazione industriale e portuale che rilevano, sono a livello di meridione, come carenza di controlli (figura 4).
nel frattempo, le numerose denunce di comitati e associazioni, giacciono inevase nei cassetti di chi ha competenza ed i rodomonti del nuovo modello di sviluppo, basato su veleni e cemento, possono continuare ad occupare la scena non nel ruolo di accusati, come meriterebbero, ma quasi fossero profeti incompresi, che non sono messi in grado di lavorare.

COMITATO

“Per la viabilità Piazza Saffi-Villapiana”

 

 

 Comunicato stampa Comitato “Per la viabilità Piazza Saffi-Villapiana” Il giorno 07 novembre 2007 si è riunito il Comitato “Per la viabilità Piazza Saffi- Villapiana” che ha proceduto al conteggio delle firme raccolte nella petizione popolare sulla viabilità sperimentale introdotta recentemente dal Comune di Savona nella zona sopracitata. Si sono riscontrate 2072 (duemilasettantadue) firme di cittadini sia abitanti che frequentatori della porzione di città interessata dall’iniziativa.
Il Comitato provvederà il giorno 10 novembre 2007 alle ore 10:30 alla consegna dei moduli originali presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Savona affinché l’Amministrazione li faccia pervenire a tutti i destinatari.
In base a quanto sopra il Comitato, a nome e per conto dei 2072 (duemilasettantadue) firmatari, richiede che tutti i destinatari della petizione (Sindaco di Savona, Assessore con delega al traffico, Presidente della Commissione permanente sul traffico, Comandante dei Vigili Urbani, Presidente della Seconda Circoscrizione, Presidente della Terza Circoscrizione) si attivino per dare un sollecito riscontro all’istanza presentata. Il Portavoce Masala Marino

 

 

 

 

 

                        UN GIOVANE DI BELLE SPERANZE
Un operatore del settore turistico vuole condividere con la Nostra redazione la  gioia per la boccata di aria fresca che Legacoop intende fornire al venturo Sistema Turistico Locale.
 Infatti le coop hanno schierato un giovane di belle speranze... ( in grassetto nell'  articolo sottostante, tratto da Savonanews odierno...) 
Lega Coop interverrà il 21 novembre e non oggi come era previsto in un primo momento, alla prima Assemblea Generale del Sistema Turistico Locale “Italian Riviera”, indetta dal Presidente e Assessore provinciale Carlo Scrivano presso la sala consiliare della Provincia di Savona. In rappresentanza del Coordinamento provinciale della Lega Coop, interverranno Dario Urselli, Presidente della Coop. Kronos – Turismo & Sviluppo e del neocostituito Consorzio Due Riviere, e Mattia Rossi, vice Coordinatore Lega Coop Savona. Sarà presente, nella sua veste di vice Coordinatore regionale della Lega Coop Gianluigi Granero che avrà la possibilità di presentare il quadro più generale della cooperazione in regione Liguria. L'Assemblea si è resa necessaria a seguito del riconoscimento ufficiale del STL deliberato dalla Giunta Regionale il 27 luglio e della necessità di attivarlo attraverso la costituzione del Comitato Esecutivo, il cui compito sarà procedere all'individuazione del Soggetto Attuatore. La Lega Coop, in accordo con i rappresentanti delle società consortile, ha indicato due nomi che potranno rappresentare gli interessi della parte privata dell'STL: Marco Marchese e Renato Zunino. L'Assemblea Generale di domani sarà occasione per le cooperative turistiche per presentare proposte d'interesse per la redazione del Piano di Sviluppo Turistico.

