FEBBRAIO 2008

                                  "Maestrale" sul Porto di Genova
Ebbene sì, gli uomini di Claudio Burlando sono sempre più addentro allo scandalo del Porto di Genova. Scandalo si fa per dire, perchè trattasi di una vera e propria indagine della Procura, che ha iniziato a dissipare la nebbia che avvolge la "cupola" del Potere a Genova e che guarda agli altri grandi affari figli della commistione politica & affari. Dopo le telefonate di Batini con il Novi e le intercettazioni delle telefonate con Claudio Burlando, il "maestrale", l'associazione di Claudio Burlando, racchiude bene e sempre più la "ciurma" al centro dell'inchiesta. Conosciamo un po' meglio questo soldalizio...LEGGI
                                      LA CONSEGNA DEL SOPRINTENDENTE!
La consegna e' di dormire!!! Mettetevi nei suoi panni. Conosce bene i problemi di Vado Ligure, essendoci nato. Per dovere d'ufficio dovrebbe battersi come un leone perché il mostruoso progetto della piattaforma abbia vita difficile e venga accantonato. Sì, perché si tratta dell'opera più devastante attualmente in discussione, in tutta l'unione europea!!! Ed invece che cosa fa, l'irreprensibile architetto Giorgio Rossini?  Si fa vedere all'inaugurazione della galleria di Porto Vado, opera faraonica e vero pozzo senza fondo di denaro pubblico (chissà chi lo ha invitato). Nel frattempo il ministero dell'ambiente ha preso carta e penna e gli ha intimato "di voler condurre gli opportuni accertamenti ed avviare ogni utile iniziativa atta a salvaguardare l'interesse paesaggistico dell'area e di voler relazionare in merito" (lettera del 23 gennaio 2008 a firma del direttore generale).
Missiva quanto mai opportuna, per ricordare al sullodato dirigente che non e'   un funzionario della Regione o dell' Autorità portuale

da La Repubblica
Marco Preve

Nelle intercettazioni spunta il nome di Gianfranco Siface,  presidente dei revisori dei conti di Maestrale, l´associazione politico culturale di cui è fondatore e presidente il governatore della Regione Claudio Burlando.
Nelle intercettazioni spunta il nome di Gianfranco Siface, professionista presente in molte società. Quelle telefonate tra il console e Novi "Ci vuole un bravo commercialista"..CONTINUA
La Destra chiede più sicurezza, anche a causa dell’indulto  voluto dalla sinistra, ma votato da troppianche nel centrodestra nel 2007 i furti sono aumentati del 36%...CONTINUA
GUARDATE.. dove e come si costruiscono piattaforme, senza far danni alla natura!
INTERVENTO DI ANTONINO MICELI, CONSIGLIERE REGIONALE DEL GRUPPO L’ULIVO  E PRESIDENTE DELLA III COMMISSIONE SALUTE E SICUREZZA SOCIALE DELL’ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA...LEGGI

GENUFLESSI ALLA MAERSK!
Certo, questa multinazionale danese deve aver argomenti a iosa visto che tutti si inchinano al suo passaggio, senza chiedere nulla di quanto dovrebbe!
Prendete il caso del personale genovese, in via di licenziamento: sono un centinaio e bastano ed avanzano per coprire i cosiddetti "nuovi" posti di lavoro che tanto illudono Giacobbe e la sua giunta!..leggi...pur di non perderli, la Regione e' pronta a farsi carico di un anno di cassa integrazione e la multinazionale, bontà sua, la riconoscerà come parte sociale nella vertenza. A fronte di tanta generosità, signori della Maersk, fate un bel gesto: visto che i vadesi non vi vogliono neanche in fotografia, rinunciate al progetto, per il vostro bene, eviterete contenziosi infiniti ed il malumore popolare. Quanto ai vostri sponsor, diteglielo chiaramente: ad impossibilia, nemo tenetur (nessuno può tener fede a cose impossibili).

                                             L'ASSESSORE TUTTOLOGO!
di lui sappiamo il partito(comunisti italiani), l'origine(provincia di LaSpezia) i trascorsi (portaborse di Nerio Nesi), tutte notizie che attingiamo al sito della regione. Se dovessimo giudicarlo dalle affermazioni che i giornali gli mettono in bocca, non prenderebbe la sufficienza ne' come assessore ma neanche come mediocre lettore di giornali. Come si faccia, per esempio, a dire che la provincia di Savona e' ben collegata da infrastrutture viarie e ferroviarie, rimane un mistero...leggi...quanto al suo entusiasmo per la piattaforma di Canavese, forse gli e' sfuggito l'esito del referendum di gennaio ed anche la felicità dei suoi concittadini che abitano il quartiere di Fossamastra, a La Spezia, ai quali la compagnia ravvicinata dei contenitori e' tiepida come un orsacchiotto di peluche. Buon lavoro, assessore e continui a lavorare sull' informazione
Evviva il Mobility Manager
Poiché il Sindaco di Savona, strattonato com’è dagli opposti modi di intendere il rapporto Ammnistrazione-Cittadini della sua variopinta compagine di governo della Città, non sa veramente più che pesci prendere, ecco che qualcuno gli suggerisce di assumere un
Mobility-Manager.Ecco l’idea geniale...CONTINUA

