ARCHIVIO DAL 1  AL 5 FEBBRAIO

Presentata alla stampa la grande serata

che sarà organizzata in Valle Bormida  da Marino Meistro 

Ancora una volta Marino Meistro scende in campo nell’organizzazione di una grande manifestazione per famiglie, la serata si svolgerà a Cairo Montenotte (SV) Venerdì 5 Marzo 2010 presso il Palazzetto dello Sport .

La kermesse presentata da Sonia De Castelli con la partecipazione di Pino Millern avrà come ospite il Campione Europeo di pattinaggio a rotelle nonché Vice Campione del Mondo Pier Luca Tocco.

Saranno presenti i ragazzi del pattinaggio Skating Club di Cairo oltre a quelli di Mioglia e i ballerini di Hip Hop.

Marino Meistro, ormai un punto di riferimento per la Valle Bormida, vede il suo staff rafforzato con l’ingresso di un’importante collaboratrice la Dott.ssa Giulia Tassara, loanese di indubbie capacità e grande preparazione politica-organizzativa.

Che significato avrà quest’asse che partendo dalle Valle Bormida, passa per Savona e raggiunge Loano…?


IL RUGGITO DEL PD

Il partito democratico chiede obliquamente le dimissioni del Presidente del Consiglio Provinciale, attraverso una dichiarazione del suo capogruppo, Marco Russo c che, se da una  parte si trincera sotto il solito scudo del garantismo, dall'altro non evita di incorrere in paragoni che poco hanno da spartire con un ragionamento rigoroso e trasparente...leggi…alla buon'ora, verrebbe  voglia di dire!!!

In una provincia che ha visto, nell'arco di pochi mesi, la casta politica indagata per firme forse "fasulle", licenze edilizie concesse a  sedicenti "agricoltori", ispettori dell'ASL a caccia di prebende, dipendenti della sanità con il cartellino taroccato, ed infine amministratori che si accusano  a vicenda di aver percepito tangenti, cosa si vuole di più per reclamare a voce alta e forte il rigore dei comportamenti, non e' dato di sapere!!!l Esempio poco calzante del consigliere che si e' dimesso, appare assai inopportuno, anche perchè nella fattispecie, trattasi di persona che risulta essere in potenziale conflitto di interesse su una partita urbanistico - edilizia piuttosto controversa!!! Ed allora, perche' citarlo come  esempio commendevole e degno di essere imitato? 

 

NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO PER LA PRO LOCO GARLENDA

         Fabrizio Amerio confermato alla presidenza

In seguito ai risultati delle elezioni tenutesi la sera di lunedì 1 Febbraio, con la prima riunione di giovedì 4 u.s. si è insediato ufficialmente il nuovo consiglio direttivo della Pro Loco Garlenda, associazione di volontariato che da oltre trent'anni opera sul territorio del comune dell'entroterra ingauno e alassino...CONTINUA


4 febbraio
dalla Casa della legalità Si stanno BURLANDO dei liguri
 
Per Venezia e La Spezia  un futuro da 'porti verdi'

Venezia e La Spezia: un buon esempio da seguire? 

ChChe dice la nostra Autorita' Portuale in proposito?

Per Venezia e La Spezia  un futuro da 'porti verdi'span>

 
                                EMERGENZA MORALE!!!!
Di tutto vi e' bisogno, in questo momento politico,tranne che di polveroni e di autoassoluzioni. Ben venga quindi il consiglio comunale di Celle Ligure...leggi..convocato con all'ordine del giorno, le dimissioni del consigliere Alberto Ferrando, geometra alle dipendenze dell'impresa edile Pesce, , che avrebbe coinvolto in un giro di tangenti, anche l'attuale Presidente della Provincia ed ex sindaco di Albisola Marina.

 Diciamo subito che non bastano gli attestati di stima che molti cittadini hanno profuso sul presidente, anche perchè di fronte alla gravità dell'accusa, non ci sono molte scorciatoie: o si hanno  a disposizione immediati riscontri  di non coinvolgimento, e li si fanno valere, ovvero non resta che pazientare e dare le immediate  dimissioni che la gravità del caso richiede, affidandosi ai tempi  purtroppo  lenti della giustizia, in casi come questi. Non basta avere ragione: bisogna trovare il magistrato che lo confermi, altrimenti si rischia di  imboccare un piano inclinato assai pericoloso sia per il singolo che per le istituzioni.

Quella deriva che, magari, ingenuamente, ti fa dire che conosci appena una persona, con la quale hai intrattenuto, per motivi corretti e trasparenti,rapporti dovuti alla tua carica amministrativa...leggi.