                                IL PADRONE DELLE FERRIERE!!!
come definire diversamente chi, nominato alla presidenza di un ente pubblico, ritiene di essere tanto al di sopra della volontà popolare, da considerare la gente comune meno che uno zero? eccovi il bando di gara apparso sulla stampa in data 5 novembre che riguarda il progetto ella piattaforma di Vado Ligure e chiedetevi chi da il diritto al nostro, nominato pro-tempore all'incarico, di disporre del territorio alla faccia degli abitanti e con il massimo disprezzo dei cittadini...guarda...certo, il sullodato gode di ampie coperture lobbistiche: il che non lo autorizza a fare il padrone ne' obbliga il ceto politico a recepire passivamente i suoi ordini. Sì, perché la casta dei mediocri comprimari che lo seguono e si fanno retrodirigere, dovrebbe, se avesse un minimo di orgoglio, dimostrare di meritarsi l'investitura popolare. Certo, è difficile che ciò avvenga, dopo tante prove deludenti. Allora ci pensino i cittadini a dirgli sul muso quei no che il semplice buon senso suggerisce verso i suoi disegni tanto faraonici quanto devastanti per il nostro territorio.
Canavese                                    CROCIERISTI: NUOVE METE!!!
In attesa dell'approdo di ben 4 meganavi della costa nel porto di Savona, nuove opportunità per i viaggiatori in cerca di occasioni per lo shopping. Domani, 7 novembre, si apre il primo settore di mondovicino...guarda...supercentro commerciale con di tutto e di piu'. Non manca, ovviamente, l'ipercoop, ma ci sono negozi di ogni tipo, compresi quelli che hanno fatto la fortuna di Serravalle Scrivia.
Il centro dista 35 minuti di autostrada da Savona e per gli interessati sarà uno scherzo fare la spesa prima dell'imbarco o dopo essere sbarcati.
Ai negozianti savonesi, ancora una volta, le briciole. Ai cittadini, l'inquinamento, il caos e la paralisi della mobilità urbana e tanti disagi.
Quando si dice la "fortuna "di avere quasi 900 mila crocieristi l'anno!!!
Parino           Comunicato stampa presenza rom clandestini a Savona
Riceviamo e pubblichiamo l'interpellanza che Alessandro Parino ha presentato al Sindaco al fine di spronare l'amministrazione ad appurare se sul territorio cittadino siano presenti soggetti di etnia rom che, ai sensi delle recenti normative, siano da rimpatriare...
LEGGI

chissà chi lo sa?

SI TRASFERIRA' A GENOVA?

Formica

                 In merito alle dichiarazioni dell’Ass. Reg. Vesco
Questa mattina ho letto con perplessità le dichiarazioni dell’Assessore Regionale Vesco in merito al problema sicurezza ed, in particolare, la sua personale opposizione all’espulsione di stranieri nulla tenenti. L’Assessore inoltre si dice ...CONTINUA ... Danilo Formica

Foto IVG

                    L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELLA REGIONE!
Grande notizie, amici: anche quest'anno la regione Liguria aderisce alla settimana promossa dall'Unesco sullo sviluppo sostenibile...leggi...i verdi sono contenti, l'assessore Zunino pure. Si tratta di manifestazioni tra il didattico e l'illustrativo, giustamente generiche: ci parlano dei massimi sistemi, del clima, del riscaldamento globale, della tutela della flora e della fauna, del panda e del suo pollice,ecc.
Non ci parleranno, perchè questo sarebbe imbarazzante per Burlando and friends, dei progetti che pervicacemente la giunta porta avanti, sostenendo che non solo sono compatibili, ma la panacea di tutti i problemi occupazionali e sociali: il raddoppio dei porticcioli, con annesse casette; la torre di Fuksas, la piattaforma di Vado, l'ampliamento a carbone delle centrali liguri, la containerizzazione della Valbormida e dell'alessandrino, il saccheggio edilizio della Marinella di Sarzana, il Crescent e la urbanizzazione delle aree ex FFS di Savona e ci fermiamo qui, perche' se andiamo a ponente rischiamo un elenco infinito e decisamente stucchevole.
Insomma, per il nostro ceto politico non vi è contraddizione, perche' se tutti sono d'accordo, anche sul progetto piu' scellerato, esso diventa "compatibile", quindi va fatto per privato vantaggio anche se "a comun danno".
Sul nuovo sacco di Roma, nella trasmissione "Report" un urbanista ha detto che l' Italia e' l'unico paese europeo in cui la proprietà dei suoli comporta il diritto a edificare. Vi risulta che Veltroni abbia qualche idea nuova in proposito? Se ne siete a conoscenza,scriveteci al piu' presto!!!