 INQUINAMENTO AMBIENTALE  Dott. Paolo Franceschi

Spett.le Redazione,

in un momento in cui da ogni dove si levano voci accorate in difesa della vita e si  mette in discussione la legge 194, viene spontaneo chiedersi come mai tali voci non si  levino con altrettanto vigore   nei confronti dei danni drammatici che  l’ inquinamento ambientale determina nei confronti della vita riproduttiva:  è noto infatti che esso può indurre  incremento di infertilità,  abortività spontanea, malformazioni. Valga un esempio per tutti...CONTINUA

                               Balle, Bugie e Omissioni.
Il TG3 di ieri, 26 febbraio ha dato ampia notizia del previsto licenziamento di 130 dipendenti della famigerata Maersk della sede di Genova, con tanto di politici inermi e in attesa, sindacati che minacciano interventi e amministratore della suddetta azienda Massacra-Paesi del Nord che timidamente diceva che non si sbilancia: Allora?
Vogliamo vedere che tra un po' di tempo ci tocca vedere lo stesso servizio fatto a Genova, ma con lo sfondo panoramico di Vado Ligure? Per il resto, tutto sarà uguale! Politici inermi con le loro facce di circostanza che ci diranno chissà quale altra balla...Sindacati che ora caldeggiano la costruzione del Cemento-Mostro-Marino che in quel momento sembreranno decisi a difendere i lavoratori (da 5 a 8, non saranno certo 130...almeno questo!) e vertice aziendale che si sarà già defilato per andare a cercare qualche altro lido da distruggere per sempre!! Intanto tutti i nostri amministratori attuali magari saranno del tutto disinteressati del problema perchè nel frattempo il Valzer delle Poltrone li avrà portati chissà dove, e cosi, come al solito a spellarsi le rogne rimarranno i soliti cittadini ai quali loro stessi hanno chiesto il voto e giurato eterna fedeltà ...meditate gente ,meditate...
                                 L’APPIF del CAV. di EMILIO BARLOCCO
Da quando è stato decretato lo scioglimento delle Camere, si assiste ad un bombardamento quotidiano da parte di molti iscritti e di molti altri potenziali Elettori di C-D i quali, attraverso lettere ai giornali e nei mille blog della rete, reclamano a gran voce elezioni primarie per la designazione dei candidati, od almeno grosse novità nelle liste. Anche molti editorialisti ...CONTINUA 
           IPOCRITI,TUTTI A CASA!!!!
La giunta Giacobbe ha il coraggio di emettere questi comunicati..leggi...dopo aver firmato la convenzione che demolirà completamente la costa dei "pirati".
Ora, con quale coraggio, osate atteggiarvi a difensori dei cittadini, dei quali conoscere bene i sentimenti, voi che, tutti i giorni, prendere ordini dal Superpresidente del porto e dalle lobby che lo sostengono?
Se aveste avuto un minimo di saggezza (e di dignità) si sarebbero indette le elezioni anticipate, unico sbocco ormai ad una situazione (per voi) senza via d'uscita!!!!
                                IL "TESORETTO" DIMENTICATO
Non è quello che ci ha tormentato da un anno a questa parte e che non vedremo neppure in fotografia! Parliamo di un fondo, presso la Cassa Depositi e Prestiti, di 60 milioni di euro, a disposizione dei comuni che vogliano abbattere edifici abusivi!! Ora, i comuni in Italia sono più di 8 mila: sapete quanti hanno richiesto di attingere al fondo per penalizzare le cubature fuori legge?  1, un piccolo comune montano dell' Abruzzo...leggi...una domanda insidiosa: se è vero che l'abusivismo in Liguria, a Savona e nel ponente sta celebrando i suoi trionfi, possibile che non ci sia un Sindaco deciso ad abbattere qualche eco-mostro, grande o piccolo, fruendo del "tesoretto", ancora intatto?
Magari una casa da puffo, una villa da vip, qualche quartiere upper-class, meriterebbero di crollare sotto le ruspe.
Ma, forse, da noi queste cose non accadono, anche se, la Procura, ne siamo arcisicuri, ha un bell'elenco di abusi che potrebbero essere cancellati: purtroppo l'iniziativa spetta solo ai comuni e, allora.

Pubblichiamo  questa foto(cliccaci sopra per ingrandirla) , con la paura che possa essere il destino della popolazione Vadese, ma sperando che sia il futuro di certi personaggi pubblici, arroganti e miopi.  Daniele

container di Porto Vado di venerdì....http://it.youtube.com/watch?v=eN-K72Hyai4
INTERROGAZIONE SU COSTRUZIONE NUOVO CARCERE
                                                      CASTA CENSURA!!!!
Questo comunicato stampa, apparso ieri sul giornale on line molto apprezzato per la sua obiettività, non ha trovato posto nei quotidiani che si occupano di Savona...leggi...eppure lo ha inviato una associazione regionale ben conosciuta per le sue battaglie: niente da fare una manina assai casta e pura ha ritenuto di non dover disturbare i manovratori di turno, neanche si trattasse della pro-loco di Montassu'!!!!
SANTA CORONA: PIRATA INFORMATICO “AZZERA” IL COMPUTER DEL DR. QUAINI
PIETRA LIGURE Un episodio misterioso. Parecchi gli interrogativi. Il dottor Stefano Quaini, anestesista del Santa Corona, rappresentante della Cgil medici, tra i più attivi componenti del Comitato per la difesa del Santa Corona (ora Comitato per la tutela della salute del ponente ligure di cui è presidente l’avvocato Alessandro Garassini), è rimasto vittima di un “attentato” informatico...CONTINUA

