LINKS

SCRIVICI
o telefonaci: 3468046218

MAILINGLIST

ARCHIVIO

 










 da l' archivio de
"La Repubblica"
TUTTI GLI ARTICOLI DI MARCO PREVE
TUTTI GLI ARTICOLI  DI LUCIANO ANGELINI
PERCHE’ UN GIORNO NON DICANO:
“NON LO SAPEVAMO”
 I COMMENTI
PRESENTAZIONE - sala rossa
- Finale Ligure
Sanremo
VUOI PRENOTARE
 UN VIAGGIO,
ACQUISTARE MATERIALE INFORMATICO
visita i migliori siti

 ENTRA 

 

www.truciolisavonesi.it
spazio di riflessione per Savona e dintorni
Non perdere TRUCIOLI SAVONESI se vuoi  leggere notizie che non si trovano sui giornali e su altri blog
AGGIORNATO OGNI DOMENICA      AGGIORNATO OGNI DOMENICA      AGGIORNATO OGNI DOMENICA    AGGIORNATO OGNI DOMENICA
IL BLOG DI NICOLA STELLA (ILSECOLOXIX)
IL BLOG di MARCO PREVE
Osservatorio on line sull'edilizia
 
 Spazio aperto per le elezioni di Vado Ligure, Albisola, Celle.  Scrivete le vostre opinioni
VADO LIGURE - VERSO
LE ELEZIONI

 SPAZIO APERTO PER ESPRIMERE LE PROPRIE OPINIONI

 Leggi
tutti gli interventi
ALBISOLA - VERSO
LE ELEZIONI

SPAZIO APERTO PER ESPRIMERE LE PROPRIE OPINIONI

 Leggi
tutti gli interventi
CELLE LIGURE - VERSO
LE ELEZIONI

 SPAZIO APERTO  PER ESPRIMERE
LE PROPRIE OPINIONI

 Leggi
tutti gli interventi
 

Il Consiglio Direttivo di AltraSavona ha il piacere di comunicare che l'ing. Sergio Cappelli ha sciolto le sue riserve  accettando la richiesta del movimento di guidare, quale candidato Presidente, la lista di AltraProvincia alla prossima consultazione elettorale. 

 

 Luigi Bertoldi ha scritto una lettera alle 2500 famiglie di Celle Ligure

La REDAZIONE DI UL  VOLENTIERI LA PUBBLICA

Dalla  cementificazione alla crisi turistica.

"La grave crisi sociale, culturale ma sopratutto economica come aspetto più evidente, richiede anche da parte dei comuni, immediati provvedimenti che già adesso sarebbero in grave ritardo. La capacità progettuale diventa allora fattore essenziale e determinante, nel momento in cui è più difficile la sua applicazione"...LEGGI

A Luigi Bertoldi e Giovanni Durante 

Celle ha bisogno di giovani ed in particolare dei sogni di essi, il nostro è un piccolo paesino, ma possibile che non si riesca a staccarsi per un attimo dalle idee politiche nazionali e lavorare tutti insieme per il bene comune?...mi rivolgo a Luigi Bertoldi e Giovanni Durante, ritengo che voi siate le persone che meglio potrebbero guidare i giovani verso un “colpo di stato”, perché non ci provate insieme...LEGGI ... Marco Beltrame

                          G F a colloquio con Luigi Bertoldi 

Caro Luigi: ma sei proprio sicuro che “POLITICO n°2” sia il tuo ritratto? e che il martello sia nelle tue mani? Sappi che: l’espressione, senza punta di disprezzo, è riferita solo a chi è già “sceso nell’agone” , il martello è il voto in mano agli abitanti, gli altri sono voci finora fuori campo.

Questo senza...CONTINUA

 

                     LA "GRATITUDINE" DI MAERSK!

Gli hanno offerto di asservire una rada intera e di trasformare un paese in un retroporto! Chi? L'ing. Canavese, il Sindaco Berruti, il Presidente della provincia, l'assessore  regionale Ruggeri, il Presidente della Regione Burlando, il sindacato.

Per tutta risposta la multinazionale danese licenzia centinaia di dipendenti a Genova, perchè ha deciso di trasferire la direzione ad Algesiras (Spagna). I lavoratori sono andati a protestare in Regione e qui hanno trovato un consiglio  di scriteriati (maggioranza e opposizione) pronti a  barattare i licenziati con un nuovo impegno pro  piattaforma, con una specie di ricatto che grida vendetta di fronte a quanti sono contrarissimi a questo scempio…
...leggi…Non si tratta di coinvolgere il Comune di Vado, ma di togliere questa spada di Damocle dal capo dei vadesi, cari amministratori. E se non lo avete capito ancora, presto le urne vi ripeteranno il concetto: la Piattaforma e' una servitù che i cittadini rifiutano, oggi  più di ieri, con l'inganno occupazionale che nasconde ed i  lucrosi affari promessi ai soliti noti.

 
ALBISOLA SUPERIORE - IL CENTRO DESTRA QUESTA VOLTA FA SUL SERIO?

In riferimento alla lettera  pubblicata su questo sito dal titolo ALBISOLA SUPERIORE - IL CENTRO DESTRA QUESTA VOLTA FA SUL SERIO?

Mi piacerebbe fare alcune considerazioni:

Il gruppo che si è costituito attorno al senatore Orsi comincia a perdere pezzi, parecchie persone che furono coinvolte all’ inizio hanno abbandonato la nave .

Che sia il segnale che qualche cosa ad Albisola Superiore sta cambiando?

Che si sia affacciato sul panorama politico Albisolese qualche volto nuovo?

Forse una donna candidata sindaco che raccoglie consensi?

Che i nominati del senatore Orsi per le commissioni che lavorano per il programma non siano graditi? Che il consenso del senatore  sia in calo ?

Qualcuno dice che la causa di ciò siano proprio i capi delle commissioni “nominati” molti non essendo neanche residenti ad Albisola Superiore  lavorino solo per loro io lo vedo come un segnale che indica che le grandi possibilità di vittoria del centrodestra ad Albisola Superiore stiano  scemando. E quel giovane coordinatore che fine ha fatto? Ormai è tanto che non si sente più che abbia raggiunto la pace interna?  R. Costa

 
                           LA LISTA DI PAOLO D'ANNA
 Riceviamo e pubblichiamo un pieghevole che non riporta il programma della lista ma solo alcuni punti e una copia del comunicato stampa fatto in occasione della presentazione del simbolo....LEGGI
 

                  A CELLE LIGURE LA FIERA DELLA VANITA'

A Celle solo dieci persone non sanno ancora che vincerà Renato Zunino e sono quelle di Celle è tua, ma è inutile dirglielo perché non ci arrivano o gli va bene così. Durante ha detto che è vacua vanità ma dopo le elezioni i cellesi gliela danno la vanità, a tutti dieci perché la responsabilità è di tutti loro.

GF li ha trattati con più durezza che gli altri e ha fatto bene perché la vanità è la motivazione più stupida per fare politica, eppure qualcosa mi dice che GF sia stato con loro e questo va a suo merito. La rabbia che ho dentro è così grande che piuttosto che votare un vanitoso voterò il suo avversario e così saranno tre voti in meno.

Quelli del Mulino hanno delle idee ma non gli interessa applicarle, vogliono solo proporle. Allora cosa si sono immischiati in politica? Le idee proposte da una associazione possono anche essere ascoltate, ma quelle fatte da un consigliere di minoranza che valore avranno?

Nuova Democrazia sembra avere le idee più giuste ma ha ragione GF, ci dice come fare ma il martello non lo vuole prendere. Perché non le confrontano con la gente? Perché non fanno come il Mulino che non ha paura di esporsi? Sono come i democristiani. Dovete scrollarvi. Avete detto giustamente che serve un candidato fuori dai gruppi e allora cercatelo! Presentatecelo e se sarà valido voglio vedere come gli altri gruppi potranno rifiutarlo.

Ne va dell’avvenire di Celle e dei nostri figli, lo volete capire tutti quanti?

 Se le cose andranno male potete scappare da Celle.    P.R.

 

CONSIDERAZIONI DI VENTURINO LORENZO SU QUANTO ESPRESSO DA GIOVANNI DURANTE SULLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE A CELLE LIGURE

Ho letto molto attentamente la Sua lettera e mi congratulo con Lei per come si è espresso ma soprattutto per il contenuto della stessa.

Da persona molto concreta quale penso di essere, come Lei chiede, mi rendo disponibile a propagare il contenuto della Sua lettera senza nulla cambiare e senza fare alcuna puntualizzazione, anche se ce ne sarebbero di necessarie. Non concordo infatti con l'ultimo paragrafo: a mio parere, infatti, invitare gli elettori ad annullare la scheda con la scritta "rivoglio la mia dignità" gioverebbe inevitabilmente alla lista di Renato Zunino e quindi alla continuità della politica che subiamo da oltre 34 anni che, anche Lei, contesta totalmente in più punti della Sua lettera. 

Pertanto, ed in concreto, mi rendo disponibile a propagare la Sua lettera ad esclusione dell'ultimo paragrafo che Lei dovrebbe cambiare come segue: 

"... Allora mi chiedo (io, Giovanni Durante) se non sia il caso, anche per noi convinti di sinistra, unicamente per queste elezioni amministrative comunali, di andare alle urne e riporre la nostra fiducia alla lista del Popolo della Libertà, candidato Sindaco Paolo Danna, lista moderata ma sicuramente rivolta a quell'innovazione e quel cambiamento che mancano a Celle da 34 anni." 

Venturino Lorenzo NON CANDIDATO ma sostenitore della lista del Popolo della Libertà, candidato Sindaco Paolo Danna

                               Frana Capo Noli

Nuova frana a Capo Noli. Casualità? Eccezionalità’? Niente di tutto questo. Semplicemente normalità. Il nostro territorio è questo e come la quasi totalità del territorio italiano ha gravi problemi di dissesto idrogeologico. Molte volte ci si dimentica o conviene dimenticarsi che se noi siamo qui (intendo su questa Terra), se viviamo, programmiamo, pianifichiamo, costruiamo,  è perché esiste un territorio.

Non si può ignorare questo fatto ovvio, banale, ma imprescindibile.  Quindi solo...CONTINUA ...Dott. Geol. Giuliano Antonielli Pres. Ordine Regionale dei Geologi

 

                       ERA UNO SCOOP? MAGARI!!!!

Intanto alla presidenza INTERPORTO NORD OVEST si e' accomodato un personaggio molto noto a Genova, il prof. Vittorio Grattarola, cui il best-seller "il partito del cemento" di  Preve e Sansa dedica alcune significative pagine

Chi ha letto la notizia del finanziamento della piattaforma Maersk da parte della cassa depositi e prestiti riportata da un solo quotidiano ligure, pagina savonese, e ne ha cercato riprese e conferme in altri giornali a stampa o on-line, ha subito una cocente delusione. Nessun giornale ha approfondito la questione: le stesse locandine del  "Decimonono" non ne facevano  cenno.

Allora diventa intrigante cercare di capire quello che e' successo, mentre le autorità tacciono in un silenzio fragoroso come il transito di una squadra di mezzi cingolati. Abbiamo avuto subito il sospetto che si trattasse della solita "bufala" preelettorale: una di quelle invenzioni nelle quali i nostri amici della casta sono maestri. Quanti annunci di opere pubbliche di cui si e' persa la traccia, in questi anni, quanti progetti di strutture sociali, sportive, di trasporto pubblico hanno occupato (indebitamente) le cronache locali, per la gioia di un giorno del sindaco o dell'assessore di turno. Ma qui il problema e' leggermente diverso: il Presidente del porto ...CONTINUA

 

Quello che penso sulle elezioni amministrative a Celle Ligure.

                                       di Giovanni Durante 

Da tempo avevo intenzione di scrivere ciò che penso sulla situazione cellese, e seppur in breve è quello che cercherò di fare.

Il punto di partenza nelle mie considerazioni è che Celle vive da anni una situazione di stagnazione civile e democratica, questa stagnazione porta inevitabilmente anche anche un regresso economico e culturale.

Celle Ligure, dall'esterno, sembra una bella cittadina, con servizi generalmente migliori rispetto a quelli delle amministrazioni civiche limitrofe (ci vuole anche poco...).

Forse è vero, ma è anche vero che le cose migliori, per chi se ne intende almeno un poco, sono datate ai primi anni novanta.

Senza presunzione il progetto di Celle "città dei bambini", informagiovani, il pronto soccorso didattico, il consiglio comunale dei ragazzi sono creazioni della giunta Carbone(1992-1994) e mie quale assessore alle politiche giovanili e sociali. Da allora non è stato creato più nulla di innovativo. Così come....CONTINUA

 

              LUIGI BERTOLDI RISPONDE A G. F.

Caro G. F.

Ho apprezzato la tua forma ironica ma ho qualcosa da dirti in merito al contenuto. Ti chiedo, innanzitutto, quali vantaggi hai ottenuto tu dalla politica. Non gridare, ho sentito!!! Non ne hai mai avuto. Bene.

Quello che tu chiami POLITICO n.2 ne ha avuto ancora meno, sai? Nel senso che, a causa del suo impegno civile, non solo non s’è visto migliorare la propria vita, con vantaggi per sé e per la propria famiglia, ma ha dovuto subire ritorsioni non proprio piacevoli.

Tale POLITICO, dopo aver “fatto” il sindaco gratuitamente, s’è battuto, da cittadino...CONTINUA

 

                     Raccontino elettorale (per i Cellesi)

 Scenario

Isolotto piatto, nudo, disperso (ma non troppo, ancora appetibile).