Matteo Marcenaro

                            COMUNICATO STAMPA UDC
Oggi nella seduta del Consiglio Regionale è stato approvato l’ordine del giorno riguardante l’aeroporto di Villanova d’Albenga che ha avuto come primi firmatari Matteo Marcenaro e Roberta Gasco dell’Udeur.
Purtroppo solo questa mattina si è riusciti a discutere dell’argomento, sebbene...CONTINUA
VIA DELLE TRINCEE

foto da IL SECOLOXIX

                                IL VICARIO DIMEZZATO!
Ai tempi del vicario autoreggente(2005) Trenitalia mise all'asta i giardini pubblici del comune, il quale... leggi...mandò una letterina per diffidare l'ente, dimenticandosi che esiste anche il TAR, al quale si ricorre quando si ritiene di aver ragione. Nell'articolo citato, non vi è alcun riferimento a questo atto dovuto: purtroppo si parla di negoziare con i privati, il che, visto il livello da principianti assoluti di certi assessori, prelude alla sconfitta certa degli interessi comuni e ad una ulteriore vittoria dei palazzinari. I quali potranno sempre dire che hanno "concesso" al comune quello che già era suo.
A meno che...essendo maliziosi, non ci sia sotto la solita manfrina, con astuto gioco delle parti, per favorire, facendo la faccia feroce, i sullodati poteri forti!!!

 

                         GLI AMMINISTRATORI INESISTENTI!
Un novello Italo Calvino potrebbe battezzare così il ruolo di chi siede in comune ed in provincia: ne nascerebbe un racconto aggiornato anche dal punto di vista ideologico: ieri furiose lotte di partito, comunque legittimate da una storia dignitosa, oggi una casta che pur suddividendosi, per ovvie ragioni, in polo e ulivo, resta solidale sino in fondo quando annusa l'affare o quando il tacere conviene .
ultimo esempio, con due notizie, una cattiva ed una buona.
La cattiva ci dice che nel mese di novembre avremo ben 4 Costa crociere in contemporanea. Questo avviene senza che nessuno alzi la voce e protesti: anzi qualche civil servant ringrazia i numi o la provvidenza che ci ha donato cotanta manna.
La notizia buona dovrebbe venire da Roma, dove mercoledi' novembre p.v. la regione Liguria ha in programma di firmare l'accordo del progetto pilota che prevede di spegnere i motori delle navi alla fonda dei porti di Genova e Savona. Usiamo il condizionale non a caso: a questo Ministro che non brilla per efficienza, aggiungete la freddezza di certi presidenti alla Canavese, che non vogliono disturbare il manovratore  ed il rinvio diventa probabile. Ci auguriamo di no, come speriamo che si cominci a ridurre del 97% l'inquinamento da navi partendo da Savona, che dal punto di vista del fragile equilibrio territoriale e' il caso più eclatante.
Per quel che attiene l'abbattimento strutturale dei gas discarico delle navi, da seguire con attenzione il progetto "Ecomos", presentato da Fincantieri, il che dimostra la validità anche economica di una ricerca che coinvolge in pieno una industria ligure...leggi...di tutto ciò sono informati i fantasmi che siedono a palazzo Sisto e a palazzo Nervi? Noi crediamo di sì, ma siamo anche convinti che questi temi non li appassionino più di tanto! Altri argomenti, di immediato ritorno pubblicitario o lobbistico hanno, per loro e per il loro modo di gestire la cosa pubblica, un fascino tuttaffatto diverso.
Why not, spunta la P2. Nel dossier anche i nomi di Rutelli, Pisanu e Alemanno
L’inchiesta di Catanzaro “Why Not” ha portato alla luce quello che in molti sapevamo esistere. Un comitato d’affari, a delinquere, trasversale, operante attraverso una loggia massonica coperta. Un inchiesta che attraverso testimonianze, riscontri probatori e intercettazioni ha portato alla luce il ruolo di Romano Prodi (Presidente del Consiglio) e del suo entourage, di Clemente Mastella (Ministro della Giustizia) e di altri esponenti politici di primo piano del centro-destra e del centro-sinistra. Nel sito della casa della legalità puoi leggere... LA RELAZIONE INTEGRALE ...sono stati oscurati solo i numeri finali delle utenze telefoniche e delle Sim, anche perchè, ad esempio, quella di Romano Prodi è ancora attiva!