IL BAR DEL SANTA CORONA FINISCE ALLA COOPERATIVA DEL VICE SINDACO 
Pietra ligure –
Dalla “D.D.S. Spa” di Imperia, via Argine Destro 251, alla cooperativa di Loano del vice sindaco Remo Zaccaria (eletto nella Lista Cenere per Loano), assessore ai Lavori Pubblici, Sport, Impianti Sportivi, Protezione Civile.  Il nuovo corso del bar del Santa Corona, come comunicano a Uomini Liberi alcuni dipendenti dell’ospedale...CONTINUA

                                        QUI CI VUOLE LO PSICHIATRA...
o forse qualche volenteroso magistrato!!! La multinazionale Maersk annuncia tagli del personale, dovuti"alla diminuzione dei profitti", badate bene! L'assessore Vesco coglie la contraddizione con il terminal progettato a Vado, ma e' tanto educato che si riserva di incontrare la ditta in separata sede. Quanto a Burlando, esorta le altre aziende genovesi a farsi carico dei licenziandi! Per parte sua, il Presidente del porto di Savona, accelera le procedure per favorire il colosso danese...leggi...conclusione: o siamo di fronte ad un caso di masochismo generalizzato e quindi occorre invocare lo strizzacervelli; ovvero, qualcuno si e' venduto la pelle dell'orso e allora e' bene sollecitare la curiosità del magistrato!!!!
Emergenza democratica: raccolta firme per le elezioni politiche del 2008.
di PATRIZIA TURCHI
CONTINUA
 CAMERA CON VISTA!!!
Gli abitanti di Porto Vado, giustamente non gradiscono che i contenitori in eccesso facciano da schermo al panorama, ne' che il frastuono si prolunghi oltre le ore sopportabili della notte...leggi...Canavese ha detto che provvederà: nel frattempo li pugnala alle spalle, demolendo per interessi privati, la rada di Porto Vado. Per fortuna i presidenti passano ed i cittadini invece rimangono, con la loro intatta voglia di lottare per difendere il loro habitat e la loro vita..
                                             LO SPUTO DELLA CASTA!!!
A poco più di 1 mese dal clamoroso no dei cittadini al progetto di piattaforma Maersk, ecco la risposta, scontata, del partito degli affari e del dio"contenitore"...leggi...e' come se, ad ogni cittadino che si e' espresso con voto libero e segreto, la giunta Giacobbe sputasse in faccia, con una arroganza ed una supponenza senza eguali. Dopo aver rifatto una giunta, sulla cui legittimità sussistono dubbi pesanti; dopo che l'ordine dei medici provinciale ha ripreso l'allarme sulle cause di mortalità dipendenti da un sito già avvelenato da decenni; dopo che la multinazionale Maersk ha comunicato di licenziare migliaia di persone e centinaia in Liguria; dopo che l'aumento del prezzo del petrolio ha reso sempre più oneroso l'uso delle supernavi; dopo tutti i ragionamenti sulla fragilità del sistema infrastrutturale della nostra provincia:questi signori, leggi i nomi hanno avuto il coraggio di siglare una convenzione sulla pelle non solo dei vadesi ma dell'intero comprensorio. A questo punto va preteso con forza che si chiami il cittadino al voto per il rinnovo del consiglio,non essendo piu' possibile tollerare una malafede tanto inaudita da parte di pubblici amministratori!!!!
 Scacco a Genova  Da    L'espresso    di Vittorio Malagutti
Banche. Imprenditori. Governatori. Capi del porto. Inchieste e arresti travolgono la mappa del potere ligure. Tra progetti faraonici e affari immobiliari.
Bastasse uno scopone a rimettere le cose a posto. Bastasse una partita a carte per sistemare le tessere impazzite del grande puzzle del potere a Genova. Tutto sembra sottosopra, questa volta. E sarà difficile cavarsela con una bella serata al tavolo da gioco del ristorante Europa in galleria Mazzini. Proprio lì, secondo una leggenda diventata luogo comune, si incontrano i potenti per discutere i destini della città. Ospite fisso, il governatore ligure, ex sindaco ed ex ministro diessino, Claudio Burlando, con il suo amico imprenditore Aldo Spinelli, il re dei container meglio conosciuto come patron del Livorno calcio e prima ancora del Genoa. E poi il petroliere Riccardo Garrone (Erg) e Paolo Odone, leader dei commercianti e della Camera di commercio. Non c'è scopone che tenga, ormai...CONTINUA

 