3 (o 5000) abitanti, stanchi morti, che vogliono sedersi per poter sollevare i piedi da terra prima che la marea li faccia andare a bagno.

Eventi

1.    Appare il POLITICO n° 1 che dice “Ho visto in sogno una magnifica  poltrona” e poi aggiunge, sottovoce, a ciascun abitante “datti da fare e costruiscila; io mi ci siederò così potrò prendere in braccio proprio te che starai comodo e asciutto” e se ne va, lasciando il disegno della poltrona.

2.    Appare il POLITICO n° 2 che dice agli abitanti “Ho qui tre tavole e un po’ di chiodi; col vostro martello faccio una panca, ci sediamo tutti all’asciutto e pensiamo a come migliorare la situazione per domani” e resta lì, sperando che il martello arrivi.

3.    Si sente un coro (POLITICI n° 3, 4, …) fuori campo che dice “Pianteremo un seme che germoglierà e, con gli anni, diventerà un frondoso albero con tanti rami alti sui quali i vostri pronipoti, se ne avrete, potranno sedersi al riparo dalle maree future“.

 

Conclusione

La marea (quella di oggi è melmosa e puzzolente) intanto avanza verso i piedi degli abitanti che devono decidere (e alla svelta) a chi dar retta.   (GF)

 Epidemiologia e inquinamento in provincia di Savona

Sono stati  tradotti in grafici quello che  sembra scaturire più evidente dagli studi epidemiologici di mortalità per malattie totali e singole cause condotti in questi ultimi decenni in provincia di Savona, valutando sia il trend temporale, che la situazione rispetto alla media regionale nel periodo '99-2004. Sono state confrontate poi le cartine dell' inquinamento con quelle della mortalità....CONTINUA

Coordinamento Nazionale dei Comitati dei medici per la Salute e per l'Ambiente.

 

                              La Fiera delle Falsita'

Proprio nel giorno della celebrazione  mediatica della nascita della nuova realtà politica di centro-destra, leggo delle vibranti, e solite, accuse del Premier contro questa sinistra confusa e retrograda ...e mi sorge allora una riflessione...mi viene voglia di scrivere due righe, una mail, insomma fargli sapere in qualche modo che cosa combinano invece i suoi uomini in questa terra di Liguria, cosi lontana da tutto, da Roma, dall'Europa, dal Buonsenso, dall'Intelligenza, che spesso sembra di essere una provincia di Marte...chissa' che con la sua lungimirante guida...ma sapra' esattamente cosa succede? Sara' informato?

Tanto per iniziare gli uomini del centro-destra che fanno accordi politici che vorrebbero favorire la lista del P.D. ....ma si è mai visto??

Se lo sapesse Lui..!! Basterebbe gia' ma no, c'è dell'altro...CONTINUA

 

HABEMUS PAPAM!!! 

Ci voleva l'avvicinarsi delle elezioni europee ed amministrative del prossimo giugno, per indurre i fans della piattaforma, ed il loro leader, l'ing. Canavese  presidente del porto, a prendere finalmente la parola sulla vexata quaestio del finanziamento della piattaforma vadese. Ci eravamo lasciati, qualche mese fa, col supermanager che, a muso duro ed a scorno dei disfattisti, assicurava di avere 5 proposte di altrettante banche di caratura supernazionale pronte a scendere in campo anticipando la borsa del finanziamento pubblico. Ora esce un "pezzo " giornalistico assai autorevole che ci informa che... CONTINUA

 

      Cosa non si sapeva ancora del “partito del cemento” in Liguria e in Italia

Serata a Celle, nella sala consiliare
con i giornalisti Preve e Sansa

        In un mese quattro atti vandalici all’auto parcheggiata sotto casa a Genova 

 

         DOPO MANZI E D’ANNA ANCHE “IL MULINO” AIUTA

                   RENATO ZUNINO A VINCERE LE ELEZIONI 

Come se non bastasse l’ampio consenso che ha già il candidato di “Insieme per Celle”, sembra che le varie associazioni facciano di tutto per agevolare la vittoria di Renato Zunino.

Prima l’impresentabile accoppiata D’Anna- Manzi, poi alcuni articoli sul giornale (ma saranno mica stati dettati da Renato Zunino?) che hanno buttato discredito sul centrodestra e, per l’ultimo, la presa di posizione  del movimento “IL MULINO” che chiude le porte ad ogni proposta delle altre associazioni.

Molti degli appartenenti al MULINO sono senz’altro in buona fede e peccano d’inesperienza (durante una riunione pare che qualcuno abbia addirittura pianto dalla commozione quando ha parlato un esponente esterno al movimento), ma molti, tra cui alcuni professionisti, col loro comportamento, sembra desiderino boicottare la formazione di una lista elettorale solo per il proprio tornaconto (Zunino gli avrà promesso qualcosa?)

Questa è l’impressione che si è avuta nell’ultima assemblea, in cui si è discusso solo di due emendamenti presentati dal direttivo (nessun altro emendamento è stato accettato) e dove c’è stata la chiusura totale ad una candidatura esterna al movimento.

Il detto “DIVIDI ET IMPERA” è sempre valido

 

                REQUIEM PER IL GAROFANO ROSSO   

AlAl Congresso fondativo del PdL, a Roma, forse per l'ultima volta, si è visto qualche garofano rosso ondeggiare sopra la folla: li aveva distribuiti con orgoglio l'On. Caldoro - segretario nazionale  (dell'ex?) NuovoPSI - a futura memoria...

Presente e riconosciuto in tutto il mondo, il simbolo del Socialismo che, nel bene e nel male è stato attore primario di questa nostra Italia, è finito come ingrediente di una matriciana.

 I riformisti sono stati sfrattati dalla loro casa storica: apprendiamo, a sorpresa, che i soli inquilini legittimati sono i "riformisti liberali del PdL".     

Strana la vita: ora, solo un minuscolo e indifeso garofano bianco, a significare  pulizia di idee e azioni, sopravvive ancora nel giardino dei nostri cuori socialisti.

Gianni Gigliotti www.azioneriformista.it

 

                              LISTA CIVICA CARCARE FUTURO

Questa mattina alle ore 11,00 presso la gelateria Crespi di Carcare viene

presentato ufficialmente in una conferenza stampa la candidatura di Alfio

Minetti a Sindaco di Carcare per le prossime elezioni del 6 / 7 Giugno

2009...LEGGI

 

    RENZO ROSSI CANDIDATO UDEUR ALLE PROVINCIALI

CoCon riferimento alla notizia della candidatura per l' UDEUR di Renzo Rossi nel collegio provinciale di Savona, apparsa sulla Vs testata giornalistica, vogliamo informarLa che la lista, la cui presentazione sarà a giorni, non lo coinvolgerà in quanto composta da giovani e donne. Rimane comunque immutato l'apprezzamento e la profonda stima da noi nutriti nei suoi confronti.  Cordiali saluti 

Ing. Roberto Cifarelli  Commissario Regionale UDEUR

                                 Discarica villa Faraggiana

Nel cuore di Albissola Marina abbiamo trovato una situazione di grave degrado ambientale e spreco di risorse nell'area utilizzata dal Comune come deposito. Ne è seguita anche una denuncia alla Polizia Provinciale...GUARDA

 Per l'Associazione Comunale Verdi delle Albissole Marco Brescia
 
Lettera aperta con cui Ugo Ghione risponde a Storace in merito alla proposta di alleanza per le prossime elezioni provinciali di Savona.
..... CARO FRANCESCO
 

RENZO ROSSI CANDIDATO UDEUR ALLE PROVINCIALI

Renzo Rossi, preside dell' Istituto Alberghiero di Alassio e delle Medie Statali Dante Alighieri di Albenga, nonchè Presidente Provinciale dell'UDEUR sarà il candidato del Partito di Mastella alle Provinciali nel collegio di Alassio. L'Udeur appoggia Vaccarezza 

 
da LA CASA DELLA LEGALITA' Il testo integrale della Relazione dell Procura Nazionale Antimafia
 
DAL SITO DELL'ARCHITETTO EDOARDO SALZANO, UN DOCUMENTATO ARTICOLO SULLA PIATTAFORMA MAERSK DI VADO LIGURE E SUI MOTIVI PER I QUALI E' INUTILE COSTRUIRLA...L’ultima spiaggia del cemento ligure
 

La buona amministrazione del Comune di Celle Ligure. ( non del gemello tedesco!)

Qualcuno si sarà domandato: ma il Rolletti, dopo la condanna per diffamazione, s’è messo la coda tra le zampe e non ha reagito.? ....
...oggi che ho chiuso la vertenza con  l’ “onestissimo” sindaco di Celle, mi sovviene che, a tutt’ora, non siano state fa lui fatte altre querele e che non ha risposto a quei tre interrogativi che avevo formulato a dicembre appena venni a conoscenza della mia estemporanea condanna.
 1) è vero che il sindaco di Celle ...LEGGI TUTTO L'INTERVENTO

Aurelia Bis e Casello Albamare: speriamo che “facciano gli Indiani”!...

Nel 2008 è stata presentata la sesta edizione del Rapporto della Società Geografica Italiana, intitolata con perspicuità: «L’Italia delle città, tra malessere e trasfigurazione»....CONTINUA      di Antonio Rossello

 
      Scintille Avogadro - Socco ad Alassio.
Roberto Avogadro ha chiesto la testa del Presidente della SCA Roberto Socco a seguito dell'indagine per falso in bilancio che ha per oggetto la Società partecipata. Socco ha risposto ricordando ad Avogadro l'evasione fiscale della Gescomare società gestita dal Leghista Corrado Barbero. Per la serie chi è senza peccato...
 

FUFFAS A TUTTO CAMPO!!!

Invitato da  alcune scolaresche savonesi, l'architetto Fuffas, alias Maurizio Crozza...leggi… ha accettato ben volentieri alcune domande degli studenti sul nuovo PUC savonese da poco approvato e sul radioso avvenire  urbanistico della nostra città, anche alla luce del "piano casa" del governo Berlusconi, il quale regala sino al 30% di cubatura in piu' ai proprietari di ville e villini, proprio per risolvere l'annoso problema dei senzatetto. Riproduciamo alcune domande, in anteprima assoluta per il  nostro sito. 

D. Quale il futuro della città, dopo questo storico voto?

R. Direi che si avvia un rinnovamento urbanistico epocale. Finita l'era della citta'-opificio,  demolite le vecchie vestigia, ora tocca  al  centro ottocentesco  lasciare spazio ai  progettisti  dell'anno 2000. Bofill, Fuksas, Mario Botta preannunciano la "città ridente", piena di verde e ricca di natura, nella quale i cittadini godranno sino in fondo di un ambiente riqualificato ed a misura  d'uomo.

D. Per la verità alcuni esperimenti, tipo l' Astor, non sembrano benauguranti?

R. In questo caso ci sono state difficoltà inattese, per demolire un vecchio cinema incastrato nel centro medioevale.

La nuova proprietà sembra in grado di risolvere al meglio i problemi insoluti.

D. Quanto alla scelta di urbanizzare "a filo di mare" lungo via Nizza, molti sono perplessi?

R. Siamo nell'ottica di realizzare una grande passeggiata che unirà Zinola ai giardini di Savona, dando respiro a tutto il comparto. Valeva la pena di sacrificare dei vecchi capannoni per un risultato  inseguito da anni.

D. Su piazza del Popolo abbiamo visto un plastico, che non sembra molto attraente. ma i parcheggi sotterranei non sono un vecchio progetto, gia' bocciato causa le infiltrazioni?

R. Si tratta di pensare in grande, risolvendo problemi tecnici certo costosi, ma del tutto superabili. Ricordo che nella vicina Nizza e' stato coperto un fiume, senza danni di sorta.

 

D. Anche la cittadella dell'innovazione di Legino, e' adagiata sull'alveo di alcuni torrenti

R. Certo ed il risanamento partirà proprio dalla messa in sicurezza del rio Molinero e degli altri rii. Il costo preventivato si aggira sui 5-10 milioni di euro che speriamo di trovare con l'aiuto dei privati.

 

D. Palazzo Santa Chiara, a quando il completamento del recupero e il suo uso per la citta'?

R. Anche qui una serie di ritardi e il disimpegno dell'ente porto hanno creato serie difficolta' che possono essere superate. Certo che l'edificio  si presta ad un uso squisitamente pubblico. Esclusa quindi la soluzione  tipo il vecchio ospedale.

 

D. Per concludere. In questi anni sono state operate delle scelte di fondo senza che l'opinione pubblica sia mai stata interpellata, in una delle forme previste dalla legge, non vi sembra di aver confidato un po' troppo nella bontà dei vostri consulenti e dei vostri ispiratori ?

R. Appartengo ad una cultura che ha le sue radici nella partecipazione, non certo nel decisionismo, ma le circostanze nelle quali mi sono trovato ad operare e gli attori con i quali ho dovuto confrontarmi mi hanno obbligato a" fare di necessita' virtù" al di la' delle mie migliori intenzioni.

 

                       La possibilità di un cambiamento  

( Racconto della manifestazione nazionale per le vittime di mafia tenutasi a Napoli il 21 Marzo 2009 e di una chiacchierata con un giovane napoletano)  

10 ore di autobus per iniziare l’epopea napoletana e 10 ore per terminarla, in mezzo a queste interminabili ore di viaggio la giornata nazionale per le vittime di mafia organizzata da Libera, l’associazione nata sotto iniziativa di Don Ciotti attiva sin dal 1995 nel panorama italiano.