 

                Comunicato politico del movimento FUTURO OGGI

Celle Ligure Il movimento “FUTURO OGGI” afferma la necessità della massima trasparenza amministrativa e di reale partecipazione dei cittadini alle scelte amministrative attraverso gli strumenti della democrazia partecipata. Riteniamo che il principio di legalità, onestà e moralità debba sempre guidare il comportamento di chi ci rappresenta nelle pubbliche istituzioni. Abbiamo contestato e contestiamo...CONTINUA

 
                         Ma i magistrati sono davvero tanto sprovveduti?
Sono sicuramente un garantista, mi sento assolutamente tale. Penso uno dei cardini della libertà sia considerare un accusato di qualsiasi reato innocente fino al terzo grado di giudizio, anzi faciliterei il percorso di chi chiede la revisione del proprio processo anche dopo definitiva condanna in presenza di nuovi elementi. Ma ho anche una grande fiducia nella magistratura, non credo nelle accuse di politicizzazione e di accanimento verso qualcuno.

Ancor meno credo venga messo in carcere qualcuno in assenza di concreti indizi. Sarebbe folle il contrario, sarebbe come accettare di vivere in un regime dittatoriale e mi preparerei alla fuga sulle montagne. Eppure una delegittimazione della magistratura è strisciante nelle coscienze dei cittadini, bombardate da anni di messaggi richiamanti congiure di ogni tipo. A Savona stiamo vivendo il caso delle “tangenti negli slip”, quasi trecentomila euro trasportati in modo penso almeno inusuale Stiamo vivendo la fantasmagorica commedia delle firme false ed altri casi più dolorosi come l’accusa di pedofilia ad un sacerdote. Eppure nessuno, escluso il consigliere di Celle, pensa a dimettersi. Nessuno si chiede come sia arrivato al governo provinciale Vaccarezza. Tutti parlano di onestà integerrima di tutti. Si arriva  a parlare di terrorismo politico portato avanti dai giudici. Non sarebbe meglio non lanciarsi in ipotesi di colpevolezza o innocenza, il più delle volte senza avere  la minima informazione sui fatti e lasciare lavorare i magistrati senza organizzare processi mediatici improvvisati? Qualche volta sembra davvero le grancasse di qualche media puntino a intimidire la classe giudicante per cercare di ammorbidire le situazioni, specialmente se si tratta di politica e potenti di qualsiasi schieramento. Un cittadino accusato di qualsiasi reato deve potersi difendere con ogni mezzo a disposizione, ma anche un magistrato deve poter lavorare senza pressioni per provare la validità del teorema accusatorio. Accetto per garantismo che un condannato in primo e secondo grado possa candidarsi ad una carica elettiva, ma allora si vada rapidamente a giudizio definitivo e nel caso di conferma della condanna si impongano le dimissioni. Perché un poveraccio che ha rubato una mela da un supermercato sicuramente non troverà più uno straccio di lavoro o il minimo credito mentre un potente continuerà tranquillamente a riscuotere ricche prebende? Un sistema democratico si fonda sull’equilibrio dei poteri, delegittimare o limitare la libertà di azione di uno di loro può essere l’anticamera di qualcosa di davvero oscuro. Falco Savonese

 

ROROSY GUARNIERI: "NON BASTEREBBE UN'INTERA PAGINA DI GIORNALE PER ELENCARE TUTTO QUANTO NON È STATO FATTO DALLA GIUNTA COMUNALE" 

L'elenco di quanto la giunta comunale di Albenga sostiene di aver realizzato occupa lo spazio di poche righe, ma non basterebbe un'intera pagina di giornale per elencare tutte le opere che l'amministrazione trong>Tabbò ha promesso e non compiuto negli ultimi cinque anni...CONTINUA

 

       Corso Badarò a Laigueglia

Ancora qualche buco e sembrerà di trovarsi in trincea, come al Carso.

Corso Badarò come Caporetto e il rivo antistante l'Hotel Giannina come il Piave.

Noi non abbiamo i Ragazzi del '99 per risollevare le sorti di questa strana battaglia di trincea che si sta perpetrando ai danni di Laigueglia ormai da oltre un mese. Il nostro Piave...CONTINUA

 

PM 10  E LEGA AMBIENTE

Risposta al dott. Paolo Franceschi

Prima di chiarire l’ineccepibilità e l’imparzialità dei criteri scientifici che ci hanno portato all’elaborazione del dossier e alla pubblicazione della nostra classifica “Pm10 ti tengo d’occhio”,  ci preme chiarire la posizione e l’azione di Legambiente su alcune delle questioni toccate dal dottor Franceschi, referente per l’Ambiente della Commissione Ambiente e Salute dell’’Ordine dei Medici di Savona e rappresentante di ISDE (associazione medici per l’ambiente ) di Savona. Forse...CONTINUA

 

Le indicazione programmatiche di Confesercenti

Le indicazione programmatiche che  presenteremo ai Candidati alle prossime elezioni Regionali, argomenti discussi e approvati dalla Presidenza Provinciale.