Un grazie alle amministrazioni delle Albissole per l’ottima viabilità stradale di Gabriele Maiello
Un sentito ringraziamento da parte mia e di tutti gli automobilisti/pendolari che ogni mattina transitano in direzione di Savona per recarsi al lavoro e percorrono la Via Aurelia attraversando i Comuni delle due Albissole. GRAZIE per aver dotato...
CONTINUA

GianettoTre navi in porto di Antonio Gianetto
Sbarco, croceristi a passeggio in città, vendita di vino, disagi, traffico...
           ...Breve cronaca della giornata con foto
Canavese 3 NAVI DELLA COSTA: PER  IL TG3 DELLA LIGURIA TUTTO BENE
Al TG3 della Liguria un Canavese serafico ha dichiarato che tutto è andato bene, nessun disagio, traffico sotto controllo. La realtà purtroppo è stata ben diversa: Albisola completamente intasata dalle auto, automobilisti inviperiti costretti dai vigili a prendere l' autostrada e a pagare il pedaggio.

palacrociere_costa                                 SPEGNERE I MOTORI!!!
Mentre gli assessori si preoccupano di ammonire i cittadini affinchè evitino l'auto per non disturbare l'attracco delle Costa-crociere, come se il problema fosse l'inquinamento da auto e non quello delle navi, finalmente una buona notizia arriva dal ministero dell'ambiente: tra poche settimane nei porti di Genova e Savona saranno obbligate a spegnere i motori!!!!...LEGGI...siamo stati il primo mezzo di informazione a porre la dovuta enfasi sulla questione, mentre gli altri, timorosi di disturbare il manovratore, continuano a parlare d'altro...LEGGI
...Continuate così: se poi le vendite crollano perchè i lettori mangiano la foglia, avrete sempre la pubblicità palese ed occulta, nonchè i contributi dello stato!!
Giacobbe            LA DEMOCRAZIA SECONDO GIACOBBE!!!
lodato dai poteri forti per la sua pazienza verso chi non è d' accordo sulle nuove servitù portuali, il sindaco di Vado ha stabilito, sotto l'occhio benevolo del superpresidente del porto, le modalità con le quali rendere inutile e nullo il promesso referendum popolare.
Ecco la scaletta: il 13 novembre p.v. il sindaco firma l'accordo di programma con gli altri enti pubblici (regione, provincia, porto)...leggi... con il quale si impegna, in modalità contrattuali, quindi di diritto privato, ad eseguire gli atti urbanistici di competenza del suo ufficio.
In questo modo tenta di vincolare e coartare le volontà del Consiglio Comunale, convocato dopo per approvare, sotto il ricatto di ritorsioni degli altri enti, in caso di inadempienza.
Costruita così la meschina trappola, la consultazione popolare viene fissata a gennaio, quando ormai sarà ininfluente, ma potrà essere spacciata per un puro sondaggio.
Questa caricatura di democrazia dimostra quanto la casta sia scoperta di fronte alle richieste di trasparenza e di onestà intellettuale che provengono dai cittadini, i quali, consapevoli della partita che si gioca sulla loro pelle, hanno chiesto al loro "dipendente" Sindaco di Vado che si procedesse in modo perfettamente inverso: prima gli elettori, poi il palazzo!
Ma questo e' impossibile, per questa oligarchia, qualunque sia il livello istituzionale!!!
palacrociere_costa                                  LA CARICA DEI 15.000!
avverrà il 2 novembre, giorno dei morti, per la presenza di ben 3 navi costa in contemporanea...leggi...all'assessore al traffico: urge piazzare le centraline dell' Arpal nelle zone portuali, così per farsi un'idea!
Al direttore generale del comune: occorrono wc biologici, non essendo possibile che i crocieristi vadano a cercarli a Villapiana o Lavagnola!!!

 LEGGI GLI  INTERVENTI DI OTTOBRE

RUGGELANDIA  SCANDALI SAVONESI  -   BURLANDEIDE  -  FIRMOPOLI
LA GRANDE GAG
- IIL DIZIONARIO DELLA POLITICA SAVONESE

 Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi e delle opinioni in essi contenuti