Alassio, la spiaggia è ristretta, il mare sfratta gli ombrelloni

La strategia dei ripascimenti è fallimentare secondo Italia Nostra, e l’università lancia l’allarme sui prossimi decenni. Diventa necessario ripensare il turismo balneare.

Le foto di Fabio Bussalino della spiaggia di Alassio con gli stabilimenti, sdraio e ombrelloni schiacciati dal mare a ridosso delle case, con il bagnasciuga praticamente scomparso, i bagnanti ammucchiati come nel metrò di Tokyo, dimostrano una cosa: ad Alassio, ma il discorso vale per molte località rivierasche, uno dei due è ormai di troppo.
O gli stabilimenti o il mare. La strategia dei ripascimenti, come dice Roberto Cuneo presidente regionale di Italia Nostra, mostra le corde. Intanto perché ormai non basta più scaricare tonnellate di sabbia a inizio stagione visto che le mareggiate possono arrivare anche nel pieno dell’estate, e poi perché le quantità saranno sempre più grandi e sempre più costose

Gli amministratori non possono più far finta di nulla e non considerare l’allarme della scienza. Lo abbiamo raccontato ieri su Repubblica. Uno studio degli ingegneri del Dicca dell’università di Genova, in base ai dati sull’innalzamento delle temperature e quindi del mare spiega con dati scientifici, non con opinioni, che Alassio inizierà ad essere sommersa anche nelle strade più distanti dalla costa, dalle mareggiate. Le scadenze sono il 2050, il 2080 e il 2100. Alla fine di questo secolo, se non si interverrà in qualche modo, la Alassio a ridosso della spiaggia sarà off limits, invivibile, sommersa costantemente dalle mareggiate.

Che fare? Ci  sono scelte sul breve e medio periodo proposte da Italia Nostra: alleggerire le strutture sulla spiaggia, via il cemento e sostituirlo con strutture amovibili, legno soprattutto. E poi arretrare laddove la convivenza è sempre più difficile. Terza soluzione: liberare le spiagge più a rischio da strutture ed edifici. Spiagge libere non per scelta politico sociale ma per resilienza rispetto alla forza del mare

MARCO PREVE da La Repubblica

GUARDA LE 21 FOTO

ALBENGA

Condividi:
0

Lascia un commento