I Temi  individuati si basano sul  riconoscimento del ruolo delle imprese dei  settori che da sempre la Confesercenti sostiene e  rappresenta  con priorità essenziale al mantenimento e creazione di posti di lavoro che a nostro avviso sono conseguenza diretta del sostegno alle PMI che la futura amministrazione Regionale dovrà dare ....LEGGI 

Il Presidente Provinciale Confesercenti Franco Zino 

 

Barzellettona

La figlia del costruttore Pietro Pesce, trovata con 273 mila euro nelle mutande alla dogana mentre era diretta a Montecarlo avrà dichiarato: “Ho le mie cose!”.    P.T.

 
 GAMBARETTO RISPONDE AD UN NOSTRO LETTORE
Gentile Paolo, parecchie persone, nella giornata di oggi, mi hanno espresso il loro parere sul volantinaggio che ho effettuato al mercato albisolese. Qualcuno, come te, mi ha espresso il suo disappunto, molte più persone mi hanno dimostrato il loro affetto.
Non posso negare di essere stato trattato male da alcuni politici (uno in particolare) ma, nonostante tutto, credo ancora fortemente nel progetto politico del PDL, il grande partito dei moderati e liberali.
Questo mio attaccamento al partito deriva da vari fattori, primo tra tutti la mia stima nel Ministro Claudio Scajola e nel Presidente (per me lo è sempre) Sandro Biasotti.
Inoltre ricordo che le battaglie si fanno all'interno dei partiti e i primi a festeggiare una mia eventuale uscita sarebbero i miei detrattori affaristi,  ma sono molti di più i miei amici politici corretti.
Non confondiamo poi la maggioranza albisolese con il PDL, poichè sono due cose diverse.
Chiudo dicendo FORZA BIASOTTI, FORZA LIGURIA, dedicherò ogni minuto del mio tempo libero per dare il mio contributo a mandare a casa la sinistra in regione e cambiare in meglio il nostro meraviglioso territorio
 Diego Gambaretto contagiato dal virus della politica

3 febbraio

INTERROGAZIONE  sul divieto di transito in Via Busserio

All'Assessore, alla Polizia Municipale,al Sindaco, al Presidente del Consiglio Comunale

Il sottoscritto Alessandro Parino, Consigliere Comunale, interroga l'assessore competente al fine di sapere per quale motivo sia stato apposto il divieto di transito in Via Busserio, invitando altresì l'amministrazione a ripensare tale scelta, penalizzante per i residenti della zona. Si richiede l'iscrizione dell'interrogazione nell'ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale Dott. Alessandro PARINO

 
                        DA CHE PULPITO VIENE LA PREDICA

Oggi sul SecoloXIX appare un articolo  in cui si riportano opinioni sull’abbandono di Fuksas  riprese da facebook  dalla pagina dell’architetto Nicoletta Negro.

Resteremo un paese di vecchi. Qui vince la conservazione” dichiara l’architetto…leggi

Ma chi è Nicoletta Negro?

 Ecco come si presenta nel suo sito…vedi

 Noi Aggiungiamo  qualche altra notizia

 La sua immagine compariva sui manifesti elettorali del PD durante le ultime elezioni provinciali, candidata nel collegio 23 ..vedi

Nel novembre 2008 appariva tra i 23 indagati  per abuso edilizio sulla casa dei Puffi (torretta blu) ad Albissola Marina del progettista, l’architetto Agostino Berta...vedi

 

Mazzette e mattoni, avvocato nei guai
La procura: ipotesi di favoreggiamento
per inquinamento alla Stoppani 

 di MARCO PREVE da La Repubblica

 
Una poesia di Gianni Gigliotti
 LA BALLATA DEL SOCIALISMO
 
            COMUNICATO STAMPA  DI AMARE VADO
"In conseguenza del perdurare dell'inaccettabile situazione di inquinamento dovuta al massiccio uso del CARBONE come combustibile nella centrale Tirreno Power e preso atto che finalmente si inizia a scrivere di questa problematica ...CONTINUA
 

                                     MARGONARA

Complimenti davvero all'assessore al quale piaceva così tanto quell'obrobrio di torre...ora, come al solito, parla di"rimodulazione"del progetto, tipico termine della serie: uscito dalla porta, rientra travestito dalla finestra. Ma perchè questa maledetta ostinazione di voler fare a tutti i costi l'ennesimo porticciolo turistico? In Liguria la costa è oramai satura di cemento!!!       Marco Caviglione

 

Fuksas: l'addio dell'amante tradito

Fuksas ha gridato: "Savona non mi meriti" ben dopo che Gambardella l'aveva scaricato, proprio come un amante tradito. 