Il Cile è vicino... dal Blog di Beppe Grillo
                                                          LA NOSTRA "RUMENTA"
Anche noi abbiamo la nostra quota di "monnezza", in senso reale e figurato. Come definireste una provincia, come quella di Savona, la prima in Liguria per il PIL generato dal turismo, spaccata in due fino a giugno da 4 massi caduti sul Malpasso ed i cui amministratori non sanno che proporre cartelli, segnavia per percorsi alternativi,"tavoli" di concertazione tra enti, autostrade gratis (ma nessuno paga) ecc...leggi...insomma, la rumenta da noi si chiama "casta", quella che non e' mai riuscita a sfruttare le vecchie gallerie FFSS per predisporre almeno una via di fuga, sia pure a senso unico, in casi di emergenza; quella che continua ad eleggere deputati come Nan, che non riesce neppure ad focalizzare il problema e si vuol ricandidare per la 5 volta; quella che si ritrova amministratori provinciali che esportano le bellezze del turismo sperando che i fruitori ignorino che siamo senza strade e ferrovie degne del nome (speranza vana). Insomma, una classe politica degna di essere posta in discarica, finge di darsi da fare, invoca nuovi terminal da 800 camion al giorno e non si chiede: posso ancora circolare liberamente, o devo temere qualche reazione inconsulta da parte dei miei "elettori
IL MODA: URGENTE DEPOTENZIARE E ABBANDONARE IL CARBONE NELLA CENTRALE TIRRENO POWER DI VADO-QUILIANO
Il Movimento ambientalisti del MODA di Savona, i cui esponenti da oltre 30 anni denunciano i gravi problemi ambientali del savonese, è del tutto d’accordo con la posizione oggi espressa pubblicamente dall’Ordine dei Medici di Savona... .CONTINUA
Azienda Ospedaliera Ospedale Santa Corona  R.S.U.
Rappresentanza Sindacale Unitaria

NAVIGHIAMO CONTROCORRENTE...E DAVANTI C’E’ IL VUOTO
NON CI POSSO CREDERE!!!!
Secondo questa velina, la segretaria della CGIL Anna Giacobbe si accingerebbe a fare le scarpe all'on. Zunino, deputato da solo una legislatura e mezza!!...leggi....la notizia e' da prendere
 con le molle, per le ragioni che sappiamo, Zunino e' molto potente nel partito di Savona, con molteplici agganci a settori economici ed immobiliari, anche fuori regione. Inoltre, si e' dimostrato il più assiduo tra i parlamentari, con pochissime assenze dalle sedute.  Peraltro, gioca a vantaggio della Giacobbe, oltre a coprire parte della quota femminile, cui Veltroni tiene molto, anche la sua esperienza sindacale e il fratello sindaco.

                                     La vittoria del liberalismo
La nascente campagna elettorale vede, per la prima volta nella storia italiana,la sparizione - almeno formale – dello scontro tra due modelli di civiltà tra loro opposti ed inconciliabili. In forme varie e secondo l’evoluzione dei tempi, abbiamo sempre assistito...CONTINUA

                         TEMPI DURI PER I RIBALTONI!!!!!
Ribaltone: termine giornalistico in gran voga presso la casta, dal verbo "ribaltare", sinonimo di "rovesciare","capovolgere". Dicesi di quando una maggioranza eletta viene sostituita da un'altra, composta anche da membri eletti in contrapposizione alla stessa.
Esempi recentissimi: l'elezione del geometra Bovero, già competitore di Giacobbe alla comunali 2004, quale nuovo assessore all'urbanistica del comune di Vado Ligure.
In merito ci sono novità dal Consiglio di Stato che in una articolata sentenza...CONTINUA
Cooperativa Artificio e la fantasia va al potere COMITATO VITTIME DI ORDINARIA INGIUSTIZIA
In riferimento all’articolo “Cooperativa Artificio e la fantasia va al potere”, de “La Stampa” edizione di Savona del 18 Febbraio 2008: E’  vero, la fine degli anni ’80 è stato un periodo favoloso, nel 1989 potevo permettermi di dormire tre ore per notte e durante il giorno lavorare come carpentiere alle Officine Ferrero di Vado Ligure, crescendo ed imparando le basi di quel mestiere che oggi mi permette di vivere.
Ricordo...CONTINUA
                                                             L'ennesimo ritardo
E' semplicemente vergognoso!
Ad oggi le indennità di Cassa Integrazione relative al mese di gennaio non sono state ancora versate. Quasi tutti i mesi emergono problemi di varia natura per i quali, FerraniaTechnologies, arriva a versare i corrispettivi dei lavoratori , ormai da anni in regime di Cassa Integrazione, con pesanti ritardi. Questa è forse una delle "nuove" carte vincenti sfoderate dall'imprenditoria italiana? La giusta maniera di supportare e accompagnare grandiosi piani industriali fatti di colossali  impianti di laminazione e poli di altissima tecnologia. Purtroppo risultano solamente,a mio avviso, le tristi e drammatiche scene di un film già visto troppe volte. La realtà è costituita di enormi sacrifici e perpetuate umiliazioni digerite  in solitario silenzio dai lavoratori , senza la benché minima tutela da parte di chi è pagato per agire a tal proposito.   

Emiliano Monticelli Cassaintegrato Ferrania

Piccole considerazioni sull'assessore Sergio Verdino   di  ROBERTO ABRATE
Il silenzio insegna moltissimo, o almeno, per quel che mi riguarda, dal silenzio ho imparato moltissimo. Mi rendo altresì conto che non e’ poi così facile praticarlo; questa volta, infatti, proprio non riesco a stare zitto. Stavo infatti iniziando a rallegrarmi quando avevo appreso, che all’ultimo consiglio comunale vadese l’assessore all’ambiente Sig. Sergio Verdino era rimasto per tutta la durata del consiglio: muto. Mi rallegravo...CONTINUA
DEDICATO AI   "PANCIAFICHISTI"!!!!
Per "panciafichisti" intendiamo quegli amministratori pubblici i quali, per non svegliare allarmismi per loro "inutili", hanno negato e tuttora negano l'influenza dell'ambiente nel moltiplicare le patologie di cui tratta l' articolo, pensate che alcuni di loro sono laureati in medicina e quindi dovrebbero essere più informati degli altri su questi temi...CONTINUA
CARO ASSESSORE, DI CHE PARLIAMO?
Secondo l'assessore Vesco, la Maersk da una parte licenza a tutto spiano e dall'altro pretende di devastare il territorio con una megapiattaforma...leggi...la contraddizione e' evidente, e siamo d'accordo con lui nel non capire questo gioco delle parti.  Nè si può dire che i cittadini di Vado, col loro voto, abbiano secondato il progetto, il quale, caro Vesco, è fortemente voluto solo dalla Giunta e , segnatamente,dai DS. Allora come se ne esce? Mettendo nell'angolo il grande sponsor di Maersk, il presidentissimo ing. Canavese, il quale, forse, è in grado di spiegare perchè la multinazionale danese, da una parte licenzia, dall'altra viene considerata come la panacea di tutti i mali dell'occupazione savonese.  E se non fosse che uno schermo per far lavorare Gavio e le Coop,alla faccia dell'utilità economica, giusto per spendere un po' di soldi pubblici?
Ci pensi, assessore e non molli, nè accetti scambi leonini. Qui c'e' qualcosa di marcio (in Danimarca o forse a Savona!!!).
NOTA DELLA REDAZIONE: Uomini liberi e uomini quaquaraquà 
Un uccellino ci ha riportato che un noto personaggio politico di Celle che farebbe carte false per fare il sindaco della cittadina, facendo riferimento a “uomini liberi”si esprime con espressioni tipo “ah si, uomini…fatti” accompagnando le parole con un gesto molto esplicito. Non possiamo escludere che qualcuno tra i nostri collaboratori si faccia qualche canna, né che si faccia qualche tiro di coca, ormai di uso così by-partisan specialmente tra i politici, però con risultati molto positivi visto il livello dei loro interventi di denuncia sulle collusioni politica-affari che stanno devastando la nostra regione con Celle in bella evidenza.
Il nostro eroe, in un empito di slancio ideale, ha subordinato la sua adesione al partito democratico alla certa candidatura a sindaco alle prossime elezioni. La cosa fa quasi tenerezza; l’ambizione dell’uomo è decisamente sproporzionata rispetto alla sua statura…politica ed al suo valore generale.
Ci rendiamo conto che ci sono uomini liberi, uomini…fatti, ed uomini quaquaraquà. 

La redazione
           CANAVESE LISCIA IL PELO AI VADESI!!!!
e' un vero peccato che le riunioni del comitato portuale, presieduto dall'ing. Canavese e con la partecipazione dei sindaci di Vado, Bergeggi, Savona ed Albisola Marina, non vengano trasmesse in televisione ovvero si svolgano pubblicamente. Questo perche', leggendo certe cronache giornalistiche si capisce poco e solo quello che l'addetto stampa ha voluto far trapelare. Prendiamo l'ultima riunione: a parte che il risultato del referendum di Vado ligure viene interpretato come una richiesta di modifica del progetto, mentre più correttamente trattasi di un rifiuto "puro e duro" del progetto e dei suoi inevitabili,devastanti, effetti, le famose modifiche migliorative non possono che essere dei palliativi per confondere le idee. Non crediamo che sia interesse di un grande gruppo navale farsi cogliere in castagna su aspetti secondari. Il vero problema rimane quello di sempre la valutazione costi-benefici che non esiste, o meglio e' tutta privata e si limita ai congrui profitti delle coop e di Gavio che riempiranno la rada: una bella penisola di cemento, buona anche per schettinare!!!!
 Ecosavona: da Peluffo a Pozzi
Dopo il crollo della maggioranza eletta dai vadesi nel 2004, ecco un altro risultato del “laboratorio del nuovo Partito Democratico” che Vado avrebbe dovuto essere secondo Giacobbe: l’ex consigliere Pozzi (lista Bovero) subentra a Peluffo in Ecosavona.
E’ questo il nuovo modo di far politica?
Quello ...
CONTINUA
Campagna alla camomilla?   EMILIO BARLOCCO
Ho sentito Berlusconi, ho sentito Veltroni, poi D’Alema e Tremonti, e comincio a chiedermi che razza di campagna elettorale  abbiamo in mente di fare...CONTINUA
Comunicato del CEDA sull’incontro avvenuto oggi con il Sindaco di Albenga.
 SE LA CANTA E SE LA SUONA!!!!
Secondo questa intervista...leggi...l'assessore regionale ai porticcioli avrebbe una indigestione di deleghe tale da far stramazzare un gigante. Il fatto che lo abbiano gravato di cotanto peso, ha una sola spiegazione. Non la bravura e la solerzia politica del soggetto, ma piuttosto una concentrazione ad hoc per rassicurare i tanti aspiranti al business, che magari si sono spaventati di qualche referendum e ora vogliono "garanzie"dalla giunta regionale. Il nostro ha dimostrato, da sindaco non rimpianto, di saper spianare la strada a fior di immobiliaristi in cerca di affari. Certo, non li ha accontentati tutti (impresa sovrumana): ma comunque il cemento ha colato con abbondanza e si spande tuttora, mentre le opere pubbliche (vedi piscina) continuano a languire. Con le deleghe nominate nell'articolo, se fossero vere, al superdotato basterebbe cambiarsi il cappello per progettare e magari autorizzare, col V.I.A., tutti gli ecomostri che vuole, non ricevendo neanche un buffetto da parte della magistratura!
Quindi, non lo rovinate, toglietegli qualche potere, non mantenetelo in tentazione continua!!!
Solo per il suo bene!!!
TRA DENUNCE E NOMINE!!!!
La casta politico-amministrativa bada al business, questo è risaputo. Quella di matrice berlusconiana, soprattutto agli affari privati; quella veltroniana, a spendere denaro pubblico per foraggiare coop ed imprese amiche. Ovviamente non mancano le alleanze e gli incroci: in Liguria il patto tra i due claudio (Burlando e Scaiola) ha portato ad una divisione "virtuosa" del territorio: a ponente prevale il polo, Savona è a macchie di leopardo. A Genova e La Spezia, c'e' un accordo di ferro.
Qualche esempio:...CONTINUA
           Il rischio  del ; del PdL   EMILIO BARLOCCO
Il vantaggio elettorale atteso per il nuovo P.d.L. sembra essere enorme e questa è la prima buona notizia per l’Italia, dopo la “cura “ Prodi. È però necessario che i responsabili della fondazione del nuovo Partito non dimentichino -  neppure per un istante – che la scheda l’hanno in mano gli Elettori. Elettori che attendono una novità vera, sennò, in molti, non andranno a votare ed il successo del Centro-Destra potrà essere molto inferiore alle attese, od almeno alle sue potenzialità teoriche. Anzi...CONTINUA
                                     dal sito: www.casadellalegalita.org
vi segnaliamo:
- Speciale sul Fronte del Porto - Genova
-
Parte il "Cammino" 2008, anche se qualcuno...
-
Suko... chi (si) loda si imbroda.
 
                                COMUNICATO STAMPA Sandro Biasotti
Riconfermo la mia totale estraneità ed il mio trasparente e corretto comportamento sulla vicenda Multipurpose, non essendo mai intervenuto né sull’Autorità Portuale né a favore di chicchessia.
Le mie dichiarazioni
...CONTINUA
                                 Interpellanza sponsorizzazioni società sportive
L'interpellanza  presentata oggi da ALESSANDRO PARINO (AN)  riguardo le sponsorizzazioni che il Comune di Savona vuole effettuare a Rari Nantes e Savona Calcio, discriminando la Fratellanza Ginnastica Savonese...LEGGI
                          Il silenzio e' colpevole  MARGONARA VIVA
Di
sturbare il manovratore è cosa inammissibile in contesti di regime. Questa regola calza a pennello anche per Savona, dove politici, imprenditori e pubbliche cariche si coalizzano per un disegno della Città a loro esclusiva misura. Il silenzio dei giornali locali sulle iniziative che vengono assunte contro i progetti speculativi è così assordante da risultare imbarazzante. Domenica 3 febbraio si è svolto...CONTINUA

Volantino del P.D. sez. Vado Ligure

Il 6/2/08, nella mia cassetta della posta, ho trovato e letto il volantino di cui all’oggetto, recapitato proprio un giorno prima del Consiglio Comunale; al cui ordine del giorno c’era la nomina del nuovo Consigliere di maggioranza in sostituzione del Dott. Pozzi, inabilitato a proseguire il suo mandato per “problemi di lavoro” (fino a una settimana prima sembrava non averne, quando, insieme al gruppo di opposizione,  accettò di entrare in maggioranza e votare a favore della piattaforma, sebbene la Sig.ra Pozzi...CONTINUA

                              Consiglio Comunale Vado Ligure del 7/2/08
ho assistito al Consiglio Comunale del 7/2/08 e, da cittadino di Vado Ligure, voglio esprimere la mia profonda delusione sugli interventi che, i consiglieri e gli assessori di maggioranza, (maggioranza costruita con la ex opposizione) hanno effettuato durante il contestatissimo Consiglio Comunale. Per chi non era presente voglio così riassumere i vari interventi...CONTINUA
                                                  VADO: BAGARRE IN CONSIGLIO!!!!
Il primo consiglio comunale dopo la consultazione sulla piattaforma, si è svolto in un clima di grande tensione, con una vasta presenza di pubblico che, commentando ed esponendo cartelli ha costretto in sindaco ad interrompere i lavori per ben 3 volte.
La nuova maggioranza, comprensiva del geometra Bovero, e' parsa subito in affanno: non ha presentato nessun documento programmatico e si è limitata a comunicare, con burocratico zelo, le cifre della passata consultazione. Per quanto attiene l'opposizione, si e' contestato il "ribaltone" ed annunciato un esposto alla Prefettura e agli altri organi competenti, volto ad annullare un rimpasto di giunta e la nomina del nuovo assessore, avvenuti in spregio allo spirito ed alla lettera della legge degli enti locali. La seduta si e' conclusa con una lunga replica del sindaco Giacobbe

SOLIDALI CON BOVERO...
...ma anche con la democrazia. Quando dei facinorosi si infiltrano in una manifestazione pacifica e civile, forse che questa diventa meno legittima? Non lo crediamo. Il vandalismo rimane un episodio da codice penale: la protesta, anche rumorosa e disinibita, un atto che gli amministratori devono guardarsi dall'alimentare, con atteggiamenti di sfida o di sufficienza. A Vado Ligure...CONTINUA

                                          NON C'E' PEGGIOR SORDO....
tempi grami per i Presidenti dei porti liguri: a Genova succede il finimondo, mentre a Savona bussano i ministeri e ricevono riposte che lasciamo a voi giudicare. In data 18 gennaio c.m. (2 giorni prima del fatidico responso dei cittadini di Vado Ligure), il ministero dell'ambiente pone al presidentissimo alcuni quesiti...leggi...nella stessa data viene rilasciata dall'autorità portuale di Savona, la seguente risposta:
"oggetto:opere del porto di Savona"
con riferimento alla vs richiesta.... in data odierna, si precisa che il P.R.P.,così come approvato con decreto V.I.A. n.371 in data 18 aprile 2005 e con delib. del consiglio regionale della Liguria in data 10 agosto 2005 n.22, non ha subito alcuna modifica ne' nelle destinazioni d'uso ne' nel lay-out. Il P.R.P. viene oggi portato in fase operativa sui singoli progetti nel pieno rispetto di quanto indicato in sede di procedura V.I.A. La verifica di quanto sopra e' condotta direttamente con la presenza della regione Liguria, soggetto competente ai sensi di legge per eventuali valutazioni relative a un'ulteriore procedura di V.I.A. nazionale".
Questa risposta contiene delle banalità e delle gravi omissioni. Intanto e' superfluo attestare che la destinazione d'uso sia una piattaforma per contenitori e non una pista di aeroporto.
Quanto alle omissioni, ci riserviamo di riportarle in dettaglio, per economia di spazio, in un prossimo articolo. Per ora ci basta sottolineare quanto si facile confondere le carte e quanto sia, in certi casi, pericoloso: il porto di Genova insegna!!!!

                         LE "GARANZIE" DI MAERSK!!!
Mentre il nostro arguto Presidente della Regione assicura che eviterà i tagli annunciati dal colosso danese...leggi...la citata multinazionale comincia a licenziare i marittimi danesi per sostituirli con extracomunitari e, così risparmiando, tornare al profitto...leggi...impariamo a memoria queste cifre e date, per imprimerle a lettere di fuoco sulla fronte di chi mente sapendo  di mentire!!!!

               CONSIGLIO REGIONALE DELLA LIGURIA Gruppo Consiliare UDC
Leggiamo con stupore le dichiarazioni rilasciate sui quotidiani dal Presidente della Provincia Bertolotto, in merito ad una sua volontà di candidarsi al Parlamento...CONTINUA
                                          C'ERA UNA VOLTA, UN ASSESSORE...
Portopoli e' un comune vicino a Savona, ricco di industrie non proprio salubri, anzi, diciamolo, assai nocive alla salute. Ora avvenne che parecchie centinaia di abitanti, un giorno decisero di firmare una petizione, per chiedere una consultazione su un progetto di piattaforma che ritenevano nefasta per gli abitanti e l'ambiente, già compromesso da varie forme di inquinamento le firme vennero consegnate ad un consigliere, il quale le trasmise di persona ad un funzionario comunale, credendo, in assoluta buona fede, che sarebbe stata rispettata la legge sulla privacy. In realtà, dopo che la consultazione popolare dette esito negativo per gli sponsor, si accese in qualche assessore una grande smania di conoscere chi aveva osato firmare contro la "casta", non solo per curiosità, ma evidentemente per sanzionare, in ogni modo, i reprobi. Ecco allora iniziare l' assedio quotidiano al funzionario che protegge la privacy, da parte dell'assessore, assetato di rivalsa.
Chi vincerà? Chi ha dalla sua parte la legge e la giustizia?
A nostra modesta opinione l'assessore non ha alcun diritto di conoscere i nomi se non e' indispensabile per una precisa finalità di interesse pubblico (vedi garante per la protezione dei dati personali,newsletter 3-9 marzo 2003).
Se insiste, sarebbe opportuno che fosse denunciato!!!!

                            LE  MINORANZE MANIPOLATRICI
di SILVIO ROSSI Due settimane fa,  mentre  passeggiavo sotto i portici  di Via Paleocapa,   sono stato intercettato dai raccoglitori di firme “referendum Margonara”.Ho chiesto di che cosa so trattasse  e il loro “capo” mi ha risposto ...CONTINUA

LEGGI 2 REPLICHE A QUESTO INTERVENTO

                   CONSIGLIO COMUNALE DI ALBISOLA SUPERIORE GAMBARETTO
Durante il consiglio comunale del 4 febbraio la maggioranza guidata dal Sindaco Lionello Parodi ha risposto a sei interrogazioni presentate da Anima Albisola...CONTINUA
                    E' QUESTO IL RILANCIO DELL' ECONOMIA SAVONESE?
Il negozio di pasta fresca e gastronomia nella torre Bofill  ha un cartello fuori che dice che chiude, che sono stati lasciati isolati..LEGGI...Insomma pare che l'operazione Bofill mostri la corda: si dice che abbiano  ribassato i prezzi degli appartamenti di 50.000 euro perchè non trovano acquirenti, ma che lo sconto non farà venir la voglia di investire in una abitazione a fil di fumo e rumore, ora tocca ai negozietti...il tanto sbandierato rilancio dell'economia savonese grazie all'ondata di speculazione edilizia fa acqua da tutte le parti, oltre che attraverso le crepe...
Che fosse solo un investimento per far girare soldi?? Chissà??
                  BOVERO: UNA VOLPE, UN LUPO? LA STORIA MESSA IN CASTIGO
Inflessibile fustigatore della malapolitica, si ritrovò a giudizio con un’accusa inedita. Cosa insegna il referendum Vado – Maersk
 LUCIANO CORRADO
COME ERAVAMO:   BOVERO STORY
Nel marzo 2004,colpo di scena a Vado Ligure. L'assessore Bovero si candida a sindaco, suscitando l'ira di Peluffo che, dopo 14 anni, gli ritira le deleghe, estromettendolo dalla giunta. Come è stato possibile arrivare a tanto? Eppure...CONTINUA

                                  Appello di Emilio Barlocco al centro destra
Al voto! Al voto, sì, ma con giudizio. Il governo Prodi è passato sull’Italia come una pestilenza medievale ed ora il Cittadino “medio”, prostrato ed anche offeso nell’intimo per le tante umiliazioni subite, è diventato talmente debole di stomaco, che spesso...CONTINUA

 L' ARRESTO DI GIOVANNI   NOVI
I giornali trattano la  questione di Novi, arrestato e ai domiciliari a Genova. A noi interessa mettere in evidenza più che il conflitto di interesse, un filone particolare: l'utilizzo di aree demaniali in modo scorretto ed abusivo da strutture portuali.
I Socialisti hanno proposto al Consiglio Comunale del 31 gennaio 2008 il seguente OdG:Considerato: che la situazione in cui versano centinaia di migliaia di cittadini di Napoli e di altri Comuni della Regione Campania presenta i caratteri di vera e propria ...CONTINUA
Demolizione mercato di piazza Bologna  MICHELE BROSIO
33 a 4 non sono numeri da giocare al lotto, sono il risultato della votazione bipartisan in consiglio comunale a Savona, favorevole alla demolizione dell’edificio che ospitava il mercato della frutta e verdura in  piazza Bologna, costato in allora, circa 15 anni fa, un miliardo di vecchie lire. L’edificio sarà demolito, e...CONTINUA
                               Fronte del porto per spartirsi le tangenti
Genova Dai moli a Cogoleto, i pubblici ministeri stanno indagando su episodi di concussione e corruzione che coinvolgono imprese, politici e dirigenti pubblici. Nel mirino anche uomini chiave della nuova amministrazione dell’Unione...CONTINUA  da Panorama
PER VIRTU' O NECESSITA'?
Corre voce che il super-assessore provinciale Roberto Peluffo, già sindaco "santo" di Vado Ligure, con tanta nostalgia per quell'incarico, abbia dato le dimissioni dal c.d.a della discarica boscaccio. Come è successo?  Si è forse accorto del conflitto di interessi?
Lui lo spiega semplicemente con il fatto di avere esaurito il suo compito. Quale? Altri invece accennano a motivi stringenti, per esempio le norme della finanziaria che vietano il cumulo di cariche.
                                  UDITE UDITE
secondo l'UDITE, un organismo europeo che rappresenta i dirigenti degli enti locali e che organizza convegni e studi su comuni, province e regioni nell'ambito dell'unione, in Italia la legge comunale e provinciale in vigore, non prevederebbe alcuna forma di "ribaltone"...guarda...allora qualcuno ci vuol spiegare cosa sta succedendo a Vado Ligure, dove i giornali hanno anticipato l'entrata in maggioranza di un consigliere che ha sfidato Giacobbe nel 2004, con un programma non proprio favorevole alla Maersk? Chi sa qualcosa, per favore, parli!!!!!
                                         VADO: DEMOCRAZIA "SOSPESA"
Nonostante la pronuncia dei cittadini, la giunta Giacobbe fa finta di niente: anzi, il sindaco pare che abbia nominato assessore il suo ex competitor, geometra Bovero, e che si accinga a presentare la nuova giunta con una semplice comunicazione al consiglio!!!..leggi...ora, possiamo capire tutto, ma che degli esponenti di un partito che osa chiamarsi "democratico", dopo che la popolazione si e' pronunciata in un certo modo, abbiano l'impudenza di sfidare la pubblica opinione in modo cosi' sfacciato, con il rischio di configurare, se non l'abuso d'ufficio, certo l'eccesso di potere e la violazione di legge, consacrando il "ribaltone" per paura di contarsi, lascia veramente esterrefatti. Se vi rimanesse un minimo di saggezza e di decenza, dovreste perlomeno ritirare la scellerata adesione all'accordo di programma: ma ormai, forse, siete fuori tempo massimo!!!!!
Comunicato stampa aumento tariffe ACTS  ALESSANDRO PARINO
Il comunicato stampa di Alessandro Parino inerente alle  proposte  di Marson su risanamento ACTS, in particolare su aumento tariffe....LEGGI

LEGGI GLI INTERVENTI DI GENNAIO

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi e delle opinioni in essi contenuti

 

Sogni e Natura di Macciò Michael-Via S.Lorenzo 69/r-17100 Savona-Telef. e Fax. 019.4500345
Erboristeria, Articoli Regalo, Cosmesi Naturale, Tessuti Provenzali, Idee dal Mondo.

LINKS

SCRIVICI
o telefonaci: 3468046218

Gli spilli di BELFAGOR

MAILINGLIST

ARCHIVIO

Gli interventi di
LUCIANO CORRADO

Gli interventi su
MARGONARA

Da "La Repubblica"
gli articoli di
Angelini e Preve

IL FALLIMENTO PERFETTO

SONDAGGI

PIATTAFORMA DI VADO LIGURE

Nuovo progetto
TIRRENO POWER