Savona non poteva mancare. Dalle province di Savona ed Imperia è partito un pulmann organizzato con esponenti di Libera Savona e Imperia, del delegato di Libera Liguria Matteo Lupi  e di una delegazioni di studenti del Liceo “G. Falcone “ di Loano per un totale di circa 25 persone. Dalle 9 di mattina si è formato un corteo che ha attraversato il lungomare di Via Caracciolo per giungere, concludendosi, a Piazza Plebiscito dove, sul gigantesco palco montato per l’occasione, hanno preso la parola Don Ciotti, Roberto Saviano e molti familiari delle vittime della mafia.

Si parla di 150000 persone. Moltissimi....CONTINUA  di Gabriele Lugaro

               QUEI NO CHE AIUTANO IL CEMENTO!!!!
Albamare, no! Strilla, oggi un quotidiano lodando il coraggio del sindaco di Savona, Berruti, che avrebbe, con un colpo di coda magistrale, stoppato ancora una volta quel bel progetto di sviluppo edilizio collinare che da via Ranco (Savona) discendeva per li rami di via Colletta per venirsene sino al Albisola Mare...leggi…la prima volta venne stoppato ai tempi dell'inchiesta sul caso Teardo, quando tutto sembrava cospirare per una sua sollecita esecuzione. Savona ed Albisola avevano trovato una sostanziale unità di intenti. La strada, da via Ranco, svoltando a destra, era quasi pronta, asfaltata, con adeguata elettrificazione, impianti di pubblica illuminazione e non mancavano le opere primarie: ora, di tutto questo, non rimane che un tracciato ampio, facilmente recuperabile al traffico, con punti luce ormai degradati...guarda...il destino "cinico e baro" ha travolto uomini e progetti e, da allora, solo qualche kamikaze si e' avventurato nel rispolverare quel disegno di villette lungo la collina, con superba vista a mare, o meglio: ci sono stati due fatti nuovi.

Il primo, la proposta di svincolo autostradale chiamata "Albamare" sembra aver poco da spartire con ogni velleità di recupero, essendo basata sull'area iniziale di via Ranco subito dopo l'ospedale. Certamente il progetto in galleria appare molto costoso a fronte di un tracciato già pronto, anche se a monte, ma noi ce ne stiamo alle intenzioni palesi  e  quelle prendiamo per buone.

La seconda novità si rivela a chi ha avuto la pazienza di scendere, meglio se a piedi, sino alla fine di via Colletta, in vista del quartiere omonimo di Albisola, oltrepassata una casetta sul margine destro, con scarsa cubatura e terreno di pertinenza, voltata una curva ci appare, quasi per magia, questo manufatto in stile giapponese, altrimenti detto "la casa dei puffi" che,secondo la giunta uscente di Albisola mare, avrebbe dovuto fungere da torre di avvistamento antincendio, insieme ad altre 4 dello stesso stile ...guarda…oggi tutto appare immobile e bloccato, quasi fuori del tempo. Siamo al margine di "Albamare", il governo ha appena lanciato il "piano case" con ampie possibilità di aumentare le cubature. Vuoi vedere che un qualche recupero, a buon prezzo e con scarso rischio, diventerà possibile, pure qui!!



                    Incontro con  i dipendenti Maersk

Burlando e Vesco hanno discusso con i lavoratori di cassa integrazione in deroga e della trattativa con l'azienda per i contratti di solidarietà

Lungo incontro tra il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, l'assessore al Lavoro Enrico Vesco e una delegazione dei lavoratori della Maersk accompagnati dai rappresentanti sindacali del settore. Al termine della riunione Burlando e Vesco sono scesi sotto la sede della Regione in piazza De Ferrari per incontrare le decine di lavoratori e lavoratrici della Maersk che attendevano in piazza i risultati dell'incontro. Vesco e Burlando hanno ribadito....LEGGI ...

...I vadesi stanno sempre aspettando notizie dal sig. Canavese

 
Il candidato alle elezioni provinciali dell'UDC Giancarlo Garassino avrebbe già un accordo di massima col PD per sostenere Boffa nell'eventuale ballottaggio
 

    Un CONSIGLIERE DI SASSELLO SCRIVE AL SENATORE ORSI

Gentile Senatore Orsi, desidero esprimerLe la mia personale contrarietà alla proposta di legge sulla riforma dell’attività venatoria. Da molti anni opero nel sassellese e di Sassello sono consigliere di minoranza.

I Comuni di questo entroterra hanno un’antica tradizione e la caccia risulta essere diffusa ancora oggi. I giovani, che conosco per la mia attività nelle scuole, sono ancora oggi attratti dal possedere un’arma per poter andare a caccia con i padri e con i nonni ma al contempo si rendono conto che i sedici anni sono una soglia troppo pericolosa.

Riflettiamo tutti.
Cordiali saluti Dario Caruso
 

LA CODA DEL METRO'

Una recente sentenza del TAR Liguria chiude definitivamente la pratica della cosiddetta "metropolitana leggera" propugnata dalla provincia di Savona e matrice di molteplici brutte figure di politici, tecnici ed amministratori, nonchè di uno spreco di pubblico denaro che nessun esponente della "casta" risarcirà mai.

Il Tar ligure respingendo la richiesta di 3 aziende che avevano preteso i danni per l'interruzione della gara, ripercorre storicamente la vicenda, dando a ciascun ente le responsabilità che i singoli politici si sono ben guardati dal riconoscere, come se una questione del genere potesse passare nel dimenticatoio senza colpo ferire.

La sentenza parte dal lontano 1992, quando ....CONTINUA

 
Celle, si alza la tensione nel centrodestra
 dal
SECOLOXIX
«Sono sconcertato - scrive Granone - soprattutto dall'atteggiamento del Coordinamento di Forza Italia»
..."Il cavallo avallato dal senatore Orsi è stato già sconfitto nelle precedenti edizioni; non solo, ma l'alleanza con Manzi non ha senso politico, anzi sfiora il ridicolo agli occhi della cittadinanza poiché D'Anna ha osteggiato per tutta la legislatura il programma della maggioranza di cui Manzi era vicesindaco....
                      LEGGI TUTTO L'ARTICOLO DEL SECOLOXIX
 

“Il ruolo dei Giovani impegnati in Politica”

23 Marzo 2009 – Hotel Bristol (Via XX Settembre 35) – Genova 

Sono veramente lieto di intervenire stasera a questo incontro anche perché fa sempre piacere parlare ad una platea la cui media anagrafica è sotto i 30 anni e trovarsi in questo modo con dei coetanei con gli stessi interessi e le medesime domande circa il proprio futuro. “Il ruolo dei Giovani impegnati in politica”. Un titolo davvero interessante. Affrontare l’argomento politico con dei ragazzi non è sempre facile, ma stasera sarà meno gravoso. Nella mia esperienza personale...CONTINUA  di Marco Ghisolfo

 

In vendita “Palazzo Gherardenghi” ad Albenga

Prezzo base 700 mila euro per circa 948 mq 

Albenga – ARTE di Savona cede i diritti di acquisizione del Palazzo. Il 25 marzo 2009 alle ore 12,00 scade il termine del bando di gara per presentare offerta per acquistare "Palazzo Gherardenghi", di fronte al Comune, sito nel centro storico di Albenga (SV), via Cavour n. 10, sulla base del contratto preliminare di compravendita contenuto nella Convenzione ex articolo 15 legge 241/1990 stipulata in data 12 settembre 2008 con la ASL n. 2 Savonese. Il Palazzo, attualmente di proprietà della ASL 2 Savonese, si articola su...CONTINUA  G. Cos

 

Ottava puntata - Albo pretorio del Comune di Loano online

Mesi per il passaggio pratiche da un ufficio all’altro dello stesso Comune

PERCHE’?    di Gilberto Costanza 

Loano – Pubblichiamo il secondo elenco dei rapporti ricevuti e provvedimenti emessi a seguito controllo dell’attività edilizia che mensilmente il Segretario comunale è tenuto ad inviare:  alla....CONTINUA

 
 
          PIERO ASTENGO, UOMO PER TUTTE LE BANDIERE
Be' possiamo dire di tutto ma quest' UDC veramente ci stupisce ... leggiamo oggi che il Sindaco di Savona  Berruti nomina come rappresentante della maggioranza in seno al Consiglio di Amministrazione delle Opere Sociali N.S. di Misericordia (leggi bene MAGGIORANZA!!!) il Sig. Piero Astengo ex liberale, ex Forza Italia ex lista Pittaluga (per chi non conosce il Sig. Pittaluga spieghiamo chi é: Assessore in Regione con la Giunta di centro destra di Biasotti poi cacciato per incompetenza dallo stesso Biasotti e ripescato dall'attuale Governatore Burlando...ma la politica dov'é ?
E gli ideali dove sono ?

 ...Già il fatto di essere ex...lascia perplessi ma soprattutto stupisce che il Sig. Piero Astengo, dopo aver girato il mondo politico savonese é approdato nell'UDC ed appena iscritto si trova (caso strano!!) ad essere già nominato in un consiglio di amministrazione!Detto ciò che in ogni modo lascia alquanto perplessi é d'obbligo dire alcune cose: in primis l'UDC entra a pieno titolo nell'area del Centro Sinistra ma soprattutto stupisce che la candidatura di Piero Astengo sia stata proposta al Sindaco Berruti niente che di meno dal Consigliere Regionale Monteleone che é anche commissario regionale dell'UDC e ora spieghiamo perché...il Sig. Monteleone, che in quanto ad ex detiene il titolo di campione, pur di tenersi stretta la sedia di Vice Presidente del Consiglio Regionale (per chi non lo sapesse gli consente di avere macchina con autista !!!) di fatto sostiene a pieno titolo l'Amministrazione della Regione Liguria composta da Comunisti, Verdi e Rifondazione Comunista; A Savona  ha di fatto assicurato al  PD che, al secondo turno delle elezioni provinciali (se mai ci sarà), l'UDC appoggerà il candidato della sinistra Michele Boffa ed avremo per la prima volta il glorioso simbolo dello Scudo Crociato da sempre sinonimo di anti comunismo al fianco di chi vorrebbe rifondare e riportare il comunismo nel nostro bel paese !!...e allora è d'obbligo dire che bene hanno fatto le centinaia di dirigenti liguri dell'UDC a fuggire da questa classe dirigente  per approdare nel Popolo delle Libertà ...altro caso assurdo si registra a Varazze dove il candidato Sindaco per il PDL é tale Giovanni Delfino tesserato UDC e membro della direzione provinciale dell'UDC...ma cosa ha a che fare con noi questo candidato???...ai posteri l'ardua sentenza ...

Con osservanza i giovani del PDL

 
                      I VADESI SI DIFENDONO
Secondo la giunta to Vado dovrebbero far fagotto perche' destinati alla demolizione  per dare spazio alla piattaforma Maersk…guarda...in realtà gli inquilini hanno già  ricevuto un ultimatum nel quale si pretende di "scelgano" un'altra collocazione nelle costruende cooperative.

Questa pretesa non ha alcun valore legale: i cittadini di Porto Vado, così come  quelli che possiedono una abitazione che verrà svalutata economicamente diventando un "angiporto", devono sapere che oggi esiste anche in Italia la facoltà di promuovere (come  negli USA) la cosiddetta azione collettiva risarcitoria prevista  dalla legge finanziaria 2008 e recepita dal c.d.c…leggi…In sintesi la nuova normativa prevede che i cittadini danneggiati, assistiti da associazioni riconosciute, possano chiedere al tribunale del luogo in cui ha sede l'impresa l'accertamento del diritto al risarcimento del danno. Alla prima udienza il tribunale si pronuncia sull' ammissibilità della domanda, ovvero differisce la pronuncia quando esista una istruttoria indipendente.

Se accoglie la domanda, il giudice determina i criteri in base ai quali liquidare la somma da corrispondere, e la comunica alla impresa che deve rispondere entro 60 giorni.

Tralasciando gli altri dettagli della procedura, non vi e' dubbio che questa legge rappresenti una tutela per gli abitanti di Vado Ligure e non solo  per quelli affacciati sulla rada. La svalutazione dei singoli immobili e' già oggi un dato di fatto che prescinde dalla crisi economica. Sarebbe quindi utile che i proprietari monitorassero  il valore di mercato, anche presunto, dei loro alloggi.

Non a caso il sindaco uscente e la candidata sindaco si affannano a negare l'evidenza: ma il fatto che la Regione continui a fare promesse elettorali sul risanamento di Vado (e Zinola)...leggi…la dice  lunga sulla gravità del deterioramento ambientale ed urbanistico in atto a Vado Ligure.

 

“SCONTENTI”, COME VOTERETE ? di G. A. Ozenda di Carpasio

Nonostante qualche sussurro giornalistico, mi impressiona l’apparente rassegnata indifferenza con cui stiamo scivolando verso la prossima tornata elettorale per il rinnovo dell’amministrazione provinciale.

La sensazione di inutilità del voto, spesso ridotto a farsesca espressione sentimentale di tifoserie rosse o azzurre, evidentemente allontana il cittadino comune dalla discussione di questi argomenti, anche perchè è ormai diffusa la convinzione che purtroppo i rappresentanti delle forze politiche nelle istituzioni non abbiano un ruolo di guida della comunità ma costituiscano semplicemente la facciata (o i tentacoli) del sistema

di potere economico, vero autore di decisioni insindacabili. L’assurdità dell’attuale legge elettorale...CONTINUA

SAVONA, I SOCIALISTI E LE ELEZIONI PROVINCIALI  

Forse, la strada a tutt'oggi intrapresa non si è rivelata come la migliore, o la più idonea, per ridare cittadinanza e dignità politica ai valori nobili del socialismo riformista.