C'è poco da rallegrarsi. 

 - Il problema era ed è un altro, anzi, altri due, dei tre iniziali:

  • -  il porticciolo da 700 barche
  • - 15000 mq di edilizia sulla linea di costa
  • - la torre Fuksas (che è già sparita da qualche tempo).

Quando Gambardella ha capito che la torre di Fuksas, invece di convincere i provincialotti savonesi (come invece era già successo per Bofill), li aveva indisposti (anche se in consiglio comunale ha votato contro il solo Baiardo e tutte le associazioni, meno la Consulta, avevano applaudito), ha scaricato Fuksas ed è andato avanti per ottenere l'unico obiettivo che lo interessa veramente: i 15000 mq di edilizia (senza più vincoli di residence e di edilizia pubblica). ed anche se il porto sarà un po' più piccolo pazienza, sarà un problema per chi dovrà mantenerlo: anche senza Fuksas è sempre un affare da 100 milioni di euro!!!. 

La prossima puntata è la presentazione di un porticciolo un po' più piccolo (600 barche), nessuna torre e 15000 mq (circa 100 appartamenti) di casettine che occuperanno tutto il litorale tra Savona ed Albisola. 

E tutti quelli che oggi festeggiano capiranno che era tutto un teatrino per dare un po' di soddisfazione agli oppositori ed ottenere un'altra colata di cemento.

Roberto Cuneo

 
Palazzo Comunale Ingresso

UN UNVITO A TUTTI GLI ALBISOLESI

Siamo abituati a pubblicare ogni parere e ogni informazione sia critica che elogiativa su tutti i politici di qualunque schieramento e giunte di ogni colore. Ad ogni critica abbiamo sempre pubblicato la eventuale replica. Quando abbiamo sbagliato abbiamo chiesto scusa.

Ora, però, qualcuno della Giunta di Albisola Superiore non solo vorrebbe proibirci di criticare, ma addirittura di pubblicare atti e documenti pubblici riguardanti l’attività del Consiglio Comunale.

Per fortuna non tutti gli assessori si comportano così; il nostro apprezzamento va agli assessori Casapietra e Ghigo Gaspari che hanno sempre replicato alle nostre critiche in modo civile e democratico e anche al Sindaco Franco Orsi che non ha mai pensato di querelare nonostante i duri giudizi subiti.

 Noi andiamo avanti e contro i politici che hanno bisogno dell’indifferenza e del menefreghismo dei cittadini per gestire la cosa pubblica a loro piacimento, invitiamo tutti gli albisolesi ad assistere numerosi ai consigli comunali e, magari, a riprenderli  con una telecamera  rendendoli pubblici

 
Officine Solimano. Il parere  di ARCI Savona
Come associazioni culturali abbiamo evitato, da un anno, di rilasciare comunicazioni ed aprire conflitti, in attesa che si facesse chiarezza da parte dell'amministrazione comunale savonese sulla destinazione d'uso della struttura.

Dopo le dichiarazioni rilasciate domenica scorsa dal sindaco di Savona Federico Berruti riteniamo sia diventato necessario un chiarimento sul percorso effettuato sino ad oggi.

Vi chiederei di dare risalto alle nostre posizioni perchè riteniamo siano sorrette da un radicamento profondo delle nostre associazioni nel tessuto civile, culturale e sociale della città e della provincia.

Credo si aprirà una discussione piuttosto vivace in città e in provincia, contiamo sulla vostra attenzione per fornire a tutti i cittadini gli strumenti per crearsi una opinione articolata sulla vicenda. Per ARCI Savona il presidente provinciale Giovanni Durante

LEGGI IL COMUNICATO STAMPA

 

DIEGO GAMBARETTO: SONO SCORRETTI CON LUI

O  LUI E' UN MASOCHISTA?

Oggi passeggiando al mercato di Albisola Superiore ho visto il consigliere Gambaretto Diego che, con la sua solita faccia da schiaffi, distribuiva allegramente volantini di Biasotti, politico pessimo che ha già governato la Liguria facendo non pochi danni.

Ma come?

 Non ha ancora capito che il centrodestra non lascia spazio ai giovani e non esiste democrazia interna?
Non gli è bastato essere estromesso dalla vita politica albisolese, pur essendo stato il più votato della città?
Ma come fa a digerire tutti i dispetti che la sua maggioranza di centrodestra gli fa?
Non si vergogna di continuare a sostenere chi l'ha sfruttato eppoi messo in un angolo?
Concludo dicendo con una di quelle frasi fatte: se ti fregano una volta, chi lo fa è scorretto; se ti fregano due volte sei tu un imbecille

Paolo
 

                               IL SINDACO DI "PUFFILANDIA"

Sotto la sua sindacatura, Albisola Marina ha rischiato di trasformarsi da "paese dei vasai e dell'arte" in territorio popolato da quegli azzurri e simpatici nanetti, chiamati "puffi" per i quali e' stata costruita una bella dimora, di colore azzurro tenebra, che spicca sulla collina sopra il cimitero  e che nessuno dei nuovi amministratori si sogna di demolire.

