Alassio – Melgrati vince grazie a Galtieri e ai voti del PD

Melgrati vince grazie a Galtieri e ai voti del PD

 Parascosso non sfonda, male Zavaroni, disastro De Michelis

Marco Melgrati è il nuovo Sindaco di Alassio (33%).  300 voti in più del rivale Enzo Canepa sostenuto da Giovanni Toti. 

E’ presto detto a chi deve la vittoria Melgrati: Angelo Galtieri che all’architetto ne ha portati in dote da solo 348…. (senza contare i voti degli altri “Galtieriani” in lista Gianotta, Parodi, Zanardi…). Canepa paga, come da previsione, la spaccatura del Centrodestra e soprattutto l’infelice scelta di qualche candidato.

Giovanni Parascosso (22%) non sfonda nonostante la performance del enfant prodige della sinistra radicale, Jan Casella, (440 voti) che si conferma una macchina da voti.  

Male Loretta Zavaroni (solo 13%); nonostante fosse il candidato del PD, anche se mascherato da lista civica, il partito democratico ha convogliato i suoi voti su Melgrati come abbiamo già scritto…LEGGI

Sicuramente la pediatra di origini brasiliane si sarà già pentita di aver rifiutato la poltrona di vice Sindaco che le aveva proposto, in cambio dell’alleanza, Melgrati prima del voto. 

Un disastro la lista di Aldo De Michelis (3%) che non entra neppure in consiglio comunale. 

Un’osservazione: Se la lista di Parascosso e quelle di Zavaroni e Demichelis fossero andate unite al voto avrebbero vinto….(insieme avrebbero infatti raggiunto il 38% nonostante le defezioni di Olivieri e Galtieri). Un suicidio non fare una lista unitaria.

Condividi:
0

Lascia un commento