Forse, ancora una volta, necessita ritentare con umiltà e coraggio di ricomporre una diaspora oscura tra fratelli Caino. 

Riscoprendo, uniti, la capacità di progettare il nostro futuro, il nostro territorio, con tempi e modi diversi dai soli arrembaggi speculativi, in una Provincia che necessita di acquisire obiettivi sociali urgenti, lavorando sulle idee, cercando sinergie rinnovate, aggregando sulle cose prioritarie da farsi, sulle battaglie di principio da portare avanti nell'interesse della comunità, ricomponendo fratture antiche per riaprire spazi vitali di modernizzazione. 

Purtroppo,

in riferimento alla prossima tornata elettorale, Provinciali di Savona, già si intravvedono macroscopici errori, spregiudicate aggregazioni frutto di elaborazioni a tavolino e di mera partecipazione, a qualsiasi titolo e a qualsiasi costo, ad un cartello elettorale per fini esclusivamente utilitaristici, scorciatoie francamente incomprensibili rispetto a ciò che invece dovrebbe essere: un'intesa limpida e convergente tra partner con affinità politiche conciliabili, programmatiche e fondamentali. 

Con tali avventure al buio (esempio e a conferma la fine della precedente Amministrazione) è fin troppo facile prevederne le conseguenze.  

Gianni Gigliotti      www.azioneriformista.it

 

             GRANDI COMPAGNIE E CRISI

    TAGLI MAERSK PER UN MILIARDO DI DOLLARI
A quanto sembra, anche una compagnia non piccola come Maersk Line, numero uno al mondo nel trasporto container, chiede ai suoi equipaggi di risparmiare sulle utenze di bordo...CONTINUA da avv. marittimo

Il pasticciaccio di Italia Nostra a Savona

Chissà se qualcuno ci spiegherà che sta combinando Italia Nostra a Savona? E’ di poche ore fa...dal Blog di Marco Preve

Nei commenti la risposta di Roberto Cuneo e una replica di Preve

 
          LA SCENEGGIATA A "FUTURA MEMORIA"
19 marzo, Festa di san Giuseppe, il consiglio comunale di Vado Ligure si è prodotto in una delle più squallide messinscena della sua storia secolare. Un assessore, titolare di una ditta specializzata in "spurghi e pozzi neri"...leggi... ha presentato un duro documento nel quale si nega  drasticamente la possibilità che la Tirrenopower possa ampliare il suo consumo di carbone… Leggi…pensate che lo stesso soggetto politico si e' guadagnato, un anno fa, la medaglia di salvatore

della giunta Giacobbe, avendo soccorso con i suoi amorevoli voti, una maggioranza che doveva  dare le dimissioni, dopo essere stata clamorosamente smentita da una consultazione popolare che non permetteva dubbi sulla volontà dei cittadini. Oggi  le larve politiche che siedono al governo della città si illudono di sfruttare le perplessità di alcuni,salvando la piattaforma e opponendosi alla centrale. Pia illusione: siate seri come il candidato del pdl Vaccarezza, il quale non vi nega una soccorrevole mano costruendo la sua brava lista "civetta" che griderà in tutti gli angoli ed i cantoni della città:"noi sì che siamo coerenti, vogliamo i contenitori ed anche il carbone. E se ai vadesi non sta bene, che si trasferiscano a Torre del mare oppure a Varazze."Una ricetta, come si vede, facile, facile.

 

           ROBERTO CUNEO ADERISCE AD ALTRASAVONA

Il Consiglio Direttivo di AltraSavona si è riunito per concludere la scelta dei candidati sui vari collegi di tutta la provincia e per completare la programmazione della campagna elettorale dopo il successo di ascolti del programma radiofonico  "ALTRAOPINIONE " in onda tutti i giorni in sette orari diversi su Radio Savonasound, che, con interviste a comuni cittadini, ha messo in evidenza quanto la gente comune senta la necessità di scegliere gli amministratori locali per meriti e professionalità ed al di là delle logiche di appartenenza proprie dei partiti tradizionali.

Contestualmente ha il piacere di comunicare l'avvenuta adesione al movimento dell'ing. Roberto Cuneo. 

AltraSavona e' certa che il contributo di capacità, serietà ed esperienza che l'ing. Cuneo saprà apportare al movimento renderà più agevole il raggiungimento degli obiettivi politici del movimento stesso.  Il Consiglio Direttivo

 

             Mimmo Giraldi candidato con la Destra alle Provinciali

Ultima ora: L'ex Sindaco di Alassio Mimmo Giraldi potrebbe essere il candidato della Destra di Storace alla Presidenza della Provincia...

Un altra tegola per Vaccarezza

 
CEDA (Comitato Ecologico Difesa Ambientale

Albenga come Savona, si fa finta di pulire i torrenti della provincia.

Pare che la raccolta dei rifiuti lungo le sponde del Centa sia già finita e dire che è avvenuta in maniera parziale è un eufemismo.

La settimana scorsa ci siamo illusi che si volessero ripulire le sponde del Centa, in realtà è stata un’assoluta presa in giro. È inconcepibile vedere come tutto fosse semplicemente una finta per fare pubblicità sui giornali ad amministrazioni in evidente difficoltà. Abbiamo fatto un sopralluogo ed abbiamo potuto constatare come... CONTINUA

 
                        Raccolta firme per le elezioni
Il Partito comunista dei lavoratori lancia la campagna per la raccolta delle firme sia per l'elezioni europee sia per quelle provinciali. In tutti i comuni della provincia presso l'ufficio elettorale si potranno sottoscrivere le nostre liste. Inoltre si potrà firmare anche nei banchetti che nel week end verranno predisposti a Savona, Venerdi in piazza Mameli, Sabato Corso Italia angolo via Paleocapa e domenica presso il ponte pedonale Ipercoop.
 

                      Il Cemento e la Madonna

Alla festa del Patrono di Savona era bello passeggiare per il centro e vedere i "ballunetti" ed i savonesi contenti di incontrarsi e riproporsi un antico costume cittadino, popolare ed intimo. 

Il percorso passava sempre in Piazza della Maddalena con un tenero omaggio all'immagine della Madonna, ornata di fiori e di luci. 

Non è più così. L'immagine della Madonna è trascurata come ogni altra cosa pubblica della città, in un anonimato da giorno normale, senza un barlume di festa e di ricordo, nel rammarico dei passanti. 

In una città che festeggia con musiche e banchetti l'inaugurazione di una piazza creata con la speculazione edilizia, nulla resta per onorare un antico sentimento comune. 

Abbiamo capito che solo il nuovo cemento residenziale stimola l'amministrazione comunale; allora facciamo così: raddoppiamo i volumi dell'ex Astor o aggiungiamo ancora un piano al vecchio San Paolo e chiediamo ai felici speculatori, e tra gli oneri di urbanizzazione (normalmente destinati alle loro fogne ed ai loro giardini), inseriamo un lume ed un fiore all'immagine della Madonna, almeno per il suo giorno, che non costi troppo e non turbi un Comune cui interessa solo nuovo cemento 

Roberto Cuneo

 
Angelo VACCAREZZA

LA SFACCIATAGGINE DEI PAROLAI

Sottoponiamo alla pazienza dei nostri elettori una parte (tutta sarebbe veramente troppa) della cortese tenzone tra i candidati alla presidenza della provincia, Vaccarezza e Boffa....GUARDA...

Sono di 2 partiti antagonisti e, stranamente, sono d'accordo su quasi tutte le cose che affliggono i cittadini del comprensorio. Per esempio, sulla piattaforma che i vadesi hanno bocciato con un clamoroso referendum l'anno scorso, sono talmente unanimi che, se potessero, farebbero una lista comune, pur di contrastarne la volontà e pur di assolvere ai desiderata di Canavese e dei suoi "illuminati" consiglieri.

Il quale Canavese ha l'impudenza di chiedere a loro se si potrà fare la  famosa  opera, che dovrebbe risolvere come una panacea tutti i problemi dell'occupazione. Forse anche Canavese ha maturato qualche dubbio, visto lo stato delle cose, sui finanziamenti previsti : e comunque ci ha promesso che entro il 18 marzo 2009, festa della Madonna, ci avrebbe comunicato il nome della  banca finanziatrice della quota pubblica. Forza, Presidente, dicci il nome che tutti ci aspettiamo!!!!

P.s. Se qualche spettatore ritiene la performance dei 2 eccessiva se non fastidiosa, può fermare la moviola alla domanda di Canavese. 

 

Mauro Demichelis candidato PDL nel collegio di Andora. Giovanni Ragazzini prossimo candidato del PD ad Alassio 

Si vanno definendo le candidature del PDL nei collegi per le provinciali. Ad Andora, a dispetto dei pronostici che davano favorito il Presidente dell'AVA Balestra, Il PDL ha deciso di puntare sul commercialista Mauro Demichelis, già coordinatore di Forza Italia. Demichelis, 35 anni, è anche tra i papabili candidati a sfidare il Sindaco di Andora Floris alle prossime comunali.

Il pediatra Giovanni Ragazzini che si è candidato alle primarie contro Michele Boffa viene indicato come il prossimo candidato Sindaco del Centrosinistra nella Città del Muretto... 

 
 RIPRENDE LA PETIZIONE PREVENTIVA AD UNA AZIONE COLLETTIVA IN MERITO ALLA PIATTAFORMA  MAERSK

La stessa  era stata sospesa in attesa di chiarimenti da parte del governo 

 Giancarlo Bertolazzi

 

                                          PROVINCIALE 29 

Tra noi del Partito Comunista dei Lavoratori e il Sindaco di Cairo, Fulvio Briano, esistono profonde divergenze politiche, e abbiamo criticato spesso il suo operato, su parecchie materie di intervento amministrativo nella gestione del comune di Cairo Montenotte.Dobbiamo concordare, però con lui sul suo ultimo intervento...CONTINUA  Giorgio Magni Partito Comunista dei Lavoratori

 
Angelo VACCAREZZA

             VADO LIGURE- IL PDL IN SOCCORSO DEL PD

E’ ufficiale, il PDL presenterà una propria lista alle elezioni comunali di Vado Ligure. Lo ha annunciato ieri sera, Angelo Vaccarezza dagli schermi di Primo Canale.  Le pressioni sul partito erano tante (sembra sia intervenuto perfino l’ex Ministro Bersani sugli esponenti liguri di Forza Italia). Alla domanda  del giornalista:  “Chi sarà il vostro candidato Sindaco?”  Vaccarezza ha avuto un attimo imbarazzo e se le cavata con una battuta. Trovare un candidato a Vado Ligure sarà un impresa ardua (potrebbe essere Cipollina che si è speso tanto per aiutare Canavese e la Piattaforma) ma l’importante, per il  PDL, sarà dare una mano al candidato sindaco del PD, Monica Giuliano e fare in modo che il progetto Maersk vada in porto alla faccia dei Vadesi

 

APPELLO 

ALASSIO! Aiutateci a salvare dall' ABBATTIMENTO i 48 Pini di Corso DIAZ!!!

foto: Il consigliere Claudio Montaldo
                    QUEGLI SPRECONI DEL T.A.R.!!!
Non vi era alcun dubbio che la Giunta Burlando avrebbe ricorso al Consiglio di Stato, dopo la bruciante sentenza del TAR ligure contro la deaziendalizzazione dell'ospedale Santa Corona.

Bisognerebbe non conoscere la loro  arroganza di politici di mestiere, spesso ben camuffata da un'abile maquillage, per attendersi un atto di umiltà, a questo punto, doveroso, non tanto verso gli avversari politici, quanto verso le migliaia di cittadini che hanno sostenuto i ricorsi, anche pagando di tasca propria...leggi…il miracolo non avverrà, con altre spese in carte bollate sostenute dai cittadini: un piccolo prodigio, comunque, si e' verificato.

I giudici amministrativi lamentano che, negli atti della Giunta, non compaia nessun preventivo dei supposti risparmi generati dalla soppressione dell'azienda. Ora, il consigliere Miceli, ci notifica  una bella notizia, un risparmio di ben 4 milioni di euro, purtroppo mutilato dalla sentenza malaugurata dei giorni scorsi. Peccato! Potevate evitarvi una brutta figura e forse, grane a non finire! Bastava lo diceste prima!!!

 
Aree Stoppani: Cogoleto apre la porta agli immobiliaristi
dal blog di Marco Preve
 

Al  Sindaco del Comune di Vado L Sig. Carlo Giacobbe

Al Sindaco del Comune di Quiliano Sig. Isetta

All'Assessore Ambiente Regione Liguria Ing. Franco Zunino

 CENTRALE DI VADO: POTENZIAMENTO A CARBONE..IL GOVERNO DECIDE  E GLI ENTI LOCALI ESAUTORATI  SOLO "A PAROLE" PROTESTANO

Che il Governo possa scavalcare la Regione e gli Enti Locali  per decidere il potenziamento della Centrale di Vado, come solo oggi sembra scoprire l'Assessore all' Ambiente Zunino (...La Stampa del 14/03/09... ), è ben noto e noi lo abbiamo denunciato pubblicamente già due anni fa("...Clamoroso autogol degli Enti Locali...").
Ma gli Enti locali interessati e cioè Regione Liguria, Provincia di Savona e Comuni di Vado e Quiliano, pur potendo opporsi nel merito (non esiste di fatto emergenza nel sistema elettrico italiano) non hanno avviato nessuna azione legale per respingere l'Art.1 della Legge n°55 "Misure urgenti per garantire la sicurezza del sistema energetico nazionale" su cui si basa il progetto Tirreno Power di ampliamento a carbone della centrale di Vado ed esprimendo solo un "parere motivato" hanno accettato così di fatto tale normativa che delega il Governo a decidere....quindi anche gli Enti Locali, solo in apparenza contrari al potenziamento a carbone, ne sono tacitamente complici.

Savona 16 Marzo 2009

Dr Virginio Fadda,  Dott. Agostino Torcello  MODA Savona

Dr. Marco Caviglione   ISDE Medici per l'Ambiente di savona

 

Giancarlo Garassino candidato UDC alla Presidenza della Provincia

 

l'Ing. Giancarlo Garassino ex Presidente dell'APT Riviera delle Palme è il candidato dell'UDC alla Presidenza della Provincia.

L’Ospedale Santa Corona…nuovamente Azienda Ospedaliera!?

Noi abbiamo sempre creduto che l’Ospedale Santa Corona non dovesse perdere lo status di Azienda Ospedaliera; siamo scesi in piazza per contestare la scelta; abbiamo manifestato in corteo con le nostre bandiere (cosa che non tutti hanno fatto); abbiamo spiegato le nostre ragioni...CONTINUA

 

Soldi sprecati dalla giunta Biasotti. Orsi compreso  Marco Preve da La Repubblica

Finanziamenti indebiti, l´ex presidente e alcuni ex assessori hanno "patteggiato" con la Corte dei Conti

Biasotti, condono da 2mila euro

Coinvolti anche Orsi, Adolfo, Gatti, Gilardino, Morgillo, Abbundo e Levaggi

La giunta aveva stanziato un milione per corsi medici, senza passare dall´aula

Grazie al condono fiscale voluto dal loro leader Silvio Berlusconi nel 2005, Sandro Biasotti e la sua giunta regionale (escluso Gianni Plinio) dell´epoca, escono sì condannati dalla Corte dei Conti per aver sprecato i soldi dei contribuenti liguri, ma se la cavano con una manciata di spiccioli. Si conclude così, con l´estinzione del giudizio in appello grazie al pagamento del 10% della somma decisa dai giudici di primo grado, la vicenda del finanziamento di un milione di euro erogato, nel 2002, per coprire metà del costo di un corso di aggiornamento per 470 primari e dirigenti della sanità ligure. La spesa venne rapidamente decisa con una delibera di giunta invece che con legge votata dal Consiglio. Per gli allora consiglieri di Rifondazione Comunista, Arturo Fortunati e Marco Nesci fu un favore alla lobby dei medici. Il deputato Sandro Biasotti, candidato alle prossime Regionali, il senatore Franco Orsi (candidato a sindaco per la sua Albissola), il Popolare Liberale Vittorio Adolfo, Renata Olivieri e Giacomo Gatti, hanno sborsato 1923,17 euro più 33,03 di spese. In precedenza avevano già saldato Piero Gilardino e Luigi Morgillo. Più pesante - si fa per dire - il conto per due ex assessori ritenuti maggiormente responsabili, che hanno pagato 6731,10 euro più 115,65 di spese. Si tratta di Nicola Abbundo e Roberto Levaggi, quest´ultimo entrato a far parte dei 16 "cervelli" scelti dal ministro dello Sviluppo Scajola nel "Comitato di esperti" che valuterà i 30 progetti del programma Efficienza energetica, destinatari di 200 milioni di finanziamenti. Biasotti e colleghi del Pdl avrebbero potuto affrontare l´appello per dimostrare la propria innocenza, ma hanno scelto il supersconto.

 

               Caccia a 16 anni  bufera su Orsi

Satira della Littizzetto e ondata di proteste contro il senatore Pdl

...LEGGI....da  IL SECOLOXIX

 

                                 QUILIANO FIRMA IL "SARCOFAGO"!

Non si capisce bene perchè il sindaco uscente di Quiliano sia così contento dell'accordo cosiddetto "interportuale" firmato con il collega Giacobbe ed il presidente Canavese...leggi…Certo, pregusta già il momento nel quale il suo successore siederà nel comitato portuale, insieme  ai primi cittadini di Savona, Albisola Mare, Bergeggi e Vado e potrà alzare la manina a fronte delle proposte che il supertimoniere presenterà per "lo sviluppo del porto" e l'affondamento del tessuto urbano circostante.

Qualcuno di voi si chiederà che cosa ha dato, in cambio, il quilianese per farsi accettare  nel grande consesso. Ecco la ragione dello scambio, questa area, nella quale sorgevano i depositi della IP (italiana petroli) e che, in oltre 10 anni non si è riusciti a bonificare se non superficialmente… guarda…sì, perchè come forse non sapete, i vecchi depositi costieri non erano perfettamente impermeabilizzati e quindi facevano filtrare nel terreno imprecisate quantità di  derivati del petrolio,sino a livelli di profondità difficilmente risanabili e che forse raggiungevano la stessa falda . Ora, il buon sindaco che ha lo stesso problemino per i depositi Sarpom, punta tutto sul sarcofago di cemento che avvolgerà l'intera area, permettendogli che fare il pavone: la sua ruota, però, la pagano i cittadini e l'ambiente nel suo complesso.

 

                                       Earth Hour 2009  “L’Ora della Terra”

Abbiamo ricevuto e ben volentieri, nell’aderire alla iniziativa, diamo

risalto all’evento nazionale e internazionale EARTH HOUR 2009 – “L’Ora

della Terra”:

<In Liguria ha aderito la Regione Liguria, che provvederà allo

spegnimento del palazzo della Regione in Piazza De Ferrari e ha

sollecitato i vari comuni liguri , principalmente sulla costa ad aderire

all’iniziativa...CONTINUA   Gilberto Costanza

 

   SILVANO MONTALDO IN POLE PER SUCCEDERE A MELGRATI

Silvano Montaldo ex sindaco di Laigueglia è in pole position per fare il candidato sindaco del PDL alle prossime elezioni comunali ad Alassio. Claudio Scajola vuole infatti evitare uno scontro fratricida per la candidatura tra "i colonnelli" azzurri Calo', Preve e Aicardi e non gradisce il leghista Roberto Avogadro come successore di Melgrati.

 Nel frattempo Il Presidente del CaV Ingauno Eraldo Ciangherotti attacca nuovamente L'assessore ai servizi Sociali Alfonso Salata (con la polemica iniziativa della POSTA SALATA- buca delle lettere ad personam...per segnalare disservizi) ed il PD e in città si rafforza il sospetto che punti alla poltrona di primo cittadino nel 2010...

 

Maersk vuole trasportare anidride carbonica

L'obiettivo finale è l'immagazzinamento sottoterra. Per ridurre le emissioni

 
           TRAMONTA IL SOGNO AFRICANO!!!
Era il terminal contenitori,con un pescaggio fino a 18 metri, detto anche Tanger Med, che doveva diventare il motore dello sviluppo del Marocco settentrionale. L'area contenitori, equipaggiata da 16 gru a cavaliere e con una banchina da 16 mila mq era stata assegnata alla  APM Terminals con durata trentennale.

APM stava investendo 150 milioni di euro da qui al 2010, allo scopo  di assicurare al terminal una capacità annua di 1 milone e mezzo di teu.

Si pensava di mettere in campo, tra traghetti e merci, un complesso di strutture capaci di rendere Tangeri competitiva addirittura con Durban,il maggior porto africano.

Oggi, le dure leggi della crisi finanziaria mondiale disegnano un quadro ben diverso, dal quale avremo molto da imparare come savonesi. APM terminals rinuncia a costruire ed a gestire la seconda fase dello hub africano…leggi…l'abdicazione figlia della crisi dei traffici da un lato e  dalla difficoltà della multinazionale danese di reperire  risorse finanziarie per  completare la costruzione.

Analogo, ma con significative differenze, il caso del terminal di Vado Ligure, dove APM dovrebbe godere di una concessione  sessantennale in cambio di un esborso di oltre 150 milioni di euro. Il presidente del porto Canavese ha annunziato che entro il giorno 18 marzo  c.m. renderà note le banche che si faranno carico del mutuo acceso sulle garanzie dell'extragettito tributario generato dalla nuova infrastruttura vadese.

 

    BINARIO BLU: SAVONA LETIMBRO PERDE L’ULTIMO TRENO.

Una zona estremamente nevralgica e preziosa per una Città povera di spazi, una parte di Città che nel 19° secolo fu data alle nascenti Ferrovie dello Stato per realizzare quel grande servizio pubblico, che fu il treno per allora, invece di essere poi restituita alla Città, come sarebbe dovuto avvenire per un principio di logica e di diritto elementare, in questi ultimi anni è stata venduta a dei privati.

Esistevano e forse esisterebbero tuttora i presupposti ....CONTINUA
 
                SANITA' SAVONESE NEL CAOS!!!
Una delle conseguenze più pesanti della sentenza del Tar Liguria che ha accolto il ricorso contro la soppressione dell'autonomia dell'ospedale Santa Corona, si trova nei primi capoversi dell'atto,

ove si chiarisce che la stessa comporta la decadenza dell'organizzazione dipartimentale della asl 2... leggi…uno degli scopi della Giunta Burlando era infatti quello di riorganizzare l'ASL sullo schema dei dipartimenti ottenendo così un congruo numero di dirigenti medici ed amministrativi, che, sia pure eletti dal loro settore, rappresentano una preziosa riserva di potere nelle mani dei politici del PD il quale, nella sanità ligure, ha sempre avuto una egemonia di tutto rispetto. Questi i nomi dei professionisti che la sentenza rischia di mettere in discussione… leggi…nomi noti, tra i quali spicca quello di un ex presidente della provincia di Savona, più apprezzato come medico che non come politico.

 
                           CANTIERABILE? NO, CENSURABILE!!!
Insomma, un'opera pubblica come l'Aurelia bis, che Savona aspetta da 30 anni, e' immediatamente cantierabile, nel senso che le ruspe possono subito entrare in azione, ovvero ci sono ancora intoppi di carattere burocratico? Se la domanda la fate al sindaco di savona, Berruti, ovvero al presidente degli industriali Maccio', oppure all ' Ing. Forzano, autore del progetto "svincolo Albamare" (rectius, svincolo Margonara) le risposte saranno univoche: siamo al via, manca solo l'accordo con alcuni privati.

Spieghiamo meglio come sta lo "stato dell'arte": l' Anas ha emesso svariati decreti di occupazione d'urgenza, senza curarsi dei problemi degli espropriandi. Costoro hanno reagito con una raffica di ricorsi al TAR e li stanno vincendo tutti. Gli ultimi, varati dal tribunale in data 12 marzo, sembrano sentenze-fotocopia: ai  proprietari di Albisola Marina (Lovati e Fresia) ed a quelli di Savona (Torcello) viene data soddisfazione, annullando il decreto di occupazione e  bastonando il comune di Savona che si e' costituito. Se avete le carte in regola sul tracciato, dice il TAR agli enti pubblici, non avete nessun passepartout  che giustifichi l'occupazione d'urgenza, senza prima aver risolto i problemi che create agli espropriati, dove ci sono inquilini di immobili ed anche attività di carattere produttivo. Tutto ciò  prefigura un contenzioso sempre più complesso  che finirà  o con un accordo in sede di Consiglio di Stato ovvero con un blocco temporale  la cui lunghezza e' difficile da quantificare...leggi.. alcuni stralci estratti della sentenza .

 
                             SANTA CORONA:VINCONO I COMUNI
Il Tar della Liguria, in una articolata sentenza, ha accolto il ricorso del C.I.M.O
 e dei comuni di  Loano, Borghetto S.S. e Finale Ligure (tutti governati dal polo) annullando la delibera della Regione che aveva soppresso lo status di azienda ospedaliera dell'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Bruciante, sul piano politico, la sconfitta di Burlando, dell'assessore Montaldo e del comune di Pietra Ligure che non aveva partecipato al ricorso insieme agli altri 3 comuni, per ragioni di schieramento.

Sanzionato duramente anche il partito democratico savonese che si era sempre rifiutato, tramite il segretario Lunardon, di operare qualsivoglia azione in difesa del nosocomio del ponente ligure.

Nella motivazioni,il  TAR Liguria osserva non solo la legittimità costituzionale del ricorso dei comuni(art.114) ma altresì che la soppressione dell'azienda santa corona non appare motivata da alcuna ragione di carattere economico, ma denota  una giustificazione meramente politica, essendo la riduzione dei costi solo enunciata ma  mai dimostrata.

La sentenza…leggi… sta provocando un vero e proprio sconquasso di carattere istituzionale: mentre l'assessore Montaldo ha  annunziato l'appello al Consiglio di Stato, delicata appare la posizione politica  del consigliere PD Miceli, accusato di scarsa autonomia nella vicenda da molti suoi elettori del comprensorio per non aver avuto il coraggio di difendere sino in fondo, un patrimonio professionale ed umano che  dovrebbe essere caro a  tutti, al di là delle opinioni politiche.

                              DOVE VAI IN VACANZA?
In questo mediocre film degli anni '80, l'operaio Alberto Sordi, accompagnato dalla pingue consorte, si recava  sulla Costa Smeralda, dove, per i suoi modi un po' semplici suscitava l'ironia ed il disprezzo dei VIP alloggiati nel suo residence.

Ora la domanda del ministro Brambilla, affiancata dall'assessore ligure al turismo...leggi…risulta un pochino imbarazzante, una vera invasione della privacy, quasi come un indizio di frequentazioni non proprio decorose.

Provate a chiedere a qualche esponente della casta se ha mai passato le sue vacanze in Thailandia, a Bali, nelle Filippine, a Macao, ecc. Ed otterrete delle risposte certamente negative. In tempi non sospetti di turismo sessuale, cio' non avveniva. Ecco perche' anche in Liguria, nella vasta e variegata classe politica nostrana, ci sono stati e ci sono dei turisti del sesso: tutti ne sanno i nomi: ma guai a ripeterli in giro. Si rischia, come minimo, una querela.

 
Video di Marco Travaglio a Savona Gruppo "Amici di Beppe Grillo" di Savona
 

                      NON C'E' FUMO SENZA FUOCO!!!!

Notizie confortanti dal fronte antincendio: l'assessore regionale Cassini ci notifica che, per merito della avveduta politica della giunta Burlando, gli incendi sono al minimo storico, quindi la battaglia, su questo fronte, ha avuto significativi riscontri…leggi…non ne dubitiamo: questa governo regionale ha in uggia gli incendi, anche perchè impediscono al cemento di espandersi nelle zone devastate.

E noi sappiamo quanto gli amministratori della casta si somiglino nell'adorazione del "dio mattone". Volete un esempio: questo manufatto, spacciato per torre antincendi, e' stato costruito da una giunta di centrodestra, sotto gli occhi benevoli degli assessori di centrosinistra…guarda…e' stato soprannominato "la casa dei puffi". La magistratura ha indagato, i giornali hanno informato, i cittadini si sono indignati, ma l'ordine di demolizione, per ora, a chiunque sia riferibile, non e' ancora arrivato e, forse , non arriverà mai.

Provate a chiedervi il perchè.

 
                               Albisola verso le elezioni
Una domanda mi sorge spontanea leggendo le vicende politiche di Albisola: ma davvero mi sento ben rappresentata da queste persone???
Onestamente no..
Come si fa a sentirsi ben rappresentati da personaggi che danno piu' importanza alle critiche personali, ad attacchi personali, a pettegolezzi??
Piu' vanno avanti i giorni e piu' mi sembra di guardare una puntata di Amici, di Uomini e donne o grande fratello, cose che non guardo mai perchè vere e proprie buffonate...
Ma è questo che vogliamo??? Politici buffoni???
Per favore no...
Occupiamoci delle cose serie, come la viabilità sull'Aurelia a dir poco scandalosa, al fatto che i giovani che decidono di metter famiglia non hanno aiuti perchè tutti i soldi vanno dati a chi non ne ha bisogno, case popolari date ad amici di amici, una passeggiata che fa schifo ed è per questo che il turismo ad Albisola non esiste quasi piu'...
Feste estive che vanno contro i commercianti solo perchè c'è di mezzo qualche società che si deve pagare le spese della stagione...
Cittadini Albisolesi facciamoci furbi e stiamo bene attenti a chi andiamo a votare... S.S.
 

Questa mattina un nuovo striscione anti - TirrenoPower è comparso a Zinola, sulla via Aurelia, all'altezza della scuola
 di danza Genesi. La firma è ancora quella di Donne Illuminate
 

                         CAMPUS DI LEGINO: RISCHIO GRAVISSIMO!!!

Riceviamo e pubblichiamo uno studio originale sulla grave situazione idrogeologica della zona di Legino, dove, secondo il sindaco Berruti, non basterebbero dai 5 ai 10 milioni di euro per porre l'area in sicurezza e che dovrebbe ospitare, a brevissimo termine, il centro ricerche Piaggio per il nuovo velivolo  p 180xx. Ringraziamo del contributo il dott. Giancarlo Bertolazzi, geologo, vicesegretario provinciale della Lega Nord di Savona....RIO MOLINERO IL "TIMAVO" DI LEGINO

 
                        FOLGORATI DA ALBAMARE!!!!
Euforici e determinati come non mai (hanno scoperto la "chiave" che apre le porte del sistema viario savonese), colpiti come San Paolo da un fulmine  rivelatore, i membri del comitato (buono) che, guidato dall'ing. Forzano, propugnano un nuovo casello autostradale dietro l'ospedale San Paolo, all'inizio di via Ranco, sono stati ricevuti da Burlando, il quale si e' impegnato a finanziarne  un progetto di fattibilita', Anas permettendo…leggi…sguaiate le cronache dei giornali savonesi, nella loro foga celebrativa dell'evento:

 qualche lettore un po' distratto cercherà subito l 'entrata del nuovo hub ,tanto  era  "realistico" il pezzo di una nota giornalista tifosa del progetto. Non tutti i sindaci interessati erano presenti: di alcuni si capisce il motivo (quelli delle 2 Albisole sono in scadenza). Gli altri, pensierosi di non sbilanciarsi troppo, pur rimanendo favorevoli, hanno fatto tesoro dell'insegnamento del passato. 30 anni per l'Aurelia bis sembrano eccessivi anche a loro.

Quello che e' mancato, e che la dice lunga sulla carenza di spessore culturale della casta che ci amministra e' il fatto che nessuno abbia richiesto una simulazione dell'inquinamento aggiuntivo che il  nuovo casello comporta. Uno studio molto semplice, già eseguito in città come Parma, dal quale si evince quanto apporta, in termini di emissioni, una opera siffatta.

Tre minuti di sosta, con motore acceso, valgono tanto, in termini di veleni...leggi...un nastro autostradale, svincoli compresi, assomma tutto l'inquinamento di una citta' di medie dimensioni. Se poi ci aggiungiamo il traffico pesante che nella mente dei nostri programmatori dovrebbe sbucare in un nuovo casello, in quel di Bossarino, la cintura dello smog e del veleno si chiuderebbe in una triade perfetta nell'arco di una manciata di km ed anche le zone di Savona non lambite dalle autostrade, avrebbero la loro giusta dose di aria tossicamente  testata. Ecco perche' e' giusto e sacrosanto che nascano 1,10,100 comitati del no che  si neghino a questa politica di inganno e mistificazione, che guarda solo ai poteri forti, anche se si ammanta di una  falsissima aura di interesse pubblico che, in realtà, ne rappresenta solo la facciata presentabile.

 

                                 MA QUALI SOCIALISTI? 

Apprendiamo dalla stampa locale i primi posizionamenti strategici dei partiti, loro alleati e aggregazioni, "C & C" (liste civiche e civetta), in vista delle elezioni provinciali a Savona. 

Senza voler entrare in merito...CONTINUA

 
CEDA (Comitato Ecologico Difesa Ambientale)

                                         PULIZIA DEL CENTA

Era ora, dopo oltre un anno di segnalazioni è iniziata la pulizia delle rive del Centa, già parecchi grossi sacchi bianchi sono stati riempiti e attendono di essere portati via. Purtroppo...CONTINUA

 

                    ALTRA SAVONA - NO ALLE RONDE

La discussione sulle ronde tocca ormai tutta l'Italia: in provincia di Savona la polemica attraversa addirittura, al loro interno, tanto le amministrazioni di destra come quelle di sinistra...CONTINUA

 I SINDACI DI VADO E QUILIANO NON VOGLIONO ABBANDONARE IL CARBONE NELLA CENTRALE TIRRENO POWER DI VADO

In un articolo recentemente pubblicato sulla stampa locale (La Stampa del 8/03/09) i Sindaci di Vado e di Quiliano, in contrasto con quanto deliberato all’unanimità dai loro Consigli Comunali e dalla Provincia di Savona in cui si chiedeva urgentemente

 depotenziamento e metanizzazione completa della centrale a carbone, oggi in realtà invocando il rispetto delle regole europee "...chiedono la cessazione dei gruppi 3 e 4 a carbone e la loro riconversione a metano ovvero il loro rimpiazzo con impianti che garantiscano un rendimento elettrico pari almeno al 47,50%." Tale rendimento "casualmente" è quello indicato a pag. 90 del progetto di Tirreno Power per il nuovo gruppo a carbone e questo fatto svela con chiarezza che "nei fatti" i Sindaci non vogliono ostacolare il progetto di Tirreno Power ...CONTINUA   dal MODA e ISDE

 

                                   IL FALO' DELLE IPOCRISIE!!!

Ci vorrebbe la veemenza di Gerolamo Savonarola e i suoi famosi falò delle vanità per commentare le decisioni di Burlando, Giacobbe ed Isettaleggi…che si vantano di aver detto no all'ampliamento della centrale, seguendo così la volontà dei cittadini. Ma allora, visto che siete  tanto democratici e sensibili alle esigenze popolari, perche' non dite un no altrettanto chiaro alla piattaforma contenitori di Porto Vado, che continuate a difendere ben conoscendo i suoi effetti devastanti sul territorio? Avete avuto il coraggio di inaugurare gli uffici Maersk di Bossarino, mentre detta multinazionale licenziava a man salva  alcune centinaia di suoi dipendenti in quel di Genova. Facile posizione , la vostra, a pochi mesi dalle elezioni!  Quanto alla minoranza che in regione si e' schierata con l'inquinatore, non si trova altro commento che questo, certo un po' volgare:"la madre dei fessi e' sempre incinta"!!!!

 

                                UN DIKTAT DELIRANTE!!!
Gli abitanti di questi edifici situati in localita' Gheia di Porto Vado (di fronte al pontile ex Fornicoke) hanno ricevuto dal comune questo stampato da sottoscrivere che rappresenta una patente violazione dei diritti dei cittadini e una delle manifestazioni piu' clamorose dell'arbitrio pubblico. Col pretesto di un  presunto accordo di programma tra Comune ed Ente Porto,si pretende che gli abitanti di detti immobili diano un assenso, per cosi' dire, "preventivo" per sloggiare dalle loro case,prenotando in una costruenda cooperativa.

Testo:

"il sottoscritto, nato a, residente in, nella sua qualita' di con/proprietario dell'alloggio/immobile sito in via...

preso atto,nella riunione del 24 febbraio 2009 dell'accordo di programma per la realizzazione della piattaforma multifunzionale redatto ai sensi dell'art.34 dlgs 267/2000,dell'art. 58 l.r. 36/2007 nonche' della delibera c.r.

n.22 del 10/08/2005,siglato in data 15 settembre 2008 da Regione Liguria, Autorita' Portuale di Savona, provincia di Savona e comune di Vado Ligure,il quale prevede,tra gli interventi da realizzare,l'eventuale possibile trasferimento concertato dei residenti nelle abitazioni in localita' Gheia attraverso l'attuazione delle previsioni urbanistiche contenute nel s.a.u. delle zone s16-f3-151-r11(parte)i2(parte), con la presente dichiaro il mio assenso all'iniziativa promossa col succitato accordo e la volonta' di permutare il mio alloggio con uno di caratteristiche simili nello stabile riconosciuto come "torre b" nel predetto s.a.u.

Dichiaro infine di essere proprietario di alloggio avente le seguenti caratteristiche......

data e firma(cognome e nome) 

Ora non occorre essere esperti in "utroque iure" per capire che questa dichiarazione, dando per scontati eventi tutt’altro che probabili e certi, anche perche' sottoposti al vaglio della giustizia amministrativa (ricorso al Tar di prossima deliberazione) abusa sfacciatamente del potere amministrativo per indurre i cittadini a compiere scelte contro i loro interressi e contro la legge. Quindi, a buon diritto, possono farsi tutelare sul piano legale, anche se appare sommamente ingiusto che debbano pagarne le spese.

 

Settima puntata - Albo pretorio del Comune di Loano online

 L’Amministrazione VACCAREZZA sbaglia!
Pagano i Bagni Marini e i cittadini loanesi

Il paradosso è che chi ha sbagliato non paga  e chi non ha sbagliato PAGA

di Gilberto Costanza

 
Il Pd contro i comitati. Continuiamo così, facciamoci del male
dal blog di Marco Preve
 

                                           APPUNTI DI VIAGGIO di Silvio Rossi

Sono parecchi anni che vado in Venezuela, sia per motivi di lavoro, che in vacanza. Il Venezuela è un paese ricchissimo non solo di petrolio ma anche di ricchezze minerarie che vanno dal ferro alla bauxite all’uranio, in più vi sono regioni dove la terra è fertile, con molta acqua e pertanto si presta molto bene all’agricoltura e all’allevamento...CONTINUA

 

Elezioni comunali Vadesi 

Buongiorno, approfitto del vostro spazio dedicato alle prossime elezioni comunali vadesi. Solo piccole considerazioni, leggendo un articolo sulla stampa di oggi 8/03/2009 . " Monica Giuliano, anche io sostengo il progetto Maersk ".

Pare che il pd, qui a Vado, stia accentrando la campagna elettorale utilizzando come punti di forza questi punti...CONTINUA

 

Paolo Forzano (Casello di Albamare) invita l'avv. Rettura ad un incontro per discutere sul merito dei problemi

 
da LA STAMPA un reportage di Ferruccio Sansa

CAMBIA L’EDILIZIA. IL FUTURO DELLE REGIONI

C’è chi pensa al cemento come soluzione per uscire dalla crisi e chi come al tradimento del territorio...LEGGI

 
logo la voce dei comitati       LA PARTITOCRAZIA ONNIPOTENTE!!!
Devono dare un grande fastidio alla casta nostrana… leggi… i numerosi comitati che sorgono spontaneamente in città per suggerire una paginata intera alla redazione giornalistica piu' contigua al ceto che ci malgoverna.

Ecco quindi la demonizzazione dei comitati spontanei, accusati di "pensare in piccolo", di essere egoisti e autoreferenziali, di indicare il dito e non la luna ecc. Il retropensiero dei nostri giovani esponenti del "palazzo", un termine che Pasolini mutuò dai "ricordi" di Francesco Guicciardini, non e' poi molto diverso dal"lasciatemi lavorare" di conio berlusconiano.

Gli italiani adorano il loro "particulare", la casta politica si impegna al massimo per soddisfare clientele, corporazioni e logge, sia sul lato destro che su quello sinistro: ed allora, che cosa vogliono questi gruppetti, il cui solo peccato e' quello di non farsi teleguidare  da nessuno? Chi ha inventato un bipolarismo di comodo, lo fece proprio per dare a tutti gli italiani la possibilità di incasellarsi e di lucrare tutti i vantaggi di questa autocollocazione. Ma ai partiti va  data l'ultima parola, anche se sono una sfrontata oligarchia che e' riuscita ad eliminare in Italia il voto libero degli elettori. Sì, perchè l'attuale legge per il Parlamento permette di scegliere in una lista di "designati" dalla casta, la quale decide in anticipo in ordine di presentazione, gli eletti e gli esclusi.

Quanto al livello di democrazia, non proprio svizzero, (paese nel quale un pugno di cittadini di Celerina ha bocciato col referendum una delle tante torri di Mario Botta), di cui godono i savonesi, è lecito chiedere ai "giovani leoni" della partitocrazia, perche' la Giunta Berruti si rifiuti di approvare il regolamento del referendum e perche' l'opposizione di centro-destra sembra d'accordo, ancora una volta, nel tappare la bocca ai cittadini? Non sarebbe un antidoto efficace al proliferare dei comitati il metodo di sottoporre a referendum tutto quanto e' previsto dalla legge?

Magari non facendo come a Vado Ligure, dove al responso dei cittadini si e' risposto con la beffa e la derisione?

Insomma, cari partitocrati, dovete scegliere, una qualche modalità per  fingere di lasciare l'ultima parola alla popolazione. Diversamente potete puntare sui "comitati d.o.c"

Quanto agli altri, quelli che sfuggono alle vostre amorevoli cure, non avete altra scelta che o sopportarli o sopprimerli, ope legis.

Ci potete provare: una bella legge anticomitati potrebbe essere la cura appropriata per superare la crisi mondiale che  sta disgregando, con il falso sviluppo ,anche la vostra ipocrita concezione della politica.

 

                                       FRATELLI CAINO 

C'è da riflettere, da ridere e da piangere : di questo "pantano" socialista dove non esiste un briciolo di coerenza: il partito che ha fatto la storia dell'umanità, la guida cardine del sociale di milioni di donne e uomini, ridotto a burletta, fratelli Caino l'un contro l'altro, per arraffare una manciata di voti (riferito alle elezioni provinciali di SV).

E' una offesa, grave, alla capacità d'intendere, di valutare, soppesare le persone e fatti conseguenti, da parte di quei  elettori che stupidi certamente non sono, sanno ben giudicare e che sempre e comunque vanno rispettati. 

Elettori ai quali, "Azione Riformista - l'Europa dei Cittadini", chiede umilmente scusa per essere caduta nell'abbaglio di un finto nuovo, di  un finto imballaggio di vuoto a perdere, di parole sempre uguali, le  stesse del Jurassic Park, senza più ascolto perchè non credibili, senza alcuna capacità  d'impegno di partecipazione  alle urgenti necessità dei cittadini. 

Per tale motivo, "Azione Riformista", libera da fardelli e tenaglie, rappresenterà con più forza, buona volontà, l'incontro e il dialogo verso il prossimo inteso come fratello, affinchè il vero socialismo, possa ritrovare il suo cammino naturale e dignitoso, così come chiaramente

espresso nel nostro blog   www.azioneriformista.it. 

A tutti i socialisti, compagni di ventura e di ideali che si identificano nei nostri intendimenti, diciamo: chiedete e vi sarà dato ascolto con sincera fraterna amicizia. 

La segreteria di    www.azioneriformista.it 

 
Segnale stradale                                        Pedoni a Savona
Ho già parlato della cosa, ma ripetere non fa male a nessuno e forse aiuta. Qualche giorno fa, giorno di sole, sono ritornato sulla passeggiata che da via Dante (quella del Prolungamento) va verso la Torretta. Si può tranquillamente arrivare alla nuova rotonda, solo che una volta arrivati lì non si sa più cosa fare. Mi dicevano un tempo che i pedoni devono usare il marciapiedi o le strisce zebrate: questione di civismo.

 Il bello è che, probabilmente per istillare nelle persone più senso pratico che senso civico, finisce il marciapiedi ma non c'è alcuna striscia zebrata: una persona rispettosa delle regole dovrebbe ritornare indietro fino al precedente passaggio pedonale, attraversare l'Aurelia e riprendere la direzione primitiva  sull'altro lato della strada. Me ne vergogno, ma non sono così diligente e come me non lo erano quei due turisti che avevano fotografato Priamar: siamo scesi sulla strada, abbiamo costeggiato la rotonda, girandoci di continuo per assicurarci che gli automobilisti non ci investissero, abbiamo attraversato la strada per il porto e siamo rimasti sulla carreggiata ancora per un buon tratto privo di marciapiedi, causa lavori. Me ne vergogno e vorrei comportarmi da bravo pedone: visto che non c'è alcun avviso che si debba passare dall'altro lato della strada quando si può ancora fare, se l'assessore alla viabilità dovesse camminare da quelle parti me lo faccia sapere così capirò quale percorso devo fare una volta finito il marciapiedi. Io gliene sarei grato, turisti e foresti si arrangino. MP

 
MODA Savona

ISDE Medici per l'Ambiente sez. di Savona

I SINDACATI ACCETTANDO L’INGANNO DI TIRRENO POWER SULLE EMISSIONI DELLA CENTRALE DI VADO BARATTANO L'INQUINAMENTO DA CARBONE PER POCHI POSTI DI LAVORO: CON IL POTENZIAMENTO PIU’ INQUINAMENTO

 
PROPOSTA DI UN APPRODO PER BARCHE DA PESCA A ZINOLA
di Giancarlo Bertolazzi (Lega Nord
)
 

                   PORTI: VENTIMIGLIA; VIA LIBERA REGIONE A SCALO TURISTICO 

(ANSA) - VENTIMIGLIA (IMPERIA), 7 MAR - La Giunta regionale ligure ha adottato la delibera di Valutazione di Impatto Ambientale (Via) rilasciata dalla Commissione incaricata e relativa al porto turistico di Ventimiglia, che dopo aver superato il passo più importante si appresta ora a diventare realtà.
Ricevuto il via libera dalla Regione, infatti, la pratica dovrà ora passare in Consiglio comunale per l'approvazione del progetto definitivo, quest'ultimo commissionato dalla società concessionaria delle aree portuali, la 'Cala del Forte', che fa capo all'imprenditrice Beatrice Parodi. Dopodichè, nei 180 giorni successivi, si potranno convocare le due conferenze di servizi, referente e deliberante. Il progetto approvato dalla Regione, comunque, è decisamente diverso da quello iniziale. Oltre ad essere scesi quasi del 40 per cento i posti barca (in previsione ce ne sono circa 370) sono sensibilmente diminuiti le volumetrie e i pontili. Modifiche che sono state apportate, in tutela dell'ambiente, per preservare il litorale delle Calandre e le grotte sottomarine degli Scoglietti. (ANSA).

La legge Orsi e l'assassinio della Natura dal Blog di Grillo
 
UNITI PER LA SALUTE

LE ISTITUZIONI LOCALI SI SONO GIA’ FERMAMENTE E FORMALMENTE PRONUNCIATE A DIFESA DEL TERRITORIO: LA COMBUSTIONE DEL CARBONE HA ELEVATI COSTI SOCIALI ECONOMICI E SANITARI

Apprendiamo da un articolo (apparso su un giornale online), delle dichiarazioni del signor Fulvio Berruti, della FILCEM di Savona di cui riportiamo testualmente un passo “ ...evitando iniziative isolate ed estemporanee che possono creare effetti contrari a quelli desiderati” commenta Fulvio Berruti, alludendo alla mobilitazione spontaneista del territorio contro i potenziali effetti dell’ampliamento della centrale.” Poichè riteniamo di essere stati direttamente chiamati in causa dal sig Berruti...CONTINUA

 

     L'AICS incontra il Ministro della Gioventù Meloni

Ieri (giovedì 5 marzo) a Roma il Ministro della Gioventù on. Giorgia Meloni ha incontrato una delegazione dell'AICS (Associazione Italiana Cultura Sport) composta dal Presidente Nazionale Bruno Molea, dal Responsabile del Settore Sport Ciro Turco e dal Responsabile dell’Area Disagio Mentale Franco Costantino. Nel corso del colloquio...CONTINUA

 

CAMPUS: GETTANO LA MASCHERA!!!

Finalmente, dopo essere stati adeguatamente stimolati,Berruti & friends gettano la maschera e con questa delibera di consiglio comunale...leggi... ci fanno edotti che:

1) occorreranno dai 5 ai 10 milioni (perbacco, che forchetta!) per mettere in sicurezza il solo rio Molinero. Il che significa che nulla ha fatto, sino ad ora,la giunta che si assume in toto tutte le sue responsabilità per eventuali esondazioni o dissesti dovute alla mancata manutenzione e agli interventi non effettuati nonostante le prescrizioni del piano di bacino. La stessa genericità della somma indicata per il risanamento idrogeologico la dice lunga sulla serietà e tempestività del sindaco e dei suoi assessori, che forse sperano di aver esaurito il loro compito apponendo  i colorati cartelli previsti dalla protezione civile in caso di disastro ambientale;

2) quanto ai 100 milioni e passa occorrenti per demolire il vecchio stadio e far rinascere il campus dalle sue bagnate fondazioni, ci permettiamo di considerarlo un proclama dai risvolti umoristici, ben sapendo dove vanno a parare gli impulsi più profondi di questa Giunta che dell'effetto annuncio ha fatto una ragione di  mera sopravvivenza. La lungimiranza del governo di Palazzo Sisto si e' vista tutta intera quando ha lasciato comprare ai privati gli orti in fregio a via Chiabrera, lato monte, naturale area di espansione di uno sviluppo razionale del campus e, chissà perché (ma lo sanno tutti), gentilmente concessi ai soliti palazzinari…

 
                        LA CRISI INFURIA, LA NOTIZIA MANCA...
Le notizie non devono turbare la pubblica opinione. Chissà se  l'Autorità Portuale avrà il coraggio di diffondere queste cifre…leggi…Con un calo di quasi il 30% dei contenitori che venivano dalla Cina, chissà quale Banca avrà il coraggio di anticipare 350 milioni di euro per la progettata piattaforma di Porto Vado?

Luigi Negri, Presidente del Sech, ha dichiarato in una intervista televisiva (mandata ad ora tarda) che, anche con il terzo valico in funzione, gli 800 mila teu  di Porto Vado sono destinati ad intasare il nodo di Voltri. Che ne dice il nostro inossidabile Presidente del porto? Ah,già, Negri fa gli interessi suoi e di Genova!!!

Stima dei cassaintegrati di febbraio 2009...GUARDA... la fonte e' un sito accusato spesso di allarmismo a senso unico. speriamo!!

 

Da     IVG        TIRRENO POWER  ci spiega l'ampliamento

http://webtv.ivg.it/video/2009/03/05/3666/tirreno-power-lazienda-spiega-il-si-allampliamento

 

http://www.ivg.it/2009/03/05/centrale-tirreno-power-intesa-tra-proprieta-e-parti-sindacali-sulloccupazione/

 

Seconda puntata – <Cosa va e non va> a Loano e dintorni

A LOANO E’ LECITO REALIZZARE PIATTAFORME
SULLA SEDE STRADALE SENZA AUTORIZZAZIONI?
 

E’ quanto è avvenuto in Via Dante nel dicembre 2008. Per l’Ufficio Tecnico comunale tutto regolare.   di Gilberto Costanza

 

                                    ASSENZA G I U S T I F I C A T A 

AL FINE DI EVITARE CONFUSIONI O ILLAZIONI, CON IL PRESENTE COMUNICATO SI PORTA A DOVEROSA CONOSCENZA DEGLI AMICI E SIMPATIZZANTI DI "AZIONE RIFORMISTA - L'EUROPA DEI CITTADINI"  LA COMPLETA ESTRANIETA'(non partecipazione) AL CONGRESSO "NuovoPSI" DI DOMENICA 8 MARZO A SAVONA. 

La segreteria di  www.azioneriformista.it

 
              SOTTO IL TAPPETO: L'ACQUA!!!
Oggi e domani 5 e 6 marzo 2009, nell'ambito dell'open day, centinaia di studenti delle superiori visiteranno liberamente l'area del campus di Legino, guidati da insegnanti e da amministratori della Spes, che, come sapete, e' presieduta dal noto filologo classico Alessandro Schiesaroguarda...i giovani potranno apprezzare la raffinatezza architettonica delle diverse palazzine, dovuta alla matita sopraffina dello studio tecnico "cinque più uno" che continua a progettare, avendo avuto dalla Spes una sorta di incarico sine die.

Attualmente sono in corso d'opera le dimore per gli studenti (70 posti); sempre all'interno del campus un edificio prefabbricato ospiterà 300 ingegneri che si accingono ad "inventare" il nuovo velivolo "piaggio"xxyy", successore del celebre "piaggio 180". Dopo aver saziato gli occhi, potranno accedere alla nuova mensa, gestita, guarda caso, da una cooperativa che fa capo ad un esperto del sociale, il sig. Piero Straneo. Eppoi vedranno qua e là diversi cartelli colorati che invitano la popolazione  a comportamenti appropriati in caso di pioggia insistente e di esondazioni.

Esondazioni? Chiederanno all'unisono, i nostri pupilli in visita ed il loro cicerone replicherà, alzando per la prima volta il tappeto, che  presso il vecchio ingresso dell'ex caserma scorre un fiumiciattolo, che si chiama "Molinero". In teoria potrebbe allagare tutto, ma solo ogni 25 anni. Quindi,non e' il caso di preoccuparsi se si aggiungono volumi e cubature dentro e fuori il campus. La provincia, nel 2003, ha dettato precise prescrizioni al comune di Savona. .leggi... il quale, poverino, impegnato com'e' nel grande rinnovamento architettonico della città ,a cura dei vari Bofill, Fuksas, Botta (niente da spartire col "beato Botta") non ha certo tempo da perdere in queste minuzie e spera che lo stellone d'Italia lo salvaguardi ancora.

Quindi, se sotto il tappeto scorre il fiume..guarda...prepariamoci all'acqua alta,come a Venezia e soprattutto a non drammatizzare.

 

Pubblichiamo il documento approvato a Napoli per Rifiuti Zero. Una sfida al mondo politico da parte di Rete Liguria Rifiuti Zero

Principi Globali (mondiali) per le Comunità-Zero Rifiuti (come emendati dai partecipanti al Quinto Convegno Internazionale di Rifiuti Zero, Napoli 18-22 febbraio 2009)

 

                 Una nuova assistenza sanitaria a Savona

Oggi pensare di fornire ai cittadini di una città, soprattutto come Savona, una assistenza sanitaria in senso

stretto, senza tenere conto delle difficoltà logistiche e delle varie realtà sociali, è impossibile e solo pensarlo

dimostrerebbe una assoluta ignoranza della realtà.

E’ necessario agganciare sempre...CONTINUA

 

E’ morto Augusto, il “re della pizza” in Riviera:

precursore a Borghetto (Stube), poi a Loano (Sestante)

Borghetto S. Spirito - Ci ha lasciato Augusto Enrico, 69 anni, il precursore in assoluto delle pizzerie sulla riviera savonese. La sua fibra ha ceduto al male, dopo una lotta durata mesi. Augusto, personaggio popolarissimo. 

Nato pizzaiolo. Con la vocazione del mare, della barca, della ristorazione. Aveva iniziato giovanissimo, appena sposato, a Borghetto Santo Spirito, sua città natale. Un successo strepitoso nella pizzeria Stube, sull’Aurelia, nella piazza dove si trovava il vecchio edificio comunale.

Punto di ritrovo per anni, per quanti volevano gustare la pizza di Augusto, fino alle ore piccole del mattino. Altri tempi e bei tempi!

Poi da Borghetto si era trasferito nel porto turistico di Loano ed aveva aperto il “Sestante”...CONTINUA

 
<
 INIZIATA LA CAMPAGNA ELETTORALE  DI  VACCAREZZA
Questa mattina il candidato del PDL era a Celle Ligure. A passeggio per le vie del  paese, ha incontrato cittadini e negozianti. La cosa strana è che tra i suoi accompagnatori  non c'era  il candidato Sindaco Paolo D'Anna (che non ci sia feeling tra i due?)
 
                                       Comunicato stampa su Edilizia Popolare
Con la presente i Capigruppo  in Comune di A.N. Alessandro Parino e F.I. Federico Delfino, unitamente al Consigliere della II Circoscrizione Alessandro Venturelli, intervengono riguardo il voto contrario espresso dalla minoranza in comune e dalla seconda circoscrizione riguardo agli interventi di edilizia popolare previsti sulla collina di Mongrifone.
La zona non è infatti adatta, per motivi geologici e perchè data la natura della zona, si realizzerebbe un quartiere ghetto, come spesso accaduto in Liguria.
La minoranza di Centro Destra aveva individuato come zona ideale per un insediamento di edilizia popolare la zona dell'ex campo da tiro, piu' vasta e adatta, ma la Giunta ha destinato, in maniera assolutamente criticabile, la zona al futuro campo da hockey su prato.
 Alessandro Parino, Federico Delfino, Alessandro Venturelli
 

Una Botta di bianco. Ma il colore del cemento è un altro

 Il Comune di Savona diffonde  le foto del plastico del nuovo masterplan dell’architetto Mario Botta per piazza del Popolo... dal  blog di Marco Preve

 

L’ex sindaco di Tovo, Lino Accame, assolto:

un calvario di 17 anni, tra carcere e fallimenti

(Allegati: comunicato ai giornali, la sentenza, la cronistoria dei fatti)

 

Tovo S. Giacomo – Ci sono voluti 17 anni per riconoscere la sua innocenza, la sua estraneità ai capi di imputazione. Non era il “sindaco dei rifiuti d’oro”, come venne definito lo scandalo che per mesi tenne banco sui giornali. Oggi Eligio Lino Accame che fu il più giovane sindaco della Provincia di Savona e forse della Liguria, può annunciare di aver chiuso il suo “inferno” in terra.

Oggi che non fa più politica, che si è ritirato a vita privata, ma soprattutto si è visto sgretolare un piccolo impero economico che aveva creato, Accame ha scritto una lettera ai maggiori quotidiani italiani. Ha scritto a Uomini Liberi e Trucioli Savonesi. Ha allegato sentenza e cronistoria. Da quel 9 luglio 1992 quando fu colpito da ordine di carcerazione.

Era all’apice della sua “carriera”, del “successo”. Sindaco di un paese, Tovo, in pieno sviluppo (anche troppo, a giudicare dagli insediamenti abitativi); comunque, un primo cittadino amato e stimato dalla stragrande maggioranza dei suoi cittadini. Un sindaco che aveva conquistato potere, visibilità,  in ottimi rapporti con alcuni esponenti nazionali della democrazia cristiana, il suo partito.

Il suo nome era finito nell’inchiesta delle discariche abusive (non era ovviamente un’invenzione dei magistrati inquirenti), con sviluppi clamorosi e manette per personaggi eccellenti. Finirono sotto processo, ma anche in carcere Francesco e Filippo Fazzari (padre e figlio), Federico Casanova (notissimo petroliere e possidente di Finale Ligure che ora si è trasferito in Brasile), Fiorenza Bonorino, Luigi e Nicolino Verus (padre e figlio, che daranno poi vita ad una fiorente impresa edile). Francesco è deceduto pochi giorni fa, Bonorino è morta in Equador.

Eligio Accame, oltre ad essere stato un supervotato sindaco, aveva dato vita ad un’impresa specializzata nella costruzione di gallerie autostradali. Con tecniche e capacità operative uniche in Italia. Un centinaio di dipendenti. Tra l’altro, le disgrazie giudiziarie ebbero pesantissime e letali conseguenze su tutte le aziende della famiglia Accame. Con le banche che ritirarono le linee di credito, causando insolvenze a catena; vendite all’asta di beni, immobili, proprietà di famiglia. Un’esperienza allucinante, tremenda. Il crollo di un sogno vero.

Dopo 17 anni di pene umane e morali, per l’ex sindaco di Tovo, è arrivato il giorno del pieno ripristino dell’onore “perduto”. La fine di un incubo, col quale non era mai riuscito a convivere. Accame ha continuato a lottare e soffrire in silenzio. Lontano dai riflettori, dimenticato dai media.                        (Leggi tutti gli allegati….)

 
               C'ERA UNA VOLTA PRA.....

Malinconico ritratto di un borgo marinaro che oggi non  esiste più, distrutto dal porto e dal degrado ambientale.

A futura memoria, per quanti si battono perchè non accada a Porto Vado....GUARDA!!!

 

Anche i consiglieri regionali liguri (per non piangere)

tifano i regali d'oro massiccio della signora Mastella? 

(Il buon esempio, le buone azioni raccontate da Marco Travaglio che a Savona incontrerà  anche esponenti dell'Udeur.)

Un gruppo di campioni in coerenza. A 10 mila euro al mese in Regione con la sinistra di Burlando, ma già futuri alleati di Berlusconi. Le facce di tolla non sono loro! Sono i poveri cristi che nelle famiglie tirano la cinghia. I giovani laureati senza lavoro o precari. Le tante giovani avvocatesse che negli studi legali si "accontentano" di poche centinaia di euro al mese. Hanno sbagliato a non nascere mastelliane, a non entrare alla corte dei Burlando, un domani pure sotto l'ala protettrice degli Scajola. Il mondo è dei furbi, magari ogni tanto è consigliabile fare anche la Santa comunione e qualche opera di bene)

Leggete l'articolo di Travaglio, quante belle notizie!

 

SE SUL CAMPUS SOFFIA IL MAESTRALE!!! 

Se questo e' il vento prevalente, state sicuri che il centro ricerche della Piaggio andrà senza dubbio nel campus di Legino, anche se si dimostrasse, dati alla mano, che una collocazione più incauta e contra legem non si può trovare.

 Dovete sapere, cari amici, che il prof. Deferrari, attuale rettore dell'ateneo genovese, appartiene ad una nota associazione culturale, appartiene ad una nota associazione culturale, con propaggini in tutta la Liguria, chiamata "Maestrale".

Nel best-seller di Preve e Sansa, "il partito del cemento", che bisogna consultare di continuo per anticipare le mosse della  "casta" che ci opprime, molte pagine sono dedicate a detto sodalizio, in cui compaiono i più bei nomi della nomenklatura genovese e ligure. Il prof. Deferrari, che oggi si spende pubblicamente per "Piaggio nel campus di Legino" e' stato eletto rettore da poco  e viene definito nel testo "un fedelissimo di Burlando". Non può quindi stupire se i due vadano  di comune accordo anche su questo delicato problema. Purtroppo il prof. Deferrari...CONTINUA

 
Balene o Bufale? Università vs Greenpeace  dal blog di Marco Preve
 

Fiera di Genova - Sala Liguria  Giovedì 5 marzo 2009 - ore 10,00 

Convegno “Porti verdi: verso un trasporto sostenibile”

In quest'ottica così green la piattaforma Maersk ci azzecca o non ci azzecca?

 

                              E LA CHIAMANO "SCHIARITA"!!!

La politica delle "facce false", del primato del cemento e degli affari, registra oggi un punto a favore degli immobiliaristi. Dopo un incontro tra l'assessore ai porticcioli ed il megapresidente del porto, il barometro volge al bello per Fuksas e soci...leggi…chi si illudeva di risolverla con qualche no burocratico, ancora una volta, e' in errore. Siamo di fronte ad una casta che ha promesso e dato affidamenti e quindi non può certo cavarsela col timbro di qualche funzionario genovese o romano. Quindi e' tempo di pretendere il referendum popolare, con ogni mezzo di pressione lecito, che faccia capire a questo comitato di affari che gestisce il municipio, che comunque non la passerà liscia sia in sede civile che in sede penale.

 
                                  IL REPLICANTE SENZA VERGOGNA!!!
Anni '80 del secolo scorso: sindaco di Vado Ligure, Pierino Ricino, ex sindacalista CGIL. L'impianto si chiama ancora Enel, ma il suo contributo di emissioni a danno della salute pubblica e' stato ampiamente denunciato da una minoranza non sospetta di amministratori e di medici.

Ebbene, cosa succede quando l' Enel se ne esce pubblicamente con la richiesta di un ampliamento da 640 Mgw a carbone? Quasi tutti dicono  no, alcuni per salvare la faccia, altri perchè non hanno il coraggio di esporsi. Solo un sindacato, la UIL, ha l'impudenza di organizzare un convegno "controcorrente", nel salone della provincia, nel quale si dichiara solennemente a favore del progetto ed offre tutto il suo appoggio alla causa.

30 anni dopo, un replicante dello stesso sindacato…leggi…ripete le stesse idee ed accusa (giustamente) gli enti guidati da dal PD (ramo DS) di tatticismo ed ipocrisia, dimenticandosi però  che gli amministratori di quel partito ne hanno fatto e ne faranno di peggio sul territorio e che il suo tentativo di spiazzarli sul piano politico appare francamente sproporzionato rispetto alla credibilità ed al prestigio della sua organizzazione. Caro "replicante", se hai buona memoria, certo ti avvedi come il fronte del no, fatta la tara dei tattici e dei furbacchioni, sia oggi assai più compatto e tetragono alle promesse e più consapevole  che non si baratta la salute con nessuna promessa: se vuoi veramente stupirci non ti resta che scendere in politica con una bella lista a favore di Tirrenopower e della sua salvifica presenza sul territorio. 

 
            Box via Ottaviano.  Perchè i lavori sono fermi?

 Sembra che nella zona dove stanno scavando, durante il periodo bellico ci fosse  un rifugio antiaereo, che risultava di proprietà del demanio, nel 1948 fu ceduto al comune e, da allora non si è più saputo cosa sia successo dopo. Se questo è vero, avranno un bel problema a buttarlo giù.

PS nella foto (ingrandiscila) si notano dei grossi blocchi di cemento che sembrano essere rotolati vicino alla rete in alto a destra

 
VISITA IL SITO   BananaDynamiteProject
satira per immagini nella pseudo-realtà savonese
 


Ricerca personalizzata
Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi e delle opinioni in essi contenuti 

LEGGI GLI INTERVENTI DI FEBBRAIO