E pensare che la  vecchia giunta voleva costruire altri 4 manufatti similari, spacciandoli per torri di avvistamento antincendio e facendo ridere tutti i savonesi, meno che uno, tra l'altro anche assessore della Regione Liguria che, alla fine, non  riuscendo più a  fare il pesce in barile, dovette bloccare l'operazione.

L'altra medaglia di questo  "grande sindaco"(definizione di un suo ammiratore) consiste nell'acritico e forsennato appoggio  offerto al progetto Margonara ed alla famigerata "torre di Fuksas". Se fosse stato per lui (sia benedetto il limite di mandato dei sindaci) il sito sarebbe già stato imbottito di cemento e lo svettante faro di 90 metri farebbe capolino all'altezza della collina di Valloria.

Per fortuna la legge elettorale impedisce, a certi sindaci, di prolungare la loro gestione limitandone i danni: ecco perchè ritroviamo il nostro, eletto in provincia  nel 2009 ed acclamato da maggioranza e minoranza, come plausibile Presidente di garanzia del consiglio provinciale. Ora un 'inchiesta lo coinvolge in affari di tangenti e pone il problema della sua compatibilità con la carica ricoperta, la quale  e' frutto di un accordo istituzionale e quindi non solo un affare di maggioranza. Si può essere garantisti sino allo stremo, e non  interrogarsi, magari dopo aver sentito le accuse, su quale sia la strada migliore a tutela delle istituzioni e dei singoli? Per il comune sentire la prima preoccupazione di ogni eletto, applicabile in questo caso dove non vi e' equilibro temporale tra presunzione d'innocenza e richiesta di trasparenza, dovrebbe essere quella, non solo di essere, ma anche di apparire al di sopra di ogni sospetto!!!!

 

Giacomo Viglietti scrive  all'Assessore  all'ambiente Franco Zunino

Egregio Assessore Franco Zunino,

le scrivo questa mail come componente del Comitato Ambiente Salute Valbormida e come Infermiere.

L'argomento è la centrale a biomassa di Ferrania.

La invito a riflettere sull'impatto ambientale che la dimensione di tale centrale potrà arrecare a tutta la Vallata....CONTINUA

 

INCHIESTA  DELLA  PROCURA  DI  GENOVA

Soldi  negli  slip  e  si  scopre  un  giro  di  tangenti

Quali sono le riflessioni, le speranze e gli auspici che in tanti Cittadini scaturiscono da queste notizie?

1 - Per merito della Procura di Genova (e "perché" non per merito di quella di Savona?) veniamo finalmente e ufficialmente a conoscere quali sono i "mezzi" di cui si serve (e si è servito in passato) Pietro Pesce per "convincere" i politici locali a non vedere, non sentire,  sorvolare alto, credere alle situazioni più fantasiose e soprattutto approvare le tante e tanto gravi difformità delle opere da lui costruite (una per tutte  l'Ecomostro di Celle Ligure).

2 - La pm di Genova non sarà per caso curiosa di approfondire inchieste da anni inspiegabilmente insabbiate in altre magistrature liguri (dossier approfonditi arricchiti dal prezioso contributo di Nuclei Operativi Specializzati dei Carabinieri di Genova)  per sapere dove portano? 

3 - Finalmente i Cittadini, per merito di questa Pm genovese, almeno per una volta stanno cambiando, in positivo, opinione sulla magistratura (sembra, o almeno si spera, che non tema le consuete sudditanze politiche).

4 - Forza e grazie, Pubblico Ministero Paola Calleri! I Cittadini vorrebbero davvero la verità a 360 ° .......  e sentono di averne diritto !


2 febbraio

Il giovane studente Cristian Briozzo  ha aderito al Partito Comunista dei Lavoratori.
Briozzo è stato più volte eletto nel coordinamento provinciale dei giovani comunisti e del comitato politico provinciale del Prc.
Contrario alla deriva centrista intrapresa da Rifondazione, si veda in merito l'accordo siglato con Burlando per una grande coalizione che va dall'Udc alla federazione della sinistra, ha deciso di aderire all'unico partito che coerentemente è stato all' opposizione del governo Prodi come quello Berlusconi. Il coordinatore provinciale Anselmo si dichiara molto felice di questa adesione del compagno al Partito in quanto è rappresentativa del fatto che il PCL si stia radicando tra i giovani e sul territorio, inoltre nella comune e passata esperienza nei GC ha potuto apprezzare le qualità politiche del compagno Briozzo.

 

FACCIAMO  CHIAREZZA  SUL  CIV

 (Centro Integrato di Via) DI CARCARE.

 I pubblici Amministratori hanno il dovere-diritto di operare affinché il governo e l’amministrazione della “cosa pubblica” siano gestiti nella massima correttezza, trasparenza e informazione per i Cittadini ai quali DOVREBBE essere reso conto in modo puntuale e leggibile dai loro atti...CONTINUA

 

Mazzette negli slip, indagati vip e politici dal SecoloXIX.it
Nove indagati in un’inchiesta per corruzione, riciclaggio, favoreggiamento che tocca politici, avvocati, un costruttore genovese, Pietro Pesce, e un dirigente dell’Agenzia delle Entrate. L’episodio clou è una mazzetta da 50 mila euro che, secondo la procura di Genova, sarebbe finita all’ex sindaco di Albissola Marina, Stefano Parodi, oggi presidente del consiglio provinciale di Savona. A consegnargliela, Alberto Ferrando, capogruppo della lista civica in maggioranza a Celle. Per conto di Pesce, sospettato di maxi evasione. Tutto nasce dal fermo di una donna alla frontiera con 300 mila euro nascosti negli slip.
.......LEGGI L'ARTICOLO DEL SECOLOXIX
 

Né faccia tosta né amnesia, solo coerenza…

Dispiace sempre vedere le proprie affermazioni strumentalizzate

per fare titoli ad effetto.

È infatti ben noto a questo rispettabile sito ed a chi lo gestisce che

gli scriventi nulla hanno a che fare con chi (l’assessore anti piazza

Rossa) appoggiò lo scorso anno il PD a Vado ligure, tra l’altro

SENZA inserire alcun candidato nella lista Giuliano…CONTINUA

 

                            Alle Testate giornalistiche locali

In relazione all’articolo comparso sul SECOLO XIX del 02/02 pagina della Riviera “speciale elezioni Albenga”...leggi... con la presente sono a smentire sia la mia appartenenza politica all’area di “Sinistra e Libertà” e “Sinistra democratica” che la mia adesione e candidatura a tali liste.

Consiglio invece i cittadini di Albenga e tutti coloro che mi conoscono , visto come sono strutturati e da chi sono rappresentati i partiti ingauni, ad evitare in questa consultazione elettorale di attribuire il voto di preferenza alle liste e ai candidati consiglieri ma dare, invece, il proprio consenso solo al candidato Sindaco, uscendo dalle appartenenze, dagli schemi e dagli schieramenti di partito, e facendo solamente una valutazione serena sui programmi e sull’integrità morale della persona candidata.

Marco Franco

 
dal blog ALASSIO 2009

Grand Hotel et d'Alassio: Una articolata risposta al comunicato     stampa del Sindaco Arch. Marco Melgrati

Dice il Sindaco Arch. Marco Melgrati nel suo comunicato stampa, trasformato in bollettino della vittoria, dopo la notizia della chiusura delle indagini sulle responsabilità per le opere abusive realizzate durante i lavori dell'operazione Grand Hotel...CONTINUA 

 

CHIACCHIERE DA BALLATOIO

 Siamo quasi pronti per una tornata elettorale importante, un test pieno di significati, dato il momento particolare che stiamo vivendo economicamente.

Leggendo quello che molti politici scrivono, però, si ha l'impressione di essere ad una riunione condominiale. Ce n'è per tutti....CONTINUA


1 febbraio

  BERTOLAZZI INVITA I CANDIDATI A DIFENDERE I VADESI

Giancarlo Bertolazzi, in contrapposizione alla posizione del Presidente della Provincia e di tutto il PDL a favore della Piattaforma Maersk e all’ampliamento della centrale Tirreno Power invita i colleghi candidati a vincolare la propria candidatura ad un programma elettorale bipartisan che dica NO MAERSK e NO al potenziamento della Centrale Termoelettrica...LEGGI

 

                                   IDV - FACCIA TOSTA O AMNESIA  

Vado Ligure. "Un progetto folle in termini ambientali e ancor più folle in termini imprenditoriali": così in rappresentanti liguri dell'Italia dei Valori definiscono il progetto della piattaforma Maersk di Vado Ligure.

"Chiunque, ma proprio chiunque, abbia modo di esaminarlo - scrivono in un comunicato Giovanni Baglietto (presidente Coordinamento Provinciale Idv), Marco Caviglione (capogruppo IDV Provincia Savona) e Davide Giribaldi vice-segretario regionale IDV…leggi...Forse i rappresentati del partito di Di Pietro dimenticano che alle ultime elezioni comunali di Vado Ligure un loro rappresentante era candidato nella lista del candidato Sindaco Monica  Giuliano (PD)  a favore della Piattaforma

 
           STORIA DI UN CASELLO E DI UN ...CACCIABALLE!!!
Stupisce la meraviglia del comitato per il casello autostradale di Albamare..leggi..che si accorge solo ora che le promesse dell'ineffabile assessore ai porticcioli valevano quanto la sua parola ,cioè meno che zero!!! Eppure il soggetto aveva  dato ampie prove di inaffidabilità sin dagli esordi della sua carriera, quando fu defenestrato, in 24 ore, dalla carica di segretario provinciale del PCI e confinato alla presidenza delle Cooperative.

Cosa avesse fatto (o non fatto) per subire i fulmini dei suoi "compagni" ancora oggi non e' dato sapere. Certo, conosciamo meglio i suoi 7 anni  in veste di Sindaco di Savona ed il suo lascito di cemento, ad imperituro suggello di un "Attila" meritevole di  bronzea memoria, così come il suo salto di qualità nella Regione Liguria, dove  molto si e' adoperato per  favorire  i porticcioli in un arco costiero già soffocato dalle cubature e dove si  prodigherà (se confermato) per chiudere l'ardua partita della Margonara e della piattaforma  Maersk!!!

A tutti coloro che hanno preso sul serio le assicurazioni del nostro diciamo che peccarono di ingenuità, quando non hanno interpretato il silenzio di Canavese come la pietra tombale sul progetto! Cari amici, il califfo del porto, grande elettore e mentore del nostro, ha in mente tutt’altro casello, in quel di Bossarino, per giustificare la piastra contenitori ammazza - Vado, ben sapendo che, nel giro di pochi km, nessuna società  autostradale sarà disposta ad accettare due svincoli: quindi il diniego di Albamare significa che, ancora una volta, ha vinto non l'interesse pubblico ma quello che sorregge gli affari "cementizi"ed i loro strenui procuratori.

 
                          MA I LIGURI CHE HANNO FATTO DI MALE?
La Liguria merita più lavoro? I 50 posti del nuovo gruppo a carbone della Centrale di Vado? I 200 (forse) per la costruzione della megapiattaforma, sempre (guardacaso) a Vado? Ma la Liguria, e soprattutto la provincia di Savona, e in particolare Vado L., meritano di essere ulteriormente martoriati nell'ambiente e nella salute? Meritano uno come Biasotti?
 Ma che hanno mai fatto di così male per meritare tutto questo?

Forse non si meritano nemmeno uno come Burlando, ma che tra i 2 si tratta di scegliere il meno peggio, magari turandosi il naso; e poi l'Idv ha la speranza, forse l'illusione, o la presunzione, di poter cambiare le cose in meglio da dentro la coalizione, sempre che si rimanga dentro, visto che da Roma Di Pietro non ne è ancora (e giustamente) del tutto convinto" Marco Caviglione

 

GENTE D'ITALIA PER LE ELEZIONI REGIONALI DELLA LIGURIA PROGRAMMA ELETTORALERELATIVO ALLA REGIONE LIGURIA
ED AL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DISAVONA

 

Venerdì pomeriggio è stata inviata una mail con allegato il comunicato stampa relativo alla costituzione del Coordinamento Cittadino di Albissola Marina del Popolo della Libertà...leggi.. Erroneamente avete però pubblicato il simbolo della lista civica Vivi Albissola al posto di quello del Partito della Libertà generando così confusione fra gli elettori albissolesi.

Ci tengo pertanto  a precisare che la nascita del Coordinamento albissolese del Pdl è un fatto esterno alla lista civica di Vivi Albissola alla quale garantiamo comunque il nostro appoggio. Fabio Lenzi

 

 Riflessioni di Mauro Zunino 

 Un compito impegnativo per la prossima amministrazione di Albenga: proseguire, o forse riprendere, nel promuovere il cambiamento del volto di questa città: renderla più vivibile, più sicura, più bella e più a misura d'uomo.

Ci sono, certamente, ancora grandi opere da compiere ma, soprattutto, bisogna restituire ai cittadini il piacere, la voglia e l'orgoglio di vivere Albenga, così come credo sia accaduto  sotto   la mia amministrazione. La ricordate? Quella del “Fare”.

Chi sarà in grado di proseguire nel percorso tracciato ed  in parte attuato ...CONTINUA

 
               Il peggio delle propagande elettorali di Gloria Bardi
In altre elezioni avevo compilato la classifica delle peggio propagande elettorali, dando la PALMA DELL'ORRIDO a Eraldo Ciangherotti, con la bimba in braccio. Questa volta la gara è ardua ma per ora sono 3 le campagne che mi hanno colpito. Una è quella di Nino Miceli, nulla da dire sul sorriso e la bella presenza ma...avete letto il testo? Ci sono una serie di contenuti scritti piccoli e illeggibili a distanza, sotto cui campeggia grande e leggibilissimo "IO ANCHE".

L'idea che io ne ho subito ricavato? Che non importino i contenuti ma il fatto di dire "io anche", i contenuti possono essere indifferenziati ma la demagogia svetta! 

Si ha l'impressione che il bel Nino per un voto direbbe "io anche" a qualsiasi cosa. Che dire della campagna di Burlando? Un presidente uscente che inizia i suoi spot con "ora"...ora Chiara sa che la sua scuola non verrà chiusa, Ora Carlo sa che avrà l'assistenza, Tizio che qualcuno pensa ai pensa al suo lavoro e Caio ai pendolari.

Cavolo! Con tutto questo pensare a Tizio e Caio, lo credo che il povero governatore sbaglia corsie e dimentica patenti! ORA costoro sanno...ma nel periodo in cui Burlando era al governo della regione??? Perché costoro lo sanno solo ora? Sono un po' tardi loro o il governo regionale? Che Burlando si stia coerentemente "burlando" di Chiara, Mario, Grazia e Graziella? Di Biasotti ho visto un manifesto e mi è bastato: "fuori la politica dalla sanità!". Che vuol dire? Che la politica non si deve occupare di sanità??? Che la sanità è roba da privatizzare? Caso mai FUORI LA CATTIVA POLITICA o la LOTTIZZAZIONE PARTITICA dalla sanità e dentro un'assunzione piena di responsabilità politica! Ma chi sono i geni che hanno escogitato queste "scampagnate"? 

 
Osservazioni al documento sulle "cose fatte ed avviate" dall'assessore Ruggeri durante il suo mandato di Paolo Forzano
L'assessore all'urbanistica, Pianificazione territoriale, Infrastrutture e logistica Carlo Ruggeri si ripresenta come candidato alle prossime elezioni regionali, e come assessore uscente presenta la lista delle cose fatte od avviate. Abbiamo scorso il documento: non compare il minimo accenno al casello Albamare.

 Eppure l'11 marzo 2009, quando Burlando ha riunito presso la sala polifunzionale della Regione Liguria in piazza De Ferrari i sindaci dei comuni di Savona, Federico Berruti, di Albisssola Marina, Stefano Parodi, di Celle Ligure, Remo Zunino, di Carcare, Angela Nicolini, di Stella Anselmo Biale ed il presidente del Comitato Casello Albamare, Paolo Forzano, nonchè numeri giornalisti televisivi e della carta stampata, per ascoltare la proposta di un nuovo casello autostradale ad Albamare: in quella occasione Burlando affermò: "Avvieremo uno studio di fattibilità in accordo con Anas, Società Autostrade e Comune di Savona sulla nuova connessione tra l'Aurelia bis ed il nuovo casello di Albamare" ed ancora "Il comitato ha colto un'esigenza diffusa di costruire un casello aggiuntivo che si inserisce all'interno dei nuovi insediamenti previsti per l'Aurelia bis che non risultano alternativi ma complementari. La filosofia del nuovo casello dovrebbe essere quella di eliminare in traffico parassitario sull'Aurelia che deve rimanere sull'autostrada e favorire l'accessibilità veloce all'ospedale di Savona". Carlo Ruggeri ricordò: "ora serve compiere un passaggio con Anas ed Autostrade, tenendo conto che sono state avviate procedure per lo svincolo di via Scotto e per il ponte di Villapiana e in attesa dell'Aurelia bis servirebbe attivare un nuovo casello subito".

Sono passati quasi 11 mesi, ma non ci è giunta nessuna notizia riguardante quanto Burlando e Ruggeri hanno proposto di fare l'11 marzo 2009....leggi... Di più: non vediamo cenno nel documento di Ruggeri, sulle cose fatte ed avviate, al casello Albamare. 11 marzo 2009: promesse al vento? Comitato Casello Albamare  il Presidente  Paolo Forzano

 

ELEZIONI

Primo passo: Ottenere la candidatura 

Secondo passo: riuscire ad essere eletti 

Terzo passo: farsi gli affari propri... 

….fino alla prossima tornata elettorale. 

Ma “di questo passo” mi sa che le prossime “campagne” i nostri rappresentanti dovranno fare dei sit in sui tetti dei palazzi.  

In quello della Provincia o della Regione. 

Perchè a loro non tocca mai? 

Perchè devono “per il supremo interesse del paese” starsene sempre col culo al caldo?

 
Ricerca personalizzata />/iv>
Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi e delle opinioni in essi contenuti 

LEGGI GLI INTERVENTI DI GENNAIO

PATRONATO
A.C.A.I

Sede provinciale
SAVONA
piazza Diaz, 68r
tel e fax
019.8336215

 

 


IL BLOG di MARCO